Honda CR-Z Hybrid firmata Mugen

La coupé ibrida viene elaborata perdendo peso e incrementato la potenza. Le prestazioni? In linea con la sorella “cattiva” Civic Type R.

Honda CR-Z Hybrid firmata Mugen

di Lorenzo Stracquadanio

18 maggio 2011

La coupé ibrida viene elaborata perdendo peso e incrementato la potenza. Le prestazioni? In linea con la sorella “cattiva” Civic Type R.

Honda e il tuner Mugen Euro diffondono le prime immagini ufficiali della Honda CR-Z Mugen, prima coupè ibrida ad alte prestazioni sviluppata sulla versione standard della 3 porte nipponica. Non ci sono ancora dati ufficiali ma entrambi i marchi hanno fatto sapere che i primi test su strada svolti con un prototipo della vettura realizzato sulla CR-Z hanno dato prestazioni di accelerazione da 0 a 100 km/h in linea con la sorella Honda Civic Type R.

Gli interventi messi in atto dai tecnici hanno garantito non solo un incremento della potenza complessiva del 15%, ma anche una riduzione del peso del telaio, adesso più leggero di circa 50 kg, promettendo così una maggiore reattività della vettura nella guida veloce.

“I primi valori sui consumi inoltre sono stati incoraggianti – ha detto Colin Whittamore di Mugen Euro – Abbiamo mantenuto le tre modalità di guida della versione standard ottenendo delle perfomance interessanti”. La Honda CR-Z Mugen adotta un propulsore 4 cilindri da 1.5 litri i-VTEC affiancato da un’unità elettrica, in grado di erogare circa 197 cavalli e 181 Nm di coppia. In altre parole rispetto alla versione ibrida di serie è il 50% più potente.

Il tutto è stato ottenuto grazie all’adozione di un compressore volumetrico realizzato appositamente dai tecnici Mugen. “L’idea di fondo – ha spiegato Whittamore – era di utilizzare la coppia del motore elettrico Honda per incrementare quella del motore tradizionale, puntando allo stesso tempo a un pacchetto finale che fornisse un’esperienza di guida piacevole”.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...