Renault Koleos 2017, primo contatto e prezzi per l’Italia

Il nuovo Renault Koleos debutta a settembre sul mercato italiano con due motorizzazioni diesel e prezzi a partire da 31.100 euro

Il nome è rimasto lo stesso, tutto il resto è cambiato. Dimenticatevi il precedente Renault Koleos, SUV compatto prodotto dal 2007 al 2015, perché il nuovo modello non è semplicemente una generazione successiva, è un’auto completamente differente. A partire dalla categoria, che è quella dei SUV di segmento D, in cui rientra a pieno titolo grazie alla lunghezza di 4,67 metri.

Se il primo Koleos si comprava soprattutto per i contenuti, complice la linea poco originale, la seconda edizione punta ad attrarre una clientela più raffinata e ambisce a diventare un’alternativa concreta con un ottimo rapporto qualità prezzo, un design d’impatto ed un pacchetto tecnologico completo. Da non dimenticare le qualità fuoristradistiche derivate dalla Nissan X-Trail, che consentono a Renault Koleos di affrontare senza problemi i fondi a scarsa aderenza e il fuoristrada di livello tecnico non eccessivo. Il nuovo Koleos 2017 debutta con prezzi a partire da 31.100 euro e arriverà nelle concessionarie italiane a settembre.

Esterni: stile atletico e cura per il dettaglio

Il nuovo Koleos non nasconde la propria vocazione fuoristradistica, anzi la enfatizza. I tratti tipici dei SUV vengono esaltati dalle linee volutamente possenti, dai fianchi larghi e dall’importante altezza da terra. Il risultato è una vettura che sembra più grande di quanto non sia realmente e che vanta una presenta su strada di sicuro impatto. Ma se il nuovo Koleos colpisce al primo sguardo, è osservandolo meglio che si nota la cura per il dettaglio che lo distingue rispetto ad altri SUV del segmento. Dalla firma luminosa a C ereditata dall’ammiraglia Talisman, agli inserti cromati che enfatizzano il cofano lungo le fiancate, dalle prese d’aria (con funzione estetica), agli elementi che definiscono la fiancata nella parte inferiore. Ancora, ci sono i mancorrenti in alluminio sul tetto e i gruppi ottici posteriori Led con effetto 3d. I fari anteriori full Led Pure Vision, oltre a conferire un aspetto ricercato e moderno, garantiscono un fascio del 20% più luminoso dei proiettori alogeni.

Interni: spazio a volontà

Il nuovo posizionamento di Renault Koleos non si evince solo dalle dimensioni. È soprattutto nell’abitacolo che il modello conferma la propria appartenenza all’alto di gamma, grazie ad un ambiente accogliente e confortevole, in particolare nella versione Initiale Paris che viene allestita con rivestimenti in pelle Nappa e inserti specifici. La seduta rialzata conferisce un senso di controllo sulla strada, mentre i sedili particolarmente imbottiti e di dimensioni generose garantiscono un comfort da prima classe. La plancia si presenta con un design pulito, che – a differnza degli esterni – non fa ricorso a soluzioni stilistiche particolarmente appariscenti. Dettagli come le maniglie sulla plancia tradiscono la vocazione fuoristradistica del modello, ma acquisiscono un tocco di classe grazie ai rivestimenti in pelle con cuciture a contrasto (a partire dall’allestimento Intens).

Il passo di 2,71 metri, il più lungo della categoria, assicura la massima abitabilità per cinque passeggeri, mentre l’ampio angolo di apertura delle portiere, di ben 70 gradi davanti e 77 gradi dietro, garantisce un’ottima accessibilità. Chi siede dietro ha a disposizione 28,9 centimetri per le ginocchia e può sedere comodamente anche se occupa la posizione centrale del divanetto, dal momento che il tunnel centrale non è per nulla accentuato. Solo i passeggeri alti oltre il metro e ottanta, nel posto centrale, troveranno lo spazio per la testa un po’ ridotto e potranno sfiorare il cielo dell’abitacolo. Spazioso il bagagliaio, che presenta una capacità di ben 579 litri in configurazione standard e di 1.690 abbattendo la seconda fila di sedili attraverso il sistema Easy Break. Peccato per la soglia di carito piuttosto alta, che non agevola le operazioni di carico. L’apertura del portellone, con movimento elettrico, è arricchita anche del sistema di apertura senza mani (semplicemente avvicinando il piede ad un sensore posizionato sotto il paraurti).

La dotazione multimediale comprende il sistema infotainment R-Link 2, gestibile con uno schermo da 7 pollici oppure con lo scenografico tablet da 8,7 pollici a sviluppo verticale, già visto su altri modelli della Losanga. Da qui si ha accesso non solo alla navigazione satellitare e alla più recente connettività con i device mobili tramite Apple CarPlay e Android Auto, ma anche alle altre principali funzioni della vettura: dalla telefonia alla climatizzazione, dall’illuminazione interna fino alla regolazione dei sedili elettrici (in opzione con regolazione lombare e massaggio).

Motorizzazioni: due diesel per consumare poco

L’offerta di Renault Koleos per il mercato italiano punta esclusivamente sul diesel, con le due motorizzazioni 1.6 dCi 130 CV e 2.0 dCi 175 CV. La prima, già conosciuta per i consumi particolarmente contenuti, anche su Koleos si dimostra poco assetata ma, complice la massa importante del veicolo, non è la scelta indicata per chi vuole prestazioni brillanti. Ripresa e accelerazione non sono certo le sue doti migliori, anche a causa del cambio manuale dagli innesti un po’ lenti. Chi invece ricerca un’auto dai costi di gestione contenuti apprezzerà i consumi di appena 4,6 litri/100 km (dichiarati nel ciclo misto) per la versione meno accessoriata e di 5,8 litri/100 km per l’allestimento Intens.

Su strada la motorizzazione che appare più indicata per la vettura è la 175 dCi, grazie alla maggiore potenza e all’accoppiamento con il cambio automatico. Questa trasmissione è un cambio a variazione continua (non doppia frizione) che non delude le aspettative e gestisce gli innesti in modo confortevole, ma con reattività quando richiesto dal guidatore (ad esempio durante un sorpasso).

Il nuovo Koleos beneficia dell’esperienza dell’alleanza Nissan-Renault nella realizzazione di veicoli a trazione 4×4 perché deriva direttamente dall’X-Trail, uno dei punti di riferimento nel segmento da questo punto di vista. La trazione integrale (che presenta tre modalità selezionabili, 2WD, 4WD Auto e 4WD Lock), la notevole altezza da terra (213 mm) e i favorevoli angoli di attacco e di uscita (19 e 26 gradi), consentono al Koleos di superare passaggi fuoristradistici preclusi alla maggior parte dei suoi concorrenti. Insomma, pur non trattandosi di un fuoristrada tecnico, il nuovo Koleos non si ferma davanti ad una pendenza elevata o ad un twist dove solo due ruote rimangono in trazione.

Prezzi e allestimenti

Il nuovo Renault Koleos debutta sul mercato italiano con tre allestimenti: Zen, Intens e Initiale Paris. La versione entry level, offerta al prezzo di 31.100 euro, comprende gia’ cerchi da 17 pollici, Cruise Control, sensori di parcheggio posteriori, Easy Access System, Radio digitale con 8 altoparlanti, Bluetooth e comandi vocali, sistema di navigazione con touchscreen da 7 pollici RLink2. L’allestimento Intens, disponibile con prezzi compresi tra i 33.200 e i 39.100 euro, aggiunge fari Full led, cerchi da 18 pollici bicolore, cristalli oscurati, sensore di parcheggio anteriore e parking camera, sensore angolo morto e schermo da 8,7 pollici. La versione top di gamma Initiale Paris – il cui prezzo varia tra i 40.900 euro della versione a due ruote motrici e i 43.200 euro della versione a trazione integrale – viene completata con l’impianto Bose da 12 altoparlanti, i cerchi in lega da 19 pollici, i sedili elettrici riscaldabili e ventilati, e la selleria in pelle Nappa nera.

Renault Koleos 2017, primo contatto Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Renault: debutta la gamma ibrida E-Tech

Altri contenuti