Nuova Volkswagen Golf 2017: primo contatto

La rinnovata Volskwagen Golf 2017 è la prima vettura del suo segmento ad offrire 5 differenti tipi di alimentazioni e divertimento per tutti i gusti.

Nuova Volkswagen Golf 2017: primo contatto

di Redazione

11 aprile 2017

La rinnovata Volskwagen Golf 2017 è la prima vettura del suo segmento ad offrire 5 differenti tipi di alimentazioni e divertimento per tutti i gusti.

La Casa di Wolfsburg ha scelto la suggestiva cornice di Palma di Mallorca per presentare la rinnovata gamma “2017” della settima generazione della Volkswagen Golf che si distingue per la presenza della nuova variante 100% elettrica denominata e-Golf, per quella ibrida Golf GTE e per le versioni sportive Golf GTI Performance e Golf R.

La Golf 2017 è l’unica vettura di segmento “C” ad offrire 5 differenti tipi di alimentazioni (benzina, diesel, 100% elettrica, ibrida e metano), la vettura punta inoltre molto sul livello di connettività con i sistemi App-Connect e Car-Net dedicati al proprio smartphone, senza dimenticare l’elevata sicurezza offerta dai sistemi di assistenza alla guida (Lane Assist, Front Assist, Adaptive Cruise Control, Traffic Jam Assist e Emergency Assist) e la disponibilità di una tecnologia intuitiva e personalizzata offerta dalle funzioni Active Info Display e Gesture Control. Quest’ultimo sistema permette infatti di controllare il nuovo infotainment e servizi online Discover Pro attraverso i comandi gestuali sullo schermo da 9,2 pollici.

Volkswagen e-Golf 2017: prezzo senza IVA

Con il restyling 2017 dedicato alla media teutonica si aggiorna anche la variante 100% elettrica Volkswagen e-Golf, migliorata sotto molti aspetti e offerta in Italia con una formula molto appetibile ripresa dalla Norvegia, ovvero quella del prezzo senza IVA.  Infatti, con il “Progetto Valore Volkswagen Elettrico NO IVA“, il prezzo per il mercato italiano della e-Golf scende da 39.250 a 32.200 euro.

Rispetto alla versione che sostituisce, la rinnovata e-Golf vanta maggiore autonomia e potenza: i dati dichiarati parlano infatti di un’autonomia pari a 300 km nel ciclo NEDC che scendono a 200 km nell’uso di tutti i giorni, mentre la potenza espressa dal motore elettrico è di 136 CV ( +21 CV), mentre la coppia si attesta sui 290 Nm. Passando alle prestazioni, scopriamo che lo scatto da 0 ad 80 km/h viene effettuato in 6,9 secondi, quello da 0 a 100 km/h in 9,6 secondi e la velocità massima è limitata elettronicamente a 150 km/h.

Per ottimizzare i consumi di energia il computer centrale della vettura utilizza i dati sul percorso forniti dal navigatore satellitare e quelli sulla dinamica longitudinale  dall’unità di controllo del motore. Nel caso in cui la vettura  si trova in una situazione in cui non ha bisogno di attingere all’elettricità per la sua marcia, il display multifunzione MFA avverte il guidatore di rilasciare l’acceleratore, oltre a fornire altri avvisi tramite simboli grafici quando bisogna affrontare una curva, un bivio, un incrocio, un limite di velocità o una rotonda.

A seconda dell’impianto di elettricità o del sistema di ricarica che si utilizza i tempi di ricarica delle batterie cambiano di molto. Se si utilizza una normale presa domestica da 230 V (a 2,3 kW) sono necessarie poco più di 13 ore, per caricare la batteria all’80% il tempo scende a 4 ore e un quarto se si sfrutta una stazione di carica a 7,2 kW, mentre con il sistema di ricarica rapida  CCS (Combined Charging System) a 40 kW bastano appena 45 minuti per ricaricare fino all’80% delle batterie.

La e-Golf viene proposta in un unico allestimento che offre una ricca dotazione di serie tra cui navigatore Discover Pro con touchscreen da 9,2 pollici comandi gestuali e vocali, gruppi ottici anteriori LED, parabrezza in vetro atermico riscaldabile, riconoscimento pedoni, climatizzatore Air Care Climatronic bi-zona e filtro anti-allergeni, selezione profilo di guida, Volkswagen Media Control e App-Connect, strumentazione digitale Active Info Display, Mirror Pack, Light Pack, sensori parcheggio anteriori e posteriori Park Pilot.

Al vertice della gamma della media teutonica si posizione la rinnovata Volskwagen Golf R che grazie ai 310 CV del suo motore turbo si presenta come la Golf di serie più potente di sempre. Proposta nelle varianti di carrozzeria tre porte, cinque porte e Variant (familiare), la Golf R è equipaggiata con il quattro cilindri a benzina 2.0 litri TSI da 310 CV e 400 Nm di coppia massima.

Le  prestazioni dichiarate  parlano di una velocità massima limitata elettronicamente a 250 km/h, che sale a 270 km/h se si opta per il pacchetto Performance. I dati sull’accelerazione parlano invece di uno scatto da 0 a 100 km/h effettuato 5,1 secondi che diventano 4,6 secondi con il doppia frizione DSG. La bruciante accelerazione è resa possibile grazie all’aumento di potenza e coppia, ma anche grazie alla presenza del launch control che migliora le partenze a fermo. Passando ai consumi dichiarati, scopriamo che nel ciclo misto la versione manuale offre un dato di 7,9 l/100 km, con il cambio [glossario:dsg] si raggiungono i 7 l/100 km per la tre porte e i 7,2 per la Variant.

Anche la dotazione della Golf R è stata migliorata con l’adozione dello scarico sportivo in titanio “R Performance” realizzato dalla Akrapovic, capace di offrire un sound molto più coinvolgente e un risparmio di peso di ben che 7 kg rispetto a quello di serie. La Volkswagen Golf R 2017 viene proposta sul mercato italiano ad un prezzo di partenza pari a 45.900 euro.