Napoli: la città a più alto rischio incidenti

Un’indagine Ania mostra che Napoli è la città col più alto tasso di incidenti stradali. Invece, la più sicura è Rovigo

Napoli: la città a più alto rischio incidenti

di Andrea Barbieri Carones

07 giugno 2010

Un’indagine Ania mostra che Napoli è la città col più alto tasso di incidenti stradali. Invece, la più sicura è Rovigo

Che Napoli e Rovigo fossero agli estremi opposti nella classifica delle città stilata in base alla loro sinistrosità in auto, non c’erano dubbi, visto che basta andare in giro in macchina per rendersene conto. In questo caso non si parla di luoghi comuni ma di dati e cifre riportati dall’Ania, l’associazione delle imprese assicuratrici italiane che, ogni giorno, devono fare i conti con i risarcimenti danni a cose o a persone.

In realtà è un po’ tutta la penisola che dovrebbe preoccuparsi, visto che sono in aumento gli incidenti d’auto, con un numero di veicoli circolanti rimasto sostanzialmente identico all’anno scorso. I dati nazionali, poi, hanno mostrato un’inversione di tendenza dal 2006 a oggi, dopo che dal 1997 al 2006 gli incidenti stradali erano progressivamente calati anno dopo anno. All’ombra del Vesuvio, ogni 100 auto in circolazione, 16 sono oggetto di un sinistro per colpa propria o altrui, a differenza della città veneta in cui a incappare in un fastidioso inconveniente della strada sono solo 5 auto.[!BANNER]

Anche nel settore rc auto, come ben sanno le compagnie di assicurazione, l’Italia è divisa in 2 se non 3 parti: se nel nord ci sono le province a minor rischio sinistro, al sud si trovano quelle col più alto tasso di incidenti: tra le prime, spiccano Rovigo, Pordenone e Gorizia, Piacenza e Rimini: al sud – in negativo – emergono Napoli, Caserta, Reggio Calabria e Salerno.