Opel Corsa riprende i colori della Sprint Rallye

Per non passare inosservati, ecco la versione Color Race della Corsa. Le modifiche si limitano tuttavia alla caratterizzazione estetica

Per non passare inosservati, ecco la versione Color Race della Corsa. Le modifiche si limitano tuttavia alla caratterizzazione estetica

Tutta gialla e nera, proprio come le Opel che tra gli anni ’60 e ’80 hanno raccolto successi nelle categorie Rally e Turismo. In particolare, la nuova Corsa Color Race, trae ispirazione dalla Kadett B Sprint Rallye, vettura indimenticata per tutti gli appassionati del marchio tedesco.

L’ultima versione della compatta si potrà acquistare scegliendo altri accostamenti cromatici: bianco-nero (in catalogo riconoscibile come Casablanca) e rosso-nero (Magma). Sunny Melon. La tinta scura ricopre il cofano, a eccezione di un accenno di una fascia a scacchiera del colore in contrasto, prosegue con il padiglione per concludersi con il portello. Neri sono anche i profili inferiori della fiancata, come gli specchietti e i cerchi in lega da 17 pollici, elemento che aumenta la dose di carattere.

La combinazione cromatica si ripropone varcando la porta d’ingresso. I contorni delle bocchette d’areazione riprendono il colore chiaro, mentre il cruscotto si presenta con una superficie nero lucida.

Purtroppo le modifiche si chiudono qui. I tecnici tedeschi non hanno ritenuto opportuno intervenire sul comparto meccanico, e dunque la Color Race monterà propulsori già noti, come il 1.4 a benzina da 87 o 100 CV, piuttosto che il 1.7 a gasolio che con i suoi 130 CV rappresenta forse la scelta più indicata. Già avviate in Germania, le consegne sul suolo italiano inizieranno nelle prossime settimane, con prezzi a partire da 15.600 euro.

Opel Corsa Color Race Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Opel Mokka 2021: le caratteristiche

Altri contenuti