Caro carburanti: prezzo benzina a 1,79 euro

Dopo un rialzo della Shell la rete nazionale aggiusta i prezzi e la verde arriva a 1,794.

Proseguono i rincari del carburante, più o meno consistenti, sulla rete di distribuzione nazionale. Dopo che Shell ha deciso di aumentare, tra sabato e oggi, la benzina verde di 1 centesimo al litro (1,794 euro/litro) e il diesel di 0,5 centesimi (1,735 euro/litro), gli altri marchi hanno aggiustato i prezzi con un lieve aumento.

Negli impianti oggi il prezzo medio della benzina (in modalità servito) va dall'1,785 euro/litro di Q8 all'1,794 di Tamoil, con i no-logo a 1,717. In leggero aumento il gasolio, che passa dall'1,726 euro/litro dei distributori Q8 all'1,736 di quelli Tamoil, mentre i no-logo sono stabili a 1,641. Un pieno di metano si fa con 0,95 euro/kg, costo invariato dai giorni scorsi.

Il rialzo più rilevante, il secondo in una settimana, è però quello del prezzo del Gpl, stabilito da Eni e seguito poi dalle altre compagnie: in media oggi costa 0,814 euro/litro, con un aumento del 2,5%.

La colpa sarebbe del gelo che ha attanagliato l'Italia creando una maggior domanda di propano e butano per gli impianti di riscaldamento. Nel dettaglio si trova a 0,767 euro/litro presso i distributori Shell e 0,779 dai Q8, mentre è in salita nei no-logo con 0,742.

Se vuoi aggiornamenti su CARO CARBURANTI: PREZZO BENZINA A 1,79 EURO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Eleonora D'Uffizi | 13 febbraio 2012

Vedi anche

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Una flotta di 20 Toyota Rav4 Hybrid e 5 Lexus (NX ed RX) consegnata a Roma alla presenza di Andrea Carlucci (Toyota Italia) e Giovanni Malagò.

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Oltre 100.000 fra Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram avrebbero emissioni superiori al consentito. Marchionne: "Non ci spaventiamo, pronti a collaborare".