Mazda2: debutta la terza serie, prezzi da 14.050 euro

Tre linee di allestimento, nuovi contenuti tecnologici e motorizzazioni benzina e diesel SkyActiv: la nuova generazione di Mazda2 cambia poco “fuori” e molto “sotto”.

Nuovi contenuti tecnologici e aggiornamenti nelle dotazioni: ecco, in estrema sintesi, la carta d’identità della rinnovata Mazda2, terza generazione della “compatta” di segmento B del marchio di Hiroshima, che si prepara al debutto in Italia. Mazda2 MY 2017 viene definita, in queste ore, nel dettaglio degli equipaggiamenti, degli allestimenti e prezzi.

La nuova Mazda2 MY 2017 – modello che si prepara a sostituire la seconda serie eletta “Auto dell’Anno” in Giappone nell’autunno 2014 – compie il proprio ingresso in questi giorni nelle concessionarie Mazda.

In vendita a partire da 14.050 euro, Mazda2 di terza generazione (esposta in anteprima, lo scorso marzo, al Salone di Ginevra insieme alla seconda serie di Mazda CX-5, alle aggiornate 3 e 6, al SUV compatto CX-3 e alla iconica MX-5 nella versione RF con hardtop ripiegabile)  si presenta, ad una prima occhiata, sostanzialmente simile alla più recente declinazione nell’impostazione del corpo vettura.

L’ancora recente restyling risale a fine 2014 (il debutto, in Italia, avvenne verso la fine dell’inverno 2015: qui la nostra prima impressione di guida): per questo, i designer Mazda, anziché rivoluzionare l’immagine esteriore della popolare compatta, hanno preferito concentrarsi sulle novità tecnologiche.

Dal punto di vista estetico, un moderato “maquillage” si concretizza nell’adozione dell’antenna di tipo “Shark” (a pinna di squalo) sul tetto, in una leggera modifica alla forma dei fendinebbia (ora a tecnologia Led) e in un più ampio ventaglio di tinte carrozzeria: la tavolozza dei colori di Mazda2 propone, con la terza serie, la nuance premium “Machine Grey” per l’intera lineup, nonché le varianti “Deep Crimson” ed “Eternal Blue” per le versioni alto di gamma. Ampliata anche la disponibilità delle rifiniture per i cerchi in lega da 16”, ora proposti anche in una inedita variante lucida (ottenibile a richiesta).

Ciò che, nell’immagine del corpo vettura di Mazda2 MY 2017, non cambia è la filosofia “Kodo” (termine della filosofia giapponese traducibile con “Battito del cuore”) da tempo impiegata dai designer Mazda nella progettazione dei modelli più recenti: linee nello stesso tempo sinuose e dinamiche, con un pizzico di sportività; un interessante sviluppo del cofano motore, che mantiene l’arretramento di 80 mm dei montanti parabrezza introdotto nel restyling di due anni fa,  la ormai classica calandra “ad ali” Mazda a cornice cromata e i ridotti sbalzi, che insieme ad un “passo” di 2.570 mm permettono una adeguata abitabilità a bordo e una discreta capienza del vano bagagli (280 litri nel normale assetto di marcia, aumentabili a 950 con i sedili posteriori completamente abbattuti).

Più marcati sono gli aggiornamenti che intervengono nell’impostazione delle finiture abitacolo di Mazda2 MY 2017: si segnalano, a questo proposito, un re-engineering per l’Active Driving Display, modificato nella tecnologia dello schermo a colori più luminoso in modo da offrire a conducente e passeggeri uno strumento maggiormente fruibile nell’impiego quotidiano; l’installazione, nei modelli alto di gamma (“Exceed”) della radio digitale DAB per l’impianto audio; nuove tonalità di colore nei rivestimenti interni in tessuto e in pelle (questi ultimi, declinati in due varianti di colore “White” e “Black”, sono ottenibili a richiesta nei modelli di alta gamma). Rinnovati, infine, la grafica della strumentazione, le finiture plancia in “Piano Black”, e il materiale di rivestimento volante, per offrire al conducente una migliore presa e una più elevata ergonomia. Mazda comunica, inoltre, l’aggiunta di più materiali fonoassorbenti, per aumentare la silenziosità e il comfort acustico a bordo.

Due le motorizzazioni, entrambe a tecnologia SkyActiv esclusiva della produzione Mazda: l’unità a benzina da 1,5 litri, articolata su tre livelli di potenza (75 CV, 90 CV, 115 CV) e abbinata al cambio manuale e automatico e al sistema i-ELOOP per il recupero dell’energia in frenata; e il turbodiesel 1.5 (cambio manuale a sei rapporti) da 105 CV.

La terza serie di Mazda2 viene declinata nei tre allestimenti “Essence”, “Evolve” ed “Exceed”. Questi i prezzi di listino: Mazda2 benzina 1.5 SkyActiv-G 75 CV: “Essence” 14.050 euro, “Evolve” 14.750 euro; 1.5 SkyActiv-G 90 CV: “Evolve” 15.300 euro, “Exceed” 18.000 euro; 1.5 SkyActiv-G 115 CV: “Exceed” 18.700 euro. Mazda2 diesel 1.5 SkyActiv-D 105 CV: “Evolve” 17.450 euro, “Exceed” 20.150 euro.

La dotazione “Essence” comprende paraurti e maniglie porta esterne in tinta carrozzeria, specchi retrovisori a regolazione elettrica, cerchi in acciaio da 15”, rivestimento sedili in tessuto nero “Essence”, luci diurne con funzione Leaving Home-Coming Home, alzacristalli elettrico anche posteriore, il Mazda Push Button, il display centrale “Multi Information” con computer di bordo, impianto audio a 4 altoparlanti e comandi al volante, prese AUX e USB, climatizzatore manuale, ABS con EBD, EBA, DSC, TCS ed ESS, dispositivo G-Vectoring Control, sistema i-Stop, il sistema di servosterzo “Speed Sensitive” a comando elettrico, l’Hill Hold Assist.

A questo equipaggiamento, la declinazione “Evolve” aggiunge specchi retrovisori esterni ripiegabili a comando elettrico, finiture accenti abitacolo in Carbon Grey lucido, volante multifunzione e pomello cambio rivestiti in pelle, sedile posteriore frazionato a schema 60 : 40, spot di lettura interni, Cruise Control con limitatore di velocità, connettivitàBluetooth con funzione audio streaming.

L’allestimento alto di gamma “Exceed”, infine, propone in più specchi retrovisori esterni a comando automatico, fendinebbia anteriori a Led, griglia anteriore “Exceed”, terminale di scarico a finitura cromata, cerchi in lega da 16″ in tinta bicolore, vetri posteriori oscurati, fanaleria anteriore Full Led e antenna radio “Shark”, interni in tessuto nero “Exceed” e finiture in ecopelle, sistema infotainment MZD Connect con display centrale TFT da 7” a colori con dispositivo di navigazione satellitare integrato, Active Driving Display a colori, climatizatore automatico, impianto audio digitale DAB, sensori luci e sensori pioggia, modulo rigenerativo dell’energia in franata i-ELOOP per la versione benzina 115 CV, sistema di frenata intelligente SCBS per la guida in città (con rilevamento pedoni), dispositivo LDWS di controllo mantenimento corsia.

Mazda2 MY 2017: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Mazda CX-3 2021

Altri contenuti

Il neo-centenario marchio di Hiroshima è presente alla rassegna che si snoda fra il cuore della metropoli lombarda e l’Autodromo di Monza con tutti i suoi modelli elettrificati, ed offre il programma “MiMo Bonus” con estensioni di garanzia e piani di manutenzione ad hoc.