Peugeot 508: storia di concept divenuti realtà

Le concept-car di Peugeot hanno ispirato i nuovi modelli della gamma transalpina, specialmente la nuova 508 che si rifà al design e alla tecnica di alcune delle ultime concept francesi.

Le nuove Peugeot 508 berlina e 508 SW hanno colpito appassionati e critica per il design audace, espressivo di dinamicità, modernità e sportività. Per giungere alle forme definitive che stanno caratterizzando questi nuovi modelli, i tecnici di Peugeot tramite il proprio Design Lab sono passati attraverso la realizzazione di strabilianti concept car che sono rimaste nell’immaginario collettivo. La genesi del design di Peugeot 508 è da ricercare nel prototipo presentato nel 2012 sotto il nome di Onyx, passando due anni dopo da un’altra avveniristica concept car come la Peugeot Exalt, che già mostrava al pubblico la sua indole da coupè sportiva.

Dopo la Exalt è stata la volta della Peugeot Instict Concept, mostrata a tutti durante il Mobile World Congress di Barcellona, in Spagna. Fu una proposta innovativa che, gettava lo sguardo su tecnologie all’avanguardia come l’Internet of Things (internet delle cose) o la guida autonoma, e si fregiava al contempo di una silhouette sempre affascinante, da vera shooting brake. Tutte le concept car di Peugeot hanno esplorano elementi estetici, innovazioni tecnologiche, materiali innovativi inediti e forme che esaltassero le linee delle vetture che portano il Leone sul cofano, con l’intenzione di trasferirli poi in un medio periodo, sui veicoli che la casa transalpina commercializza di serie. Un metodo di lavoro che si indovina guardando i tratti generali inseriti, nel corso del tempo, nelle concept-car che vengono via via presentate ai grandi saloni internazionali dell’auto.

Sicuramente un legame molto forte tra la nuove Peugeot 508 e queste concpet-car che abbiamo elencato, lo troviamo più accentuato nei confronti della Peugeot Exalt. Quest’ultima ha mostrato un design sorprendente che aveva come punti forti le carreggiate ampie con passaruote muscolosi, porte senza cornice ai finestrini, linee eleganti ed atletiche, proprio come la nuova Peugeot 508. La forma del frontale e della coda con una fascia scura che unisce i gruppi ottici posteriori è stata ripresa nei modelli che costituiscono l’attuale gamma del Marchio del Leone, a testimonianza di come i concept non siano un mero esercizio di stile. Le analogie non le troviamo solo nelle forme esterne, ma in ciò che si presenta all’interno dell’abitacolo. I Toggle Switches, ad esempio, i comandi che si ispirano ai tasti di un pianoforte e con i quali si gestiscono diverse funzioni del veicolo, sono stati introdotti per la prima volta su un veicolo di serie grazie al SUV Peugeot 3008, e li abbiamo trovati proprio a bordo della Peugeot Exalt. Da questo modello in avanti sono diventati un tratto distintivo del Marchio, alla stregua dell’innovativo posto di guida Peugeot i-Cockpit. Infine per Peugeot 508 SW fondamentale è stato l’apporto di Peugeot Instict Concept, perché la parte posteriore di quest’ultima ha ispirato non poco l’ultima creatura del Marchio francese.

Peugeot 508: genesi di un design Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Peugeot e-208

Altri contenuti

Elettrificazione “per tutti” e nuovi servizi alla mobilità al centro della rassegna lombarda che costituisce un’importante manifestazione per la ripartenza dell’intera filiera automotive dopo l’emergenza sanitaria.