Citroen C5 Aircross Hybrid: prima prova del SUV plug-in

L’ammiraglia ruote alte della Casa del Double Chevron aggiunge alle sue proverbiali doti di confort ed eleganza anche una guida amica dell’ambiente.

Citroen può vantare un’ampia gamma di modelli caratterizzati da un design ricercato ed originale, a cui si aggiunge un confort di guida offerto che non ha nulla da invidiare ad una vettura di rappresentanza. Queste doti sposano ora una sofisticata meccanica ibrida plug-in per dare vita all’inedita Citroen C5 Aircross Hybrid, nuova ammiraglia a ruote alte della Casa del Double Chevron.

La nuova C5 Aircross Hybrid ricalca le medesime dimensioni delle versioni termiche da cui deriva: 450 cm di lunghezza,186 cm di larghezza, 167 cm di altezza e un gene rosso passo di ben di 273 cm che permette di ospitare cinque persone adulte, accomodate su altrettante sedute. Dal punto di vista estetico, la vettura sfoggia forme morbide ed avvolgenti che riprendono l’ultimo linguaggio stilistico del Costruttore francese.

Non mancano i caratteristici Airbump che proteggono le fiancate, ampi passaruota che ospitano ruote altrettanto grandi (720 mm) e un assetto rialzato di ben 230 mm, ovvero tutte caratteristiche che regalano un senso di potenza e robustezza. Un ulteriore tocco di originalità arriva dalle vivaci tinte esterne che possono essere abbinate ad un colore in contrasto del tetto, inoltre la versione Hybrid si riconosce per i dettagli di colore blu che impreziosiscono alcuni componenti del corpo vettura.

Abitacolo sartoriale

L’abitacolo della C5 Aircross richiama l’aspetto e la qualità di un abito sartoriale. I sedili possono essere rivestiti in tessuto di pregio in lussuosa pelle nappa, così come una parte della plancia, del tunnel centrale e dei pannelli porta. L’eleganza degli interni sposa numerosi dettagli hi-tech, come la strumentazione 100% digitale da 12,3 pollici, ampiamente settabile a seconda dei gusti e delle esigenze di guida.

Al centro della plancia spicca il display da 8 pollici dedicato al sistema di infotainment che permette di gestire la connettività per smartphone, grazie alla compatibilità con Apple CarPlay e Android Auto, la navigazione GPS, l’impianto audio e la climatizzazione automatica bi-zona. Sia la strumentazione che il sistema multimediale vantano grafiche e funzioni specifiche dedicate al sistema ibrido plug-in. E’ infatti possibile visualizzare la modalità di guida scelta (sportiva, ibrida ed 100% elettrica), il livello di ricarica residua e anche il funzionamento del sistema di elettrificazione. Non manca nemmeno la retrocamera che permette di gestire le manovre di parcheggio con una certa tranquillità.

Ci ha colpito in maniera estremamente positiva l’abitabilità e la modularità degli interni: la vettura ospita comodamente cinque persone adulte, con i 3 passeggeri posteriori che possono accomodarsi su un divano suddiviso in tre sedute, regolabili in profondità e abbattibili singolarmente. Stesso discorso per l’ampio vano di carico che vanta una forma regolare e una capienza minima di ben 600 litri, inoltre sotto la pavimentazione si nasconde un pratico spazio dove possono essere alloggiati i cavi per la ricarica elettrica.

Un “cuore” plug-in da 225 CV e 320 Nm

La vettura sfrutta un powertrain ibrido plug in composto da un motore 1.6 litri turbo benzina da 181 CV abbinato ad una unità elettrica, per un totale di ben 225 CV e 320 Nm di coppia massima, il tutto gestito dal cambio automatico elettrificato e-EAT8 a 8 rapporti. Il sistema viene alimentato da una batteria agli ioni di litio da 13,2 kWh che può garantire una percorrenza a zero emissioni di circa 55 km (velocità massima 135 km/h). L’accumulatore può essere ricaricato utilizzando il cavo in dotazione tramite una presa domestica in circa sette ore. Se si utilizza una colonnina pubblica il tempo scende a 4 ore, mentre con una wallbox impiega 2 ore.

Primo contatto e impressioni di guida

Al volante della C5 Aircross Hybrid è come viaggiare in un salotto su quattro ruote, completamente isolati dagli esterni. La posizione di guida ideale si trova in maniera rapida grazie alle numerose regolazioni elettriche dei sedili. Questi ultimi, denominati Advanced Comfort, risultano anche riscaldabili, ma soprattutto offrono una comodità di altissimo livello, specie durante le lunghe percorrenze. Questo perché l’imbottitura dotata di schiuma poliuretanica, spessa 15 mm, riesce a garantire un ottimo sostegno del corpo, il tutto coadiuvato da un’elevata morbidezza.

La sensazione di confort e comodità che si prova alla guida della vettura non è solo merito dei sedili, ma anche delle sofisticate sospensioni con fine corsa idraulici progressivi (PROGRESSE HYDRAULIC CUSHIONS, PHC), capaci di filtrare egregiamente le asperità del manto stradale le imperfezioni della strada. Nonostante l’assetto confortevole, la vettura non si scompone in fastidiosi coricamenti laterali (rollio), anche quando si sceglie la modalità sportiva, momento in cui la vettura regala più di una soddisfazione. La coppia e la potenza si fanno sentire ad ogni accelerazione decisa, inoltre il cambio automatico risulta veloce e privo di impuntamenti, anche quando si manovra tramite le palette che però risultano installate sul piantone dello sterzo e non direttamente sul volante.

Durante la nostra prova decidiamo di visitare il centro cittadino di Bellagio, suggestiva località turistica sul lago di Como, optando per la modalità a zero emissioni. In questo caso la vettura sposa il più assoluto silenzio, aumentando così il senso di confort e benessere all’interno della vettura. Nonostante in questo caso lavori soltanto il motore elettrico, la C5 Aircross si muove agile e decisa, ma soprattutto senza emettere emissioni nocive. Nella nostra prova abbiamo appurato che i consumi nel ciclo misto non si discostano molto da quelli dichiarati dalla Casa (1,4 litri/100 km), nonostante non abbiamo fatto troppa attenzione al risparmio di carburante o di energia.  A proposito di energia, questo crossover ibrido vanta una particolare funzionalità denominata e-SAVE che permette di conservare una quantità di energia a vostra scelta, da utilizzare in un secondo momento, magari per attraversare una ZTL o il centro storico di qualche città.

Prezzi e allestimenti

La Citroen C5 Aircross Hybrid è già disponibile presso gli show room della Casa dle Double chevron negli allestimento Feel e Shine, disponibili rispettivamente ad un prezzo di listino che parte da  può essere già acquistata 41.900 euro e 43.400 euro.

Dotazione ricca

L’equipaggiamento della C5 Aircross Hybrid è già molto completo a partire dalla versione entry-level che comprende i seguenti accessori:

  • Citroën Connect Box
  • Citroën Connect Nav DAB
  • Cerchi in lega 18 pollici Swirl
  • Fendinebbia con funzione Cornering Light
  • Paraurti posteriore Nero Matt con scarichi cromati
  • Cristalli oscurati
  • Strumentazione digitale
  • Sedili Advanced Comfort
  • Volante in pelle con comandi integrati.

Sulla versione FEEL è disponibile inoltre la formula di finanziamento “SIMPLY WITH YOU”, della durata di 36 mesi e 30.000 chilometri, che prevede, il versamento di un anticipo di 5.000 euro e il pagamento di 35 rate mensili da 299 euro (TAN 5,99% TAEG 6,99%), e una rata finale denominata Valore Futuro Garantito da 22.559 euro.

Anche a noleggio a lungo termine

Per i clienti privati la vettura viene proposta anche con un’offerta di noleggio a lungo termine Free2Move Lease della durata di 36 mesi e 30.000 Km, con un primo canone pari a 4.918 euro IVA inclusa e 35 canoni mensili da 329 euro IVA inclusa. Per i clienti Business è invece disponibile con un’offerta di noleggio a lungo termine della durata di 36 mesi e 45.000 Km, con un primo canone pari a 4.596 euro IVA esclusa e 35 canoni mensili da 279 euro IVA esclusa.

Citroen C5 Aircross Hybrid: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Citroen C5 Aircross

Altri contenuti