Lombardia: bollo auto alle province!

Le 12 province della Lombardia si sono riunite per chiedere di poter incassare il miliardo di euro dei bolli auto che finiscono in regione

Tra province lombarde e regione Lombardia è una "guerra" senza quartiere per accaparrarsi gli introiti del bollo auto. E sono fior di soldi, che si spera possano essere reinvestiti in collegamenti stradali e servizi per gli automobilisti. Per le province si tratterebbe di una boccata di ossigeno per i trasferimenti statali in calo e per le asfittiche entrate oggi derivanti solo dall'rc auto, dal trapasso di proprietà dei veicoli e dalle bollette energetiche.

La proposta sarà fatta intorno al tavolo a cui hanno partecipato le 12 province lombarde in rappresentanza di 9,2 milioni di abitanti e di 8 milioni di veicoli registrati all'anagrafe regionale e capaci di garantire 1 miliardo di euro all'anno. L'obiettivo, come detto, è quello di poter riscuotere questi introiti, in modo da compensare i tagli da parte della regione e dallo Stato.

C'è da considerare che la crisi del mercato dell'auto rende sempre meno certi gli incassi odierni delle province, con variazioni da anno a anno che si avvicinano al 40%. E questo rende difficile pianificare investimenti. Con il bollo auto si potrebbe contare su un introito più stabile.

Se vuoi aggiornamenti su LOMBARDIA: BOLLO AUTO ALLE PROVINCE! inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 26 luglio 2010

Vedi anche

Rc Auto, verifiche da remoto con il tutor: operazione possibile

Rc Auto, verifiche da remoto con il tutor: operazione possibile

Ai 70 anni di Polstrada, il comandante Giuseppe Bisogno annuncia che i controlli sono tecnicamente fattibili; ora occorre aggiornare il CdS.

Lancia: il marchio sarà venduto ai cinesi di GAC?

Lancia: il marchio sarà venduto ai cinesi di GAC?

Indiscrezioni provenienti dai media brasiliani parlano di una possibile cessione di Lancia ai cinesi del colosso GAC.

Salone di Francoforte 2017: non ci saranno Fca, Psa e Nissan

Salone di Francoforte 2017: non ci saranno Fca, Psa e Nissan

Una indiscrezione Web indica che l’IAA 2017 farà a meno di Fca (ma non Ferrari e Maserati), DS e Peugeot, Nissan e Infiniti, Mitsubishi e Volvo.