Suzuki S-Cross 2016, l’ammiraglia guarda lontano

Francesco Parente
21 Luglio 2016
Suzuki S-Cross 2016, l’ammiraglia guarda lontano

Non è soltanto una questione di “sguardo”, che nasconde tante novità e un’aspirazione diversa, più matura rispetto al vecchio modello. La nuova S-Cross rispecchia la voglia di affermazione di Suzuki.

Non è soltanto una questione di “sguardo”, che nasconde tante novità e un’aspirazione diversa, più matura rispetto al vecchio modello. La nuova S-Cross rispecchia la voglia di affermazione di Suzuki.

Quando si parla del piano Suzuki Next 100 si può capire l’intento del Costruttore giapponese, ovvero quello di continuare a crescere, mantenendo un rapporto privilegiato con i clienti ormai acquisiti e catturandone nuovi. Così i vertici giapponesi hanno deciso di presentare un modello nuovo l’anno fino al 2020, intanto però il 2016 è partito con “i fiocchi”, poiché di nuovo si è vista la Baleno, per l’appunto il restyling della S-Cross ed entro fine anno si potrà apprezzare il nuovo Suv di dimensioni compatte (Ignis). Intanto, ci siamo resi conto della bontà e delle prospettive ambiziose messe nel mirino dalla S-Cross, che in Suzuki la definiscono “l’ammiraglia della gamma” e che è pronta a presentarsi sul mercato italiano con un design più originale, con nuovi motori e tre allestimenti.

E’ la più grande della famiglia

Le dimensioni di questa Suv (è lunga 430 cm e larga 178 cm) la rendono gestibile al massimo durante la marcia, in ogni situazione di spazio esterno e di condizione stradale, mentre anche i passeggeri possono godere di un’ambiente confortevole, sia all’anteriore che al posteriore. Infine, anche il bagagliaio, che ha una capacità di 430 litri, regala ai passeggeri la possibilità di caricare una buona dose di bagagli, sfruttando anche la possibilità di un doppio fondo modulabile. Esternamente la S-Cross mette in mostra un nuovo frontale, più imponente e originale, con una nuova calandra e dei nuovi paraurti e gruppi ottici. Il tutto configura al Suv giapponese una grinta maggiore, rimarcabile nel paraurti con nuove forme, nella calandra ampliata orizzontalmente e con un elegante profilo cromato; le luci diurne sono diventate a led (anche al posteriore), mentre il profilo mette in risalto il nuovo stile dei cerchi in lega da 17″. Ci si poteva aspettare qualcosa di più negli interni, in quanto a materiali utilizzati: seppur tutte le componenti appaiono solide e ben assemblate tra loro, la “durezza” di alcune plastiche scontenta l’entusiasmo nei confronti di una S-Cross ben fatta e generosa. A riequilibrare la situazione è il nuovo sistema di infotainment, incastonato in una modanatura piana nera, che trasmette eleganza alla plancia (il sistema è compatibile con i software di mirroring Apple Car Play e Mirrorlink).

Meccanica ed elettronica

Quando si guida la nuova S-Cross si prova una sensazione di sicurezza e affidabilità. La prima è data anche dall’adozione di alcuni sistemi elettronici di assistenza alla guida; tra questi si trovano il Radar Brake Support e l’Adaptive Crusise Control, che monitorano la presenza di un’altra auto sulla stessa traiettoria e la relativa distanza. Il Brake Support, in caso di tamponamento imminente, avverte il guidatore con un deciso effetto sonoro e visivo, ma se questo è in ritardo nell’effettuare una frenata di emergenza, allora la vettura agisce sul pedale del freno rallentando la sua corsa ed evitando l’impatto. L’ammiraglia giapponese sarà in listino con tre allestimenti (Easy, Cool e Top), che ospitano motori a benzina Boosterjet 1.000 cc da 3 cilindri e 112 CV di potenza e un 1.400 cc da 140 CV. Sul fronte del diesel si può optare per un motore di 1,6 litri (di derivazione Fiat) con 120 CV. La S-Cross si può guidare sia a 2 che a 4 ruote motrici, con ripartitore di coppia automatico a fluido e selettore di modalità di guida, mentre la trasmissione può essere manuale a 5 o 6 rapporti oppure  automatica a 6 marce con convertitore di coppia, a doppia frizione.

Trattamento Suzuki

La nuova S-Cross è già ordinabile, anche se il lancio è stato organizzato dalla Suzuki nel prossimo settembre. Per acquistare questo Suv, bisogna spendere un minimo di 18.990 Euro fino ad un massimo di 27.990 Euro. Ad ogni modo, fino al prossimo 30 settembre, Suzuki offrirà ai clienti interessati un prezzo di lancio di 15.190 Euro sulla versione prima in gamma. 

Seguici anche sui canali social

I Video di Motori.it

Suzuki Swace

Annunci Usato

  • suzuki-jimny-1-3-4wd-evolution-ok-kit-raptor-4x4-6cm
    18.900 €
    SUZUKI Jimny 1.3 4WD Evolution OK Kit Raptor 4x4 6cm
    Benzina
    69.230 km
    01/2016
  • suzuki-vitara-1-4-hybrid-4wd-allgrip-gpl-redauto
    23.900 €
    SUZUKI Vitara 1.4 Hybrid 4WD Allgrip GPL RedAuto
    Elettrica/Benzina
    22.000 km
    04/2021
  • suzuki-vitara-1-6-ddis-4wd-all-grip-v-top-uniproprietario-2
    15.490 €
    SUZUKI Vitara 1.6 DDiS 4WD All Grip V-Top UNIPROPRIETARIO
    Diesel
    139.000 km
    10/2015
  • suzuki-vitara-1-4-hybrid-cool-incentivi
    19.980 €
    SUZUKI Vitara 1.4 HYBRID Cool INCENTIVI
    Elettrica/Benzina
  • suzuki-swift-suzuki-swift-1-2-hybrid-top-83cv-incentivi
    14.790 €
    SUZUKI Swift Suzuki Swift 1.2 Hybrid TOP 83cv INCENTIVI
    Elettrica/Benzina
  • suzuki-s-cross-1-4-hybrid-top-incentivi
    24.590 €
    SUZUKI S-Cross 1.4 Hybrid Top+ INCENTIVI
    Elettrica/Benzina
  • suzuki-ignis-1-2-dualjet-4wd-all-grip-top-uniproprietario-2
    13.890 €
    SUZUKI Ignis 1.2 Dualjet 4WD All Grip Top Uniproprietario
    Benzina
    59.000 km
    09/2017
  • suzuki-vitara-1-4-hybrid-4wd-allgrip-top-19
    23.000 €
    SUZUKI Vitara 1.4 Hybrid 4WD Allgrip Top
    Elettrica/Benzina
    19.000 km
    08/2021
  • suzuki-s-cross-1-6-ddis-5-porte-top
    10.900 €
    SUZUKI S-Cross 1.6 DDiS 5 porte Top
    Diesel
    111.000 km
    02/2014

Ti potrebbe interessare anche

page-background