Multe severe a chi fuma durante la guida?

La proposta di sanzionare gli automobilisti “beccati” al volante con la sigaretta accesa continua a suscitare un mare di polemiche

Multe severe a chi fuma durante la guida?

di Fabrizio Brunetti

04 dicembre 2009

La proposta di sanzionare gli automobilisti “beccati” al volante con la sigaretta accesa continua a suscitare un mare di polemiche

Il progetto di sanzionare con una pena di 250 euro chi fuma alla guida sta scatenando accese discussioni tra favorevoli e contrari. Da una parte il variegato popolo di fumatori, che spazia dai “moderati” che mal digeriscono l’eccessiva gravità delle sanzioni previste a fronte di un’innocua scelta personale e contestano la pericolosità per la guida rispetto ad altri comportamenti, ai “costituzionalisti” che considerano la norma un gravissimo attacco alla libertà personale con un’argomentazione che suona all’incirca “nella mia macchina posso fare ciò che voglio e qualsiasi limitazione non è altro che una violazione dei miei diritti”.

Dall’altra parte i non fumatori sono ben lieti che il governo metta un freno a “una pratica che mette a repentaglio la sicurezza altrui per le disattenzioni e gli impedimenti che il fumo comporta alla guida”. Che sia meno pericoloso di tanti altri comportamenti “spesso usuali” in un certo tipo di automobilisti, come possono essere la guida in stato di ebrezza o sotto l’effetto di droghe e medicinali inibenti, è sicuramente ovvio, ma è anche vero che il “vizio del fumo” può essere fonte di distrazione al volante e può incidere – lo dico in qualità di ex fumatore – sulla rapidità di reazione soprattutto in situazioni di pericolo.

E se il fumo comporta un maggiore pericolo alla guida può essere anche comprensibile cercare di scoraggiarlo: una questione su cui il provvedimento che tanto fa discutere in questi giorni pone con evidenza l’accento. Esistono però dei casi limite e se è vero che i propri diritti terminano nel momento in cui si possono minacciare quelli altrui sarebbe davvero difficile accettare di essere multati quando si è incolonnati nel traffico. In questi casi bisognerà prevedere delle “deroghe” altrimenti propongo di comminare una multa anche alle signore che in auto – tra un semaforo e l’altro – sono abituate a rifarsi il trucco