Ford Explorer Plug-in Hybrid: motore ibrido, dimensioni e prezzo

Lo Sport Utility ibrido ricaricabile prodotto a Chicago debutta in allestimento ST-Line: 457 CV, 230 km/h, oltre 40 km in elettrico, grande attenzione a comfort ed equipaggiamenti. Tutti i dettagli.

La strategia di elettrificazione “new gen” messa in atto da Ford a partire dal 2019, che riguarda tanto il comparto autovetture quanto il settore veicoli commerciali leggeri, aggiunge un ulteriore tassello alla propria lineup a basse emissioni allo scarico: si tratta del SUV full-size Explorer Plug-in Hybrid, variante ibrida ricaricabile dello “Sport Utility” di grandi dimensioni ed a sette posti assemblato nello stabilimento di produzione e stampaggio Ford di Chicago, inaugurato nel 1924 ed oggetto dall’inizio del 2019 di un programma di aggiornamento (un miliardo di dollari lo stanziamento pianificato) finalizzato alla produzione, oltre che della sesta generazione di Explorer, anche di Lincoln Aviator e del Police Interceptor Utility.

Un nuovo tassello nella lineup elettrificata

L’esordio di Ford Explorer in Europa, nella variante Plug-in Hybrid, arricchisce la gamma di varianti elettrificate, che va ad interessare pressoché tutti i segmenti di mercato e, secondo i dati Unrae di settembre 2020, vede fra le altre Ford Puma EcoBoost Hybrid al secondo posto per vendite (dietro Fiat Panda e davanti a Toyota Yaris), con 11.600 unità immatricolate fra i modelli ibridi; e Ford Kuga Plug-in Hybrid in prima posizione nel comparto ibrido ricaricabile, con 1.250 esemplari immatricolati e davanti a Volvo XC40 e Mini Countryman.

Di seguito la timeline di debutto dei modelli Ford ad alimentazione mild-hybrid (mHEV), hybrid (HEV), full hybrid (HEV) e 100% elettrica (BEV).

  • 2019: Ford Mondeo Wagon HEV; Ford Transit mHEV; Ford Transit Custom mHEV e PHEV; Ford Tourneo Custom mHEV e PHEV
  • 2020: Ford Fiesta mHEV; Ford Focus mHEV; Ford Puma mHEV, Ford Kuga mHEV, PHEV e HEV; Ford Explorer PHEV
  • 2021: Ford Mustang Mach-e BEV (già esaurite le ordinazioni della variante-lancio First Edition).

Da fine novembre 2020, i programmi Ford rivolti all’elettrificazione (dei quali fa parte il progetto di installazione di un migliaio di “hub” per la ricarica presso i propri centri europei) verranno illustrati al grande pubblico nelle “tappe” italiane dello show itinerante “Ford Go Electric on Tour”, in programma a Milano dal 19 al 28 novembre e che, successivamente, sbarcherà a Torino, Bologna, Padova e Roma.

Viene proposto nell’allestimento più sportivo

Per il mercato italiano, Ford Explorer Plug-in Hybrid viene declinato in configurazione ST-Line, cioè il ben conosciuto allestimento di intonazione sportiva della gamma di Dearborn “all’europea”, e che giustifica l’immagine versatile del veicolo nonché le elevate prestazioni che è in grado di offrire.

Ecco quanto costa

  • Prezzo di listino: 65.856,60 euro
  • Prezzo “chiavi in mano” IVA compresa: 81.000 euro.

Corpo vettura: si fa notare

Classificato in Europa come SUV “full-size”, Ford Explorer (giunto alla sesta generazione di una “stirpe” iniziata all’inizio degli anni 90 e, analogamente alla lineup F-Series ai vertici delle vendite nel segmento pickup, con oltre 8 milioni di esemplari venduti in un trentennio di “carriera” è il SUV più “gettonato” negli USA) è, oltreoceano, un veicolo-bridge fra il più compatto Ford Escape ed i “monumentali” Expedition ed Excursion. Le dimensioni esterne sono “tipicamente americane”, così come l’aspetto esteriore che, pur ingentilito da un’allure piacevolmente sportiva, rimane piuttosto “granitico”: oltre cinque metri di lunghezza, più di 2 metri di larghezza e quasi un metro e ottanta di altezza, su un interasse che supera i tre metri.

Non è decisamente un veicolo per circolare nei centri storici, tuttavia questo non è, e non vuole essere, l’intento principale di Ford Explorer, che per versatilità (e, come dettagliato più diffusamente qui sotto nei paragrafi dedicati alle misure interne e di capienza trasporto persone e bagagli) gioca la propria carta vincente su temi quali capacità di impiego e modularità (sette posti e con le due file posteriori di sedili che, una volta abbattute, vengono integrate nel pavimento, a formare un ripiano da oltre due metri e dieci di lunghezza fino ai sedili anteriori e quasi 2.300 litri di volume massimo utile).

Telaio

  • Sospensioni anteriori: indipendenti McPherson, barra stabilizzatrice da 32 mm, ammortizzatori idraulici a gas
  • Sospensioni posteriori: schema multilink a ruote indipendenti, barra stabilizzatrice da 22 mm, ammortizzatori idraulici a gas.

Ruote

  • Misura cerchi: 8×20”
  • Misura pneumatici: 255/55 R 20.

Impianto frenante

  • Freni anteriori: dischi ventilati da 363×32 mm
  • Freni posteriori: dischi da 350×26 mm
  • Sistemi di ausilio: ABS con EBD, ESP ed EBA (Emergency Brake Assist). A richiesta: frenata d’emergenza AEB integrata nel Pre-Collision Assist con Active Braking e Cross Traffic Alert con Active Braking.

Dimensioni Ford Escape 2020

  • Lunghezza: 5,06 m
  • Larghezza: 2,1 m (con specchi retrovisori ripiegati); 2,28 m (specchi retrovisori compresi)
  • Altezza: 1,78 m (barre portatutto comprese)
  • Passo: 3.025 mm
  • Carreggiata anteriore: 1.704 mm
  • Carreggiata posteriore: 1.713 mm
  • Sbalzo anteriore: 869 mm
  • Sbalzo posteriore: 1.169 mm
  • Altezza minima da terra: 167 mm (a vuoto); 204 mm (a pieno carico)
  • Angolo di attacco: 20°2
  • Angolo di uscita: 21°0.

Vano di carico

  • Altezza massima: 855 mm
  • Lunghezza alla prima fila di sedili: 2.132 mm
  • Lunghezza alla seconda fila di sedili: 1.264 mm
  • Lunghezza alla terza fila di sedili: 532 mm
  • Larghezza fra i passaruota interni: 1.222 mm
  • Larghezza apertura vano di carico: 1.216 mm
  • Altezza dell’apertura vano di carico: 804 mm (a veicolo scarico)
  • Capacità utile di trasporto bagagli: 240 litri (al ripiano copribagagli, modalità 7 posti con ruotino di scorta); 330 litri (al tetto, modalità 7 posti, con ruotino); 635 litri (al ripiano copribagagli, modalità 5 posti con ruotino); 1.137 litri (al tetto, modalità 5 posti con ruotino); 2.274 (al tetto, modalità 2 posti, con ruotino).

Pesi

  • Peso a vuoto: 2.466 km (versione senza tetto panoramico, con 75 kg di peso conducente, tutti i liquidi a livello, serbatoio al 90%)
  • Massa complessiva: 3.160 kg
  • Capacità di traino: 2.500 kg con rimorchio frenato; 750 kg con rimorchio non frenato
  • Massa complessiva con traino: 5.660 kg
  • Peso massimo ammesso sul tetto: 35 kg.

Abitacolo: comfort hi-tech per sette persone

La filosofia adottata da Ford in ordine al lancio europeo di Explorer Plug-in Hybrid sembra enfatizzare, ampliandola secondo gli standard americani, i già ampi assortimenti di dotazioni propri della produzione del Vecchio Continente. I nuovi clienti, cioè, hanno a disposizione un veicolo praticamente “full optional”, tanto nel “capitolato” di accessori (compresi la strumentazione digitale con schermo a colori da 12.3” ed il sistema multimediale Sync 3 con display touch “tablet-line” da 10.1” Tft a cristalli liquidi) quanto nella scelta dei materiali e nell’attenzione al comfort per conducenti e passeggeri (sistema di eliminazione dei rumori che provengono dall’esterno, rivestimenti in pelle di qualità, sedili anteriori multiregolazione elettrica, riscaldabili, ventilati e provvisti di funzione massaggio, climatizzatore automatico tri-zona, tetto panoramico in cristallo a doppi pannelli con comando elettrico di apertura e chiusura, un poderoso impianto audio DAB Bang & Olufsen da 1.000W con 14 altoparlanti, numerosi vani portaoggetti e portabicchieri, “nicchia” per la ricarica wireless degli smartphone).

Dimensioni interne

Prima fila di sedili

  • Spazio in altezza: 987 mm
  • Spazio per le gambe: 1.093 mm
  • Larghezza a livello spalle: 1.570 mm
  • Larghezza a livello fianchi: 1.504 mm.

Seconda fila di sedili

  • Spazio in altezza: 971 mm
  • Spazio massimo per le gambe: 991 mm
  • Larghezza a livello spalle: 1.573 mm
  • Larghezza a livello fianchi: 1.501 mm.

Terza fila di sedili

  • Spazio in altezza: 988 mm
  • Spazio massimo per le gambe: 817 mm
  • Larghezza a livello spalle: 1.388 mm
  • Larghezza a livello fianchi: 1.038 mm.

Le dotazioni di serie

Di seguito l’elenco di equipaggiamenti standard in dotazione a Ford Explorer Plug-in Hybrid per l’Europa.

  • Cerchi in lega “Machined Aluminium” da 8×20” con pneumatici da 255/50 R 20
  • Gruppi ottici (anteriori e posteriori) a Led
  • Finestratura “privacy”
  • Barre portatutto longitudinali sul tetto
  • Specchi retrovisori esterni regolabili e ripiegabili a comando elettrico con funzione memoria ed indicatori di direzione integrati
  • Battitacco ST-Line
  • Illuminazione abitacolo “ambient”
  • Climatizzatore automatico tri-zona
  • Volante sportivo rivestito in pelle con cuciture rosse a contrasto e leve cambio
  • Sedili semi-anatomici rivestiti in pelle con cuciture rosse a contrasto
  • Sedili anteriori climatizzati e a 10 vie di regolazione a comando elettrico
  • Sedili della seconda fila con sistema Power Assist
  • Sedili della terza fila con sistema Power Fold
  • Dispositivo di cancellazione rumori esterni
  • Apertura automatica del portellone “Hands-free Liftgate”
  • Digitalizzazione, connettività e infotainment
  • Strumentazione digitale con display da 12.3”
  • Schermo centrale da 10.1” per la visualizzazione ed il controllo delle funzionalità multimediali, audio e di navigazione (modulo Sync 3 a comandi vocali e compatibilità con gli standard Apple CarPlay ed Android Auto, interfaccia WhatsApp, Waze e Google Maps, Ford Co-Pilot Assist 2, Touch Navigation System,hotspot WiFi, suite di servizi online FordPass Connect, gestione da remoto per apertura e chiusura porte, accensione del motore e climatizzazione, funzioni Live per visualizzazione informazioni sul traffico, stato del veicolo e situazioni di pericolo lungo il tragitto, Keyfree System, Bang & Olufsen Sound System DAB da 1.000W con 14 altoparlanti); Ford Pass Connect EV per visualizzazione degli “hub” per la ricarica presenti sul territorio, pianificazione e controllo da remoto di autonomia, stato batteria e ricariche, programmazione tempi di ricarica e di partenza e pre-climatizzazione
  • Sistema di ricarica wireless per device portatili
  • Sistema My Key.

Tecnologia di propulsione

Sotto il cofano, la nuova declinazione ibrida ricaricabile di Ford Explorer che esordisce in Europa viene equipaggiata con la performante motorizzazione bi-turbo benzina 3.0 EcoBoost a sei cilindri a V, abbinata ad un motore elettrico e ad un generatore alimentati da una batteria agli ioni di litio da 13,6 kWh la cui ricarica avviene anche dall’esterno così come attraverso il sistema di frenata rigenerativa. Con una potenza massima di 457 CV ed una forza motrice di 825 Nm, Explorer Plug-in Hybrid risulta essere il veicolo ibrido più potente nell’attuale lineup dell’Ovale Blu. Una definizione che trova conferma nelle performance dichiarate: 230 km/h la velocità massima, e 6”1 per lo scatto da 0 a 100 km/h. “Cifre” davvero notevoli se si considerano le dimensioni ed i pesi del veicolo, non certo “minimal”, e che tuttavia non incidono sulla sua sobrietà: a ciclo medio e secondo gli standard WLTP, Ford Explorer Plug-in Hybrid dichiara un consumo nell’ordine di 3,1 litri di benzina per 100 km, e le emissioni di CO2 si attestano su 71 g/km.

La batteria agli ioni di litio trova posto in un vano sotto la seconda fila di sedili, e può essere ricaricata – ad una “presa” domestica oppure ad una colonnina pubblica – mediante una presa da 7 kW presente sul parafango anteriore sinistro (protetta da uno sportellino). Lo stoccaggio dell’energia nell’accumulatore da 13,6 kWh può essere effettuato anche attraverso il dispositivo di recupero nelle fasi di decelerazione e di frenata, o utilizzando l’unità 3.0 V6 EcoBoost come generatore.

Le modalità di controllo della propulsione, commutabili mediante un controller collocato sul tunnel centrale, sono quattro:

  • EV Adesso, che fornisce al veicolo alimentazione esclusivamente elettrica (fino a 44 km in città)
  • EV Dopo, che utilizza soltanto il motore termico e conserva la carica per un momento successivo
  • EV Auto, che demanda all’elettronica di bordo il compito di gestire l’alimentazione combinata delle due tipologie di alimentazione
  • EV Charge, ovvero il comando che trasforma il motore in generatore di corrente per la ricarica della batteria.

Per la trasmissione, Ford Explorer Plug-in Hybrid si affida al cambio automatico a dieci rapporti; la trazione è integrale permanente, e dispone di sette modalità di marcia funzionali al settaggio della trasmissione (e dunque alla distribuzione della coppia motrice alle ruote) a seconda del tipo di percorso e di fondo stradale incontrato. Elevata la capacità di traino: 2.500 kg per un rimorchio frenato, 750 kg per un rimorchio non frenato.

La scheda tecnica

  • Motore: 3.0 EcoBoost benzina
  • Architettura: 6 cilindri a V di 60°; blocco motore in alluminio ferro grafite; testata in alluminio
  • Distribuzione: doppio albero a camme in testa, 4 valvole per cilindro, doppia fasatura variabile indipendente; catena di distribuzione
  • Alimentazione: iniezione diretta ad alta pressione
  • Sovralimentazione: doppio turbocompressore a geometria fissa
  • Cilindrata: 3.000 cc
  • Alesaggio x corsa: 85,4 x 86 mm
  • Rapporto di compressione: 9,5:1
  • Motore elettrico: 75 kW
  • Accumulatore: batteria agli ioni di litio da 36Ah
  • Capacità di accumulo: 13,6 kWh
  • Potenza massima unità termica: 363 CV e 555 Nm
  • Potenza massima unità elettrica: 102 CV e 300 Nm
  • Potenza massima complessiva: 457 CV a 5.750 giri/min
  • Coppia massima complessiva: 825 Nm a 2.500 giri/min
  • Trasmissione: cambio automatico a dieci rapporti
  • Classe di inquinamento: Euro 6d-TEMP.

Valori prestazionali

  • Consumo a ciclo medio WLTP: 3,1 litri di benzina per 100 km
  • Emissioni di CO2 a ciclo medio WLTP: 71 g/km
  • Autonomia in modalità di marcia elettrica: 42 km; 44 km nell’impiego urbano
  • Velocità massima: 230 km/h
  • Tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h: 6”0.

Sistemi di ausilio attivo alla guida

L’elenco di dispositivi ADAS che vanno ad equipaggiare Ford Explorer Plug-in Hybrid per l’Europa può definirsi decisamente “ricco”. Esso comprende, nell’ordine:

  • Telecamera a 360 gradi
  • Active Park-Assist Upgrade
  • Cruise Control adattivo con funzione Stop&Go, riconoscimento della segnaletica stradale e mantenimento del centro di corsia nelle fasi di marcia
  • Auto High Beam (regolazione automatica del fascio luminoso per i fari abbaglianti)
  • Auto-hold
  • Sensore luci
  • Sensore pioggia
  • Blind-spot Information System con Cross-Traffic Alert
  • EcoCoach
  • Evasive Steering Assist
  • Forward Collision Warning
  • Sensori di parcheggio anteriori e posteriori
  • Hill-start Assist
  • Hill-descent Assist
  • Limitatore di velocità “intelligente”
  • Sistema di trazione integrale “intelligente”
  • Lane-keeping System
  • Pre-collision Braking con Active Braking
  • Post-collision Braking
  • Reverse Brake Assist
  • Side-wind Stabilisation
  • Terrain Management System
  • Traffic Sign Recognition.
Ford Explorer Plug-in Hybrid 2020: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Ford Kuga 2.0 EcoBlue Hybrid: la prova su strada

Altri contenuti