Suzuki Swift Sport: potenza e leggerezza per una guida che diverte

Leggera e potente, la Swift Sport si presenta come una citycar sportiveggiante e versatile capace anche di offire una ricca dotazione di serie.

Ad una anno dal debutto della terza generazione della Swift, la Casa di Hamamatsu lancia sul mercato la nuova Suzuki Swift Sport, variante agile e potente della citycar nipponica proposta ad un listino di 21.190 euro che nella fase di lancio della vettura diventano 18.150 euro, proponendo un vantaggio per il cliente di ben 3.040 euro, a fronte di un unico allestimento che promette una dotazione di serie completa e ben curata.

L’inedito pianale che equipaggia l’ultima generazione della Swift ha permesso un risparmio di peso di ben 80 kg, portando così l’ago della bilancio a quota 975 kg, ovvero una caratteristica capace di esaltare le prestazioni della vettura, ottimizzare consumi ed e emissioni e regalare una maggiore agilità. Il modello vanta inoltre un passo più lungo di 2 cm e una larghezza più ampia di 4 cm rispetto alla versione che sostituisce: questi dettagli, oltre ad offrire un’abitabilità interna migliorata, permettono una comportamento di guida più sicuro e piacevole, ma anche maggiormente confortevole quando si affrontano le asperità della strada. Un altro dettaglio importante è la presenza delle cinque portiere, capaci di offrire una maggiore versatilità di utilizzo della vettura.

Dal punto di vista estetico, la Swift Sport sfoggia un frontale caratterizzato da una maggiore presenza scenica grazie all’adozione di una mascherina di inedita concezione molto aggressiva chiamata a separare le due feritoie laterale che ospitano i fari fendinebbia. Non mancano altri dettagli sportivi, come lo splitter anteriore, le minigonne laterali, il fascione paraurti posteriore chiamato ad ospitare i due scarichi laterali, lo spoiler posteriore e i cerchi in lega specifici da 17 pollici.

Entrati all’interno dell’abitacolo è possibile apprezzare un ambiente spazioso e confortevole che sfoggia forti connotazioni sportiveggianti, a partire dagli inserti in nero lucido dedicati alla console fino ad arrivare ai dettagli in rosso dedicati ai sedili sportivi, alla plancia, alle maniglie dei pannelli porta, alla leva del cambio ed al bel volante con fondo piatto. Tra i comandi della climatizzazione a controllo automatico – piuttosto intuitivi –  e le bocchette d’aerazioni centrali fa bella mostra di se il display “touch” da 7 pollici con cui risulta possibile controllare le funzioni dell’infotainment, tra cui quelle della navigazione GPS, dell’impianto audio e della connettività per smartphone grazie ai protocolli Android Auto ed Apple CarPlay. Apprezzabile la capienza del bagagliaio che con il divano posteriore in uso mette a disposizione dei passeggeri un’ampiezza pari a 265 litri.

La ricca dotazione di serie non si concentra solo sui confort ed intrattenimento, ma punta molto anche sulla sicurezza, grazie alla presenza di sofisticati dispositivi dedicati all’assistenza alla guida tra cui segnaliamo: “attentofrena” (frenata automatica con riconoscimento pedone), “guidadritto” (mantenimento della corsia supportato, per la prima volta nella gamma Suzuki, dalla gestione attiva dello sterzo) e restasveglio” (monitoraggio dell’attenzione del guidatore), che lavorano in combinazione con il sistema DSBS (Dual Sensor Brake Support, “occhiodilince”). non mancano infine i proiettori anteriori full LED con sensore crepuscolare e sistema “nontiabbaglio”, che inserisce automaticamente gli abbaglianti e gli anabbaglianti, rilevando la presenza di altri veicoli.

Dal punto di vista meccanico, sotto il cofano della Swift Sport batte un compatto, ma potente quattro cilindri 1.4 litri turbo benzina in grado di sviluppare 140 CV e 230 Nm di coppia massima, gestiti da un cambio manuale a sei marce, migliorato rispetto a quello utilizzato sulla precedente versione della citycar nipponica. La buona dose di potenza abbinata al perso decisamente contenuto della vettura permettono prestazioni dichiarate di tutto rispetto che si traducono in una accelerazione da 0 a 100 km/h effettuata in 8,1 secondi e di una velocità massima pari a 210 km/h.

Suzuki Swift Sport: le immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti
Suzuki: le novità al MIMO 2021
Auto Ibride

Suzuki: le novità al MIMO 2021

La presenza del marchio di Hamamatsu al Milano Monza Motor Show 2021 si incentra sulle proposte ad alimentazione ibrida e su moto (ci sarà anche Marco Lucchinelli) e Marine: spazio anche al motorsport con Swift Sport R1 ed alle concept con il prototipo Suzuki Misano dello IED.