Il burnout che finisce in tragedia