Opel Zafira e-Life: primo contatto con la nuova monovolume elettrica

La monovolume tedesca sposa la mobilità sostenibile conservando qualità come l’elevato confort e un abitacolo estremamente spazioso e modulabile.

Regina delle monovolumi di medie dimensioni negli anni 2000, la Opel Zafira ha dovuto affrontare la crisi di un segmento che negli ultimi 5 anni ha registrato una contrazione di ben il 60%, a causa di successo sempre più incontrastato della categoria dei SUV. Ora però, con l’arrivo della nuova Opel Zafira Life, la Casa del fulmine abbraccia una nuova formula, strizzando l’occhio ai “passenger Van”, molto amati dalla clientela business e capaci di registrare nell’ultimo lustro una crescita del 50%.

In questa ottica, la Casa del Fulmine ha deciso di giocare un ulteriore asso nella manica puntando sulla mobilità 100% elettrica e dando vita alla inedita Opel Zafira e-Life. La Zafira e-Life sfrutta la medesima base dell’Opel Vivaro-e, versatile furgone equipaggiato anch’esso con la stessa meccanica a zero emissioni e ideale per le consegne urbane dell’ultimo miglio, ma anche quella di altri veicoli del Gruppo PSA – di cui ora Opel fa parte – come ad esempio Citroën SpaceTourer e Peugeot Traveller.

Lounge su ruote

Definita dallo stesso costruttore tedesco, una “Lounge su Ruote”, la vettura viene proposta in 3 differenti lunghezze: la Zafira-e Life Small misura 4,61 metri, la “Medium” tocca i 4,96 metri, mentre la “Large” raggiunge quota 5,31 metri. L’abitacolo modulare di tutte e tre le versioni permette di ospitare fino a 9 passeggeri, questi ultimi possono accomodarsi su poltrone singole decisamente comode e accoglienti che risultano rivestite in pelle e amovibili, inoltre grazie alla presenza di pratici binari, le sedute possono essere spostate con facilità, ma anche abbattute per ogni evenienza. Per fare un esempio, se si abbattono i sedili dell’ultima fila, la capacità di carico del veicolo raggiunge i 1.500 litri, misurati fino al tetto. Se si decide invece di rimuovere completamente i sedili lo spazio diventa enorme, ovvero raggiunge i 3.397 litri di carico. La cosa interessante è che la rimozione dei sedili e il loro rimontaggio è decisamente semplice e soprattutto piuttosto veloce.

Confort, tecnologie e intrattenimento

Plancia e postazione di guida della Zafira e-Life ricalcano un’impostazione automobilistica, fornendo numerosi dispositivi e sistemi elettronici dedicati al confort e all’intrattenimento degli occupanti. Al centro spicca il display del sistema di infotainment, dotato di navigazione satellitare, impianto audio (10 altoparlanti per le versioni top di gamma) e connettività per smartphone compatibile con Apple CarPlay e Android Auto. Subito sotto troviamo invece i comandi del potente climatizzatore automatico multi-zona. La plancia analogico-digitale è specifica per questa versione elettrica e mette a disposizione tutte le informazioni utili per la guida a zero emissioni. Degna di una categoria superiore il sedile del guidatore che nelle versioni più ricche mette a disposizione la regolazione elettrica, il riscaldamento e addirittura la funzione massaggio, molto utile nei lunghi viaggi.

Una scossa alla mobilità

La novità più interessante che porta in dote la nuova Zafira e-Life è rappresentata dal suo cuore a zero emissioni: parliamo di una unità elettrica da 100 kW (136 CV) e 260 Nm di coppia che può essere alimentata da 50 oppure da 75 kW. Nel primo caso l’autonomia della vettura con una carica di energia raggiunge 230 km mentre ne secondo l’autonomia raggiunge i 330 km. Ricordiamo che batteria più potente viene proposta solo sulla versione media e lunga.

Tempi di ricarica

La Zafira-e Life ha può contare su un caricabatterie di serie da 7,4 kW, che dovrebbe permettere una ricarica completa in circa 9 ore sfruttando una wallbox specifica, mentre il tempo sale a circa 30 ore se si utilizza una presa domestica standard. Interessante la possibilità di richiedere come optional un adattatore  per la ricarica in corrente continua a 100 kW offerta da specifiche colonnine: in questo caso  è possibile recuperare l’80% della carica soltanto mezz’ora se si tratta della batteria da 50 kWh e in 45 minuti per quella da 75 kWh. La posizione delle stazioni di ricarica può essere identifica utilizzando l’App Free2Move Services, che consente anche l’utilizzo e il pagamento della ricarica in oltre 195.000 punti dislocati in tutta Europa.

Primo contatto in Germania

Abbiamo avuto la possibilità di guidare in anteprima la nuova Zafira e-Life sulle strade nei pressi del quartiere generale Opel di Rüsselsheim, vicino Francoforte (Germania). Le impressioni di guida che abbiamo provato al volante della variante “medium”, dotata di sette posti, suddivisi in tre file di sedili, sono state a dir poco convincenti. Il motore spinge decisamente bene, grazie alla coppia istantanea, regalando accelerazioni decise e sorpassi senza incertezze, nonostante la stazza del veicolo. La velocità massima è stata limitata a 130 km/h (136 km/h visualizzati dal tachimetro) per limitare il consumo della carica, una scelta decisamente saggia e in linea con lo spirito della vettura.

Tramite un apposito selettore è possibile optare tra 3 differenti modalità di guida: Eco, Normal e Power che permettono di scegliere tar prestazioni più vivaci o il risparmio della batteria. A fianco del selettore delle modalità di guida troviamo una piccola levetta che permette di innestare la marcia avanti, la retromarcia e la Funzionalità Parking. Non manca inoltre il pulsante che attiva il massimo recupero di energia in frenata, permettendo così di limitare l’uso del freno, anche se l’effetto frenante appena citato non sempre appare troppo evidente.

L’assetto della vettura è ovviamente votato molto sul confort, infatti permette di assorbire in maniera egregia le asperità della strada, anche se lungo la marcia abbiamo notato più volte un leggero beccheggio. Ottimo il raggio di sterzata che permette manovre non facili anche in spazi piuttosto ristretti. Per non compromettere l’abitabilità interna le batterie sono state installate sotto il pianale, in questo modo si è ottenuto anche un baricentro più basso, a tutto vantaggio della tenuta di strada.

Molto interessante anche la dotazione di accessori ADAS che ci hanno assistito e “protetto” durante la prova su strada. Non mancano infatti il sistema anti-collisione frontale, l’avviso di cambio corsia, i sensori di parcheggio con telecamera posteriore, ma anche i fari automatici e l’utilissimo head-up display che avita pericolose distrazioni.

Prezzi

La nuova Opel Zafira-e Life viene proposta ad un prezzo di listino che parte da 49.910 euro (lunghezza media, allestimento Business Edition e batteria da 50 kWh). Questo prezzo può essere scontato di 8.000 euro se si usufruisce dell’ecobonus legato alla rottamazione, e di altri 10.000 euro proposti dalla promozione Opel valida per tutto settembre: in questo modo il conto finale scende ad appena 31.678 euro.

Opel Zafira Life, la prova su strada Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Opel Corsa-e: tanti i sistemi ADAS

Altri contenuti