Toyota C-HR 2018: debutta l’allestimento Trend

Il C-SUV di Toyota si rinnova: alle versioni Active, Style e Lounge si aggiunge la Trend. Due motorizzazioni (full hybrid 122 CV, 1.2 benzina turbo 116 CV), 2WD e 4WD. Già ordinabile: prezzi chiavi in mano da 24.700 euro.

Toyota C-HR 2018: debutta l’allestimento Trend

di Francesco Giorgi

04 Ottobre 2017

La recente proposta C-SUV del colosso giapponese si aggiorna con l’introduzione di un nuovo allestimento: è Toyota C-HR, che ad un anno esatto dal debutto sul mercato (e oltre 11.000 unità consegnate nei primi sei mesi di quest’anno: cifra che pone l’ultimo nato nella famiglia “baby-Sport Utility” per Toyota nella “top 3” dei C-SUV in Italia) viene aggiornata nella lineup.

L’anticipazione, insieme al dettaglio dei prezzi e delle dotazioni, viene comunicata in queste ore: Toyota C-HR MY 2018 è offerta con l’inedita variante “Trend”, di livello intermedio fra la “Active” di accesso alla gamma e le declinazioni superiori “Style” e “Lounge”.

La rinnovata lineup di Toyota C-HR viene proposta sul mercato con prezzi (“chiavi in mano”) che partono da 24.700 euro. Ecco, nel dettaglio, gli importi modello per modello: Toyota C-HR 1.2 116 CV “Active”: 24.700 euro; 1.2 116 CV con cambio CVT “Trend” 4WD: 29.400 euro; C-HR 1.2  116 CV “Lounge” 4WD con cambio CVT: 31.435 euro; C-HR 1.8 122 CV con cambio E-CVT “Active”: 28.400 euro; C-HR 1.8 122 CV E-CVT “Trend”: 30.000 euro; C-HR 1.8 122 CV E-CVT “Style”: 32.200 euro; C-HR 1.8 122 CV E-CVT “Lounge”: 32.800 euro.

In base agli allestimenti – Toyota C-HR (qui la nostra prova su strada) viene declinata nelle motorizzazioni full hybrid e benzina – l’equipaggiamento di C-HR MY 2018, propone, come dotazioni-base, un gamma di accessori piuttosto ricca: antenna “shark”, cerchi in lega da 17” con pneumatici  215/60 R 17, luci diurne a Led, sensore crepuscolo e sensore pioggia, telecamera posteriore per l’assistenza alle manovre di parcheggio, specchi retrovisori esterni ripiegabili e riscaldabili a comando elettrico, quattro alzacristalli elettrici, climatizzatore automatico bi-zona, computer di bordo multifunzione e schermo TFT a colori da 4.2” per il controllo delle informazioni veicolo, freno di stazionamento elettronico, illuminazione “ambient”, dispositivo infotainment “Toyota Touch 2” du display da 8”, specchio retrovisore centrale elettrocromatico, volante (rivestito in pelle) regolabile in altezza e profondità, sedili posteriori frazionati nello schema 40:60.

La novità “Trend” si caratterizza per la presenza di cerchi in lega da 18”, finestratura posteriore oscurata, vernice metallizzata e, all’interno, rivestimenti in tessuto grigio e finiture in Piano Black, sedili anteriori (quello lato guida provvisto di supporto lombare) riscaldabili. A richiesta, la nuova Toyota C-HR Trend può essere equipaggiata con i pacchetti JBL e Tech Pack, ai quali si aggiunge la nuova finitura Bi-Tone (quest’ultima, insieme agli interni in pelle “Premium Urban Blue Leather” e a specifici cerchi in lega, di serie nella configurazione “Style”).

Riguardo ai sistemi di sicurezza attiva e di ausilio alla guida, la lineup MY 2018 di Toyota C-HR prevede il modulo “Toyota Safety Sense” (sistema Pre-Collision con rilevamento pedoni, riconoscimento segnaletica stradale, Lane Departure Alert, Auto High Beam, Cruise Control adattivo; in più, di serie per l’allestimento “Lounge” e a richiesta per la “Trend”, ci sono il Blind Spot Monitor, il Rear Cross Traffic Alert e il Lane Change Assist), ABS con EBD e BA, il dispositivo di assistenza alle partenze in salita, il controllo trazione e il controllo elettronico di stabilità, il dispositivo “Follow Me Home”.

Sotto il cofano, Toyota C-HR MY 2018 viene offerta su due motorizzazioni: la Full Hybrid 1.8 VVT-i da 122 CV, esclusivamente a due ruote motrici e con cambio E-CVT (l’unità elettrica da 72 CV e 163 Nm di coppia massima viene alimentata da batterie al Nickel-metallo idruro) per una velocità massima dichiarata di 170 km/h, 11” nello scatto 0 – 100 km/h e un consumo a ciclo medio compreso fra 25,6 e 26,3 km con un litro (in base al diametro del cerchio: 17” o 18”); e il turbo benzina 1.2 da 116 CV, nelle due configurazioni 2WD (cambio manuale a sei rapporti) e 4WD (cambio CVT), che raggiunge una velocità massima di 180 e 190 km/h, i 100 km/h con partenza da fermo in 11”4 e 10”9 e denuncia un consumo combinato di 15,9 – 16,9 km con un litro.

Tutto su: Toyota C-HR