Geely GS-CC, una cinese alla riscossa

La Geely GS-CC è una coupé-cabriolet che verrà svelata al Salone di Shanghai 2011. Stile “occidentale” e voglia di riscossa.

Geely GS-CC, una cinese alla riscossa

di Francesco Giorgi

19 aprile 2011

La Geely GS-CC è una coupé-cabriolet che verrà svelata al Salone di Shanghai 2011. Stile “occidentale” e voglia di riscossa.

Anche i costruttori cinesi si adeguano alla tendenza stilistica del “vento fra i capelli”. Fra le prime Case che hanno scelto questa soluzione, tipicamente occidentale, c’è la Geely, da noi più nota per l’acquisizione completa della Volvo completata nei mesi scorsi.

La prima Geely Coupé-Cabriolet si chiama GS-CC, una vettura a due posti secchi che sarà svelata al Salone di Shanghai, insieme alla Emgrand EC6-RV, clone della Mini che fa il paio con la Lifan 320.

Rispetto alla “simil Mini”, tuttavia, questa CC presenta uno stile più personale, e – a giudicare dalle prime immagini comunicate – non disgiunto da alcune soluzioni interessanti. Fra queste, da notare il vasto parabrezza fortemente inclinato, una parte posteriore decisamente massiccia (“coda” alta e tronca, piccolo baule che, c’è da giurarci, in caso di capote aperta sarà occupato in larga parte, lasciando ben poco spazio a eventuali bagagli), e una singolare griglia anteriore.

Se infatti sotto il cofano è stato alloggiato un 1.3 turbocompresso da 127 CV (potenza “senza infamia né lode”), le immagini messe a disposizione indicano una certa cura nella realizzazione delle rifiniture per l’abitacolo, dove il tono predominante è la doppia colorazione nero – rosso (sia alla plancia che ai sedili), in pelle, abbinata a modanature in tinta alluminio.

Per concludere: sembra – tuttavia, nei prossimi giorni potremo essere più precisi anche a questo proposito – che si tratti di una concept destinata unicamente ai Saloni dell’auto: secondo le prime indiscrezioni, infatti, non è prevista alcuna commercializzazione per la Geely Gleale GS-CC.