Mercedes E 300 de, l’ibrido diesel che accontenta tutti

La Casa della Stella a tre punte sta esplorando ogni ramo dell’elettrificazione, ma l’ibrido diesel plug-in è tra le soluzioni che ci convincono di più.

In occasione della anteprima italiana della nuova Mercedes E 300 de, primo modello diesel ibrido della Casa della Stella a tre punte, abbiamo avuto l’opportunità di conoscere meglio e più da vicino la gamma EQ sviluppata dal Costruttore tedesco, capace di esplorare le più svariate soluzioni tecnologiche ecosostenibili presenti sul mercato.

La Casa della Stella spinge sull’elettrificazione

Prima di soffermarci sull’esperienza provata al volante del primo diesel ibrido Mercedes, vale la pena fare il punto sul già citato piano di elettrificazione della gamma sviluppato della Casa di Stoccarda. Entro il 2022, tutte le nuove vetture del Gruppo Daimler (Mercedes e smart) vanteranno l’uso di una meccanica elettrificata, infatti questa evoluzione coinvolgerà ogni segmento, a partire dai SUV e fino ad arrivare alle piccole smart. Questa offensiva elettrica targata Mercedes porta il nome del nuovo marchio di tecnologie e prodotti EQ, due lettere che stanno per “Electric Intelligence”.

Parliamo di un totale di ben 130 versioni, tra EQ Boost, con rete di bordo a 48 V, EQ Power, ibridi plug-in, completamente elettriche o con celle a combustibile. Particolarmente interessante l’ibrido plug-in della Stella dedicato ai modelli Classe C, Classe E e Classe S, forti di un motore elettrico in grado di sviluppare 90 kW (circa 122 CV) che oltre a dare una spinta aggiuntiva al motore termico quando necessario permette di viaggiare a zero emissioni per circa 50 km per merito della batteria da 13,5 kWh, mentre l’uso del sofisticato cambio ibrido a 9 marce 9G-TRONIC consente di gestire l’elevata coppia massima complessiva pari a 700 Nm.

Per prima cosa, Smart dice addio al motore termico, infatti dal 2020 venderà vetture esclusivamente 100% elettriche portando una vera rivoluzione tra le vetture da città. Degni di nota anche i modelli elettrificati 48 V EQ Boost, ovvero le versioni mild hybrid a 48 Volt, capaci di offrire indubbi vantaggi in termini di efficienza e performance. La Casa della Stella si è spinta ancora più in sviluppando l’inedita Mercedes-Benz GLC F-CELL, dove per la prima volta in assoluto, la tecnologia ibrida-plug viene abbinata alla cella a combustibile. La gamma EQ raggiunge però il suo apice con la Mercedes EQC, capostipite del suo nuovo marchio ecosostenibile.

La EQC sfrutta una batteria agli ioni da 80 kWh che alimenta due motori elettrici, distribuiti uno per ogni asse delle ruote per complessivi 402 CV. I dati dichiarati parlano di uno scatto da 0 a 100 km/h bruciato in circa 5 secondi, mentre la velocità massima è limitata a 180 km/h. Sfruttando la ricarica veloce a 110 kW, in 40 minuti si ottiene l’80% di ricarica, mentre l’autonomia dichiarata risulta pari a 445-471 km nel ciclo NEDC. 

Mercedes E 300 de

In una splendida giornata di sole abbiamo potuto effettuare un primo contatto con la E 300 de – modello diesel ibrido plug-in della Stella – lungo le strade che da Milano portano nella suggestiva cornice di Cernobbio, paese adagiato sulle sponde del lago di Como.

La scelta firmata Mercedes di coniugare un motore diesel ad uno elettrico ricaricabile, a nostro avviso risulta geniale e particolarmente efficiente sotto molti punti di vista. Disponibile sia in versione berlina che nella variante station wagon, la E 300 de porta in dote il medesimo schema di una vettura ibrida con motore a benzina, ma ovviamente al posto di quest’ultimo un motore a ciclo Otto a gasolio. Parliamo di un quattro cilindri 2.0 litri turbo diesel in grado di sviluppare 194 CV e 400 Nm di coppia massima. A questa unità viene abbinato un motore elettrico da 90 kW (circa 122 cv) e 440 Nm di coppia, il tutto gestito dalla trasmissione automatica 9G-Tronic dotata di nove rapporti.

L’unità elettrica è alimentata da una batteria agli ioni di litio da 13,5 kWh ricaricabile che permette di viaggiare anche a zero emissioni per un’autonomia di circa 50 km secondo il vecchio ciclo di omologazione NEDC. Sfruttando il caricatore da 7,2 kW fornito in dotazione e il wallbox domestico è possibile fare il pieno di energia in appena 2 ore. In modalità 100% elettrica è possibile viaggiare fino ad una velocità massima di 130 km/h, mentre secondo i dati dichiarati la potenza totale raggiunge i 306 CV, mentre la coppia tocca la quota record di 700 Nm. Questi numeri consentono un’accelerazione da 0 a 100 km/h dichiarata in 5,7 secondi, mentre la velocità massima è limitata elettronicamente a 250 km/h.

Per quanto riguarda i consumi, la Mercedes E 300 de vanta consumi ed emissioni inquinanti omologati nel ciclo misto rispettivamente pari a 1,6 l/100 km e 42 g/km di CO2. Questi incredibili valori ottenuti tenendo conto ovviamente anche della modalità 100% elettrica. Per quanto riguarda i prezzi, la E diesel plug-in hybrid viene proposta a partire da 65.656 euro in versione berlina, mentre bisogna spendere 67.381 euro per portare a casa la station wagon.

Come va su strada la E 300 de

Con la Mercedes E 300 de in formato station wagon siamo stati protagonisti di una curiosa economy run a zero emissioni: l’obiettivo era percorre la strada che unisce Cernobbio a Milano sfruttando esclusivamente l’autonomia del motore elettrico della vettura che sulla carta dovrebbe essere di circa 50 km, ma che ovviamente può variare di molto a seconda dello stile di guida utilizzato. In questa gara però non abbiamo avuto la classica “ansia da ricarica” perché nel caso in cui la riserva di energia finisse si può passare immediatamente alla spinta del poderoso diesel.

La potenza di circa 120 CV dell’unità elettrica è poca cosa, mentre la coppia di ben 400 Nm è paragonabile a quella di un diesel 3.0 litri, quindi più che sufficiente a darci la spinta necessaria, ricordiamo inoltre che in questa modalità la vettura non può superare i 130 km/h. Una volta in marcia, la Mercedes E 300 de si muove nel più totale silenziosi, offrendo ai passeggeri tutto il confort e il lusso tipico dei modelli Mercedes di alta gamma. La guida tranquilla portata avanti per raggiungere l’obiettivo ci permette di apprezzare le finiture lussuose dell’abitacolo della Classe E che in questa versione risultava particolarmente luminoso grazie la presenza dell’ampio tetto apribile panoramico. Ad eccezione di alcune curve strette effettuate con particolare attenzione a causa dell’abbondante lunghezza della vettura, guidare la E 300 de è decisamente facile e rilassante, oltre che appagante. Ovviamente se si fanno lavorare entrambi i propulsori, la spinta della vettura diventa vigorosa, a tratti sportiva, permettendo di soddisfare più di un capriccio in termini di prestazioni. Andando decisamente piano in strada e autostrada, e sfruttando la funzione di recupero di energia in frenata durante le decelerazioni, siamo riusciti a centrare il risultato raggiungendo il cancello della Merbag di Milano con una riserva di autonomia di appena 4 km segnati sul computer di bordo.

Mercedes EQ: le immagini della gamma ecosostenibile Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Mercedes GLA 200d Sport 4Matic: la prova su strada

Altri contenuti