Nuova Renault Clio 2019, primo contatto con la nuova generazione

La quinta generazione della Clio nasconde sotto un abito rassicurante una sofisticata dotazione tecnologica che fa da contorno a motori in grado di soddisfare tutte le esigenze di guida.

Nuova Renault Clio 2019, primo contatto con la nuova generazione

di Redazione

11 Giugno 2019

La Renault Clio rappresenta un vero e proprio cavallo di battaglia per la Casa del Rombo: la citycar francese – svelata per la prima volta nell’ormai lontano 1990 – è stata distribuita nel corso degli anni in oltre 15 milioni di unità diventando nel 2013 la vettura di segmento “B” più venduta d’Europa, mentre in Italia è da anni l’auto straniera più venduta, oltre a raggiungere nel 2018 il secondo posto assoluto nel nostro paese.

Per continuare questo successo commerciale, il costruttore d’oltralpe ha presentato la quinta versione della vettura: la nuova Clio si presenta come una generazione completamente inedita, sono nuovi infatti il pianale CMF-B, la gamma propulsori, gli interni, la dotazione tecnologica, senza dimenticare il design esterno che non vanta stravolgimenti, ma segue l’attuale linguaggio stilistico della Casa francese.

Design maturo e senza stravolgimenti

Come accennato in precedenza, il design esterno della nuova Clio non è stato stravolto, d’altronde “squadra vincente non si cambia”, infatti il look ideato della generazione precedente creato da Laurens van den Acker risulta di grande ispirazione anche per questa nuova quinta serie che guadagna la piena maturità.

I caratteristici proiettori a forma di “C” sono stati leggermente modificati, inoltre le luci diurne a LED vengono proposte di serie, mentre il cofano motore risulta più appuntito e muscoloso. La soluzione delle maniglie a scomparsa è stata mantenuta, così come la vista posteriore ha subito ben poche modifiche percettibili, tra cui il fascione paraurti di nuovo disegno e i proiettori leggermente modificati. Per quanto riguarda le dimensioni, la lunghezza rimane invariata sui 4 metri, mentre la larghezza aumenta di ben 7 cm e l’altezza scende di 3 cm, portando in dote in questo modo un’abitabilità interna più generosa e un comportamento della vettura più dinamico. I progressi sono stati registrati anche nella capienza del bagagliaio che guadagna 61 litri, raggiungendo quota 391 litri.

Interni tecnologici e curati

Al contrario degli esterni, l’abitacolo della nuova Clio sfoggia una serie molto lunga di novità, a partire dall’introduzione della strumentazione digitale (Smart Cockpit), disponibile nella versione da 7 o da 10 pollici, con quest’ultima che risulta ampiamente settabile a seconda delle esigenze grazie ai comandi posti sul volante, anch’esso di nuova concezione.

A proposito di display, non passa certo inosservato l’ampio tablet verticale da 9,3 pollici incastonato nella console centrale e dedicato all’impianto di infotainment che permette di controllare la navigazione GPS, l’impianto audio e la connettività per smartphone. Sulla Clio debutta anche la funzionalità Multi Sense, dedicata alle configurazioni del comportamento di propulsore, sterzo e cambio. La vettura vanta inoltre una dotazione da vettura premium che comprende il clima a controllo automatico, la telecamera posteriore, i sensori di parcheggio e i tergicristalli automatici. Gli uomini Renault hanno inoltre impiegato un maggior numero di materiali di alta qualità e fatto più attenzione alle operazioni di assemblaggio, non mancano infine nuove possibilità di personalizzazione, inediti accostamenti cromatici e la possibilità di scegliere tra otto differenti tonalità di illuminazione a LED interna.

Non mancano i sistemi di sicurezza ADAS, infatti attingendo alla lista degli optional è possibile equipaggiare la Clio con il sistema Highway and Traffic Jam Companion che permette una guida “quasi autonoma” in autostrada, gestendo sterzo, acceleratore e freni, mentre si segue la vettura che precede.

Sei allestimenti per tutti i gusti

La nuova Clio viene declinata negli allestimenti Life, Zen, Business, Intense, R.S Line e Initial Paris. Chi ama le auto sportiveggianti potrà scegliere l’allestimento RS Line che propone una dotazione “emozionante” che comprende tra le altre cose lo scarico sportivo, i sedili ad alto contenimento, pedaliera in alluminio e cerchi specifici. La versione Initiale Paris offre invece una dotazione raffinata e tecnologica che comprende sedili anteriori riscaldabili e l’infotainment da 9,3 pollici, ma anche il dispositivo che monitora l’angolo cieco e quello che avverte se si superano i limiti di velocità.

Le motorizzazioni

L’offerta di motorizzazioni si apre con il benzina da un litro aspirato, declinato nelle potenze da 65 e 75 CV, mentre subito sopra troviamo il 1.0 litri TCe sovralimentato da 100 CV, offerto anche in versione GPL e disponibile con l’automatico CVT. Al vertice della gamma a benzina troviamo il 1.3 TCe da 130 CV accoppiato esclusivamente con l’automatico doppia frizione EDC a sette marce. Per quanto riguarda i motori a gasolio, l’offerta comprende il noto 1.5 litri dCi, declinato negli step di potenza da 85 e 115 CV.

Al volante del 1.0 litri TCe sovralimentato si apprezza immediatamente la vivacità e il brio offerto dai 100 CV, in particolare convince la ripresa ai bassi regimi e l’equilibrio dell’assetto che permette di divertirsi anche nelle curve più allegre, grazie ad un rollio portato ai minimi termini. La trasmissione manuale offre cambiate rapide e senza impuntamenti contribuendo in questo modo ad incrementare il piacere di guida.

I prezzi 2019

I prezzi di listino partono da 15.200 euro per la versione entry-level Clio Life TCe 1.0 100 CV e raggiungono i 25.600 euro delle versioni Clio Initiale Paris TCe 1.3 130 CV EDC e Initiale Paris Blue dCi 1.5 115 CV. Ricordiamo che le varianti a benzina meno costose da 65 e 75 CV arriveranno sul mercato in un secondo momento.

Tutto su: Renault Clio