Nuova Porsche 911, primo contatto

Bella da vedere e da guidare: sotto il cofano ha un motore di 450 CV e 530 Nm, con la possibilità di guidarla a trazione posteriore o integrale. Ecco come va e quanto costa la Porsche 992.

Le strade della Corsica hanno fatto da cornice ad un test drive particolare, perché tale è la vettura di cui stiamo parlando; oltre tutto prima di entrare nel suo abitacolo e dare sfogo alla nostra voglia di metterla alla prova, avevamo avuto soltanto la possibilità di osservarla mentre faceva bella mostra di sé al Salone Internazionale dell’auto di Los Angeles. Per cui l’invito della Porsche è stato di quelli che “non puoi rifiutare” ma secondo voi…chi lo avrebbe fatto?

ECCO A VOI LA NUOVA PORSCHE 992

Dunque, la Corsica è sicuramente una delle mete più ambite per chi ama le isole, il mare e un entroterra paradisiaco; tutto fa da cornice a strade mozzafiato da percorrere in assoluta modalità “goduriosa”, seppur la veste della 992 ci ha messo un po’ di pensiero a causa della sua larghezza. Già…chi di voi è stato in Corsica? Immagino molti, quindi non perdo tempo a spiegarvi quanto siano strette gran parte delle strade che abbiamo percorso da Bastia e per tutta una bella parte della Corsica. Iniziamo dunque dalle misure: la nuova generazione della 911 è più lunga di 2 cm, più larga di 4 cm e pesa soltanto 50 kg in più della 991. Specifichiamo che il posteriore allargato ormai lo si ritrova identico sia se si compra la versione a trazione posteriore sia se si sceglie quella con trazione integrale; quindi occhi vigili sui retrovisori laterali, sempre, perché la 992 ha un bel lato B ingombrante! Il profilo è esaltante, sinuoso, elegante e sportivo allo stesso tempo; è avvincente, un misto di linea tradizionale con cenni stilistici odierni. Spiccano i cerchi da 20” all’anteriore e da 21” al retrotreno, con dischi freno e pinze esaltanti per dimensione (ma scopriremo che lo sono ancor di più in un approccio dinamico!). Particolare la coda della nuova 911 che ospita lo spoiler che si apre al raggiungimento dei 90 km/h e una griglia con listelli verticali, un chiaro richiamo al passato.

LA PORSCHE 992 E’MODERNA DENTRO

Dopo tanto osservare passiamo all’azione, ma prima ci fermiamo a scoprire l’abitacolo della nuova Porsche 911. Lo sviluppo delle linee che costituiscono la plancia  segue un andamento marcatamente orizzontale, con una rivoluzione che oggi riguarda il posizionamento di molti tasti, delle bocchette di aerazione e dei comandi sul tunnel, dove l’attenzione principale si sposta verso la nuova leva del cambio, che oggi è molto più piccola, oserei dire quasi troppo piccola nel contesto generale dello spazio interno di questa 992. Chiaramente, potremmo anche evitare di scriverlo (ma per onore di cronaca non ci tiriamo indietro), dietro il volante troviamo i paddle, così come pare inevitabile oggi giorno trovare un grande schermo centrale (e non solo) simbolo della modernità tecnologica richiamata dall’infotainment. A tal proposito, segnaliamo due display ad alta definizione ai lati del contagiri mentre lo schermo centrale è grande 10,9” e ospita il sistema esclusivo di Porsche, denominato PCM, conosciuto per la sua rapidità e fruibilità di utilizzo seppur incapace di supportare Android Auto.

IL MOTORE DELLA NUOVA PORSCHE 911 E LE SENSAZIONI DI GUIDA

Classica configurazione per la 992, ovvero sotto il cofano anteriore troviamo lo spazio per dei bagagli, mentre sotto il cofano posteriore si trova un motore 6 cilindri di 3,0 litri boxer biturbo, capace di sprigionare una potenza massima di 450 cv e una coppia di 530 Nm. Sono valori importanti che consentono alla Carrera S di accelerare da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi e raggiungere una velocità di 306 km/h, mentre alla Carrera 4S garantiscono una velocità di punta di 304 km/h e uno sprint da 0 a 100 km/h coperto in 3,8 secondi. Al momento la nuova 911 Carrera S si può avere nella variante 2S o 4S integrale, entrambe con cambio PDK a 8 rapporti. Non ci rimane che spiegarvi come va: la sensazione più bella è quella di aver trovato immediatamente il giusto feeling di guida e questo è solo merito della 911, vettura agile, complice, che pensa solo al tuo piacere, soprattutto se dietro si ha il retrotreno sterzante (di serie sulla 4S, optional sulla 2S). Il motore spinge sempre e sa farti salire dentro l’adrenalina giusta per “sguizzare” via tra una curva e l’altra con una rapidità impressionante, grazie ad un telaio che asseconda ogni sollecitazione e una frenata sempre efficace, anche in casi esagerati. Il cambio è semplicemente perfetto e anche se non si usano i paddle la sua elettronica interpreta al meglio lo stato attuale della guida offrendo sempre il giusto rapporto al guidatore.  Prezzo di attacco della nuova 911 per la versione Carrera S è di 123.999 Euro, mentre la 4S costa 132.051 Euro e dal momento che l’estate si avvicina, possiamo dirvi che la Cabrio ha un listino di 146.691 Euro.

Porsche 911 2019: primo contatto con la nuova generazione Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Porsche Panamera Turbo S Sport Turismo

Altri contenuti