Mercedes: 90 anni fa nasceva Daimler-Benz AG

Due delle Case auto già allora più famose (Benz e Daimler) il 28 giugno 1926 siglarono la fusione: nacquero Daimler - Benz e il nuovo "logo" Mercedes.

Benz Patent Motorwagen 1886: la prima automobile della storia

Altre foto »

Al termine della Prima Guerra mondiale, le condizioni economiche in Europa, e in alcune Nazioni in particolare (fra queste: l'Italia, che uscì vincitrice ma pagando un pesante scotto in termini di economia interna; e la Germania) erano difficili: dal punto di vista sociale e industriale. Il settore dell'auto non costituiva un'eccezione: la produzione automobilistica troppo esigua per dare sufficienti garanzie di lavoro a una manodopera rientrata da quattro anni di guerra, e nel frattempo aumentata di capacità e potenzialità, non garantiva adeguati livelli di occupazione.

Per sopravvivere, alcune Case auto diedero il via a quelle che, nei decenni successivi, si sarebbero definite "joint venture". Una di queste vide nel ruolo di attori principali due delle Case auto già allora più prestigiose, e fu preludio a un'alleanza che dura tuttora: la partnership fra Daimler e Mercedes, che il 28 giugno celebrerà i novant'anni dalla stipula dell'accordo.

Già all'inizio del 1926, le due aziende automotive più antiche della Germania (Dmg - Daimler-Motoren-Gesellschaft, nata nel 1890; e Benz & Cie) avevano manifestato l'opportunità di una fusione: l'anno precedente si era concluso con un monte - produzione di circa 6.000 autoveicoli per entrambe le fabbriche (con una forza lavoro complessiva di 15.000 dipendenti) e profitti per 104 milioni di "Reichsmark".

La stretta collaborazione fra i due nomi - già allora di prestigio - dell'industria automotive tedesca giocò un ruolo determinante per la sopravvivenza futura di entrambe le Case. Parole d'ordine della fusione furono: sviluppo congiunto di nuove linee di autoveicoli e lineup standardizzate; progettazione, produzione e vendita unificate: in questo modo, Benz e Daimler divennero ancora più vicine nella propria mission aziendale.

D'altro canto, le radici di entrambe erano comuni, e vanno fatte risalire al 1886: all'epoca, cioè, nella quale Karl Benz e Gottlieb Daimler costruirono quelle che oggi consideriamo le prime automobili in senso moderno, indipendentemente l'uno dall'altro. Trent'anni più tardi, le due aziende erano presenti sul mercato con due "brand" distinti.

Il matrimonio avvenne nel 1926: inizialmente, attraverso un ufficio commerciale a Berlino e impianti di produzione a Gaggenau (Benz), Untertürkheim, Berlin-Marienfelde e Sindelfingen (Daimler). Quartier generale di Daimler - Benz AG (questo il nome scelto per la joint venture) venne portato a Stoccarda fin dal primo momento.

Dal punto di vista stilistico, l'agreement che aveva portato alla nascita di Daimler - Benz AG venne sottolineato dalla creazione del nuovo monogramma Mercedes - Benz, registrato già a febbraio 1925, e che metteva insieme la stella Mercedes (Daimler) e la corona d'alloro Benz: nelle prime pubblicità del 1926 di Daimler - Benz, i vecchi "loghi" erano tuttavia frequentemente mostrati insieme, e in maniera distinta, entrambi sotto la denominazione "Mercedes - Benz".

Subito dopo la fusione delle due storiche aziende, una prima prova di forza industriale venne richiesta alla newco Daimler - Benz per contrastare gli effetti della Grande Depressione che investì gli Usa dalla fine del 1929 e, successivamente, fece sentire i propri effetti deleteri anche in Europa: gli effetti della sinergia e di programmi rivolti alla produzione di massa permisero a Daimler - Benz di portare avanti il progetto relativo allo sviluppo di una gamma di veicoli più "compatti" (rispetto a quelli fino allora prodotti), ad iniziare dalla innovativa Mercedes 170 (serie W15) del 1931.

 

Se vuoi aggiornamenti su MERCEDES-BENZ inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 14 giugno 2016

Altro su Mercedes-Benz

Mercedes-Benz Classe E 220d Auto AMG Line: la prova su strada
Prove su strada

Mercedes-Benz Classe E 220d Auto AMG Line: la prova su strada

La grande berlina tedesca è migliorata in tutto, con uno stile meno "ingessato" dell’ultima generazione, con tecnologie di livello e un motore diesel vero "cuore" di gamma.

Mercedes-AMG: hypercar ibrida da 1.000 CV
Anteprime

Mercedes-AMG: hypercar ibrida da 1.000 CV

Sfiderà la vettura figlia del progetto tra Red Bull ed Aston Martin

Mercedes S650 Cabriolet Maybach: lusso e potenza con il vento tra i capelli
Anteprime

Mercedes S650 Cabriolet Maybach: lusso e potenza con il vento tra i capelli

La Casa della Stella a tre punte svela quella che sarà la cabriolet più lussuosa e opulenta del mercato.