Renault Espace 2020: allestimenti, caratteristiche e prezzi

Via alle ordinazioni per la nuova versione-restyling del monovolume alto di gamma che si arricchisce nelle dotazioni e nelle tecnologie di bordo.

In perfetto ordine con la “tabella di marcia” definita a fine novembre 2019, cioè al momento della presentazione in anteprima, Renault ufficializza il via alle ordinazioni per la nuova edizione-restyling “Model Year 2021” di Espace. Lo storico monovolume di dimensioni medio-grandi, in produzione ininterrottamente dal 1984, prodotta in oltre 1,3 milioni di esemplari e presente da sei anni nell’attuale generazione, si prepara dunque all’esordio su strada.

Fra le novità portate in dote da Espace 2021, e volte a rafforzarne ulteriormente le peculiarità di grande stradista, una sostanziale evoluzione per i sistemi di ausilio attivo alla guida, un aggiornamento alle tecnologie multimediali e per il comfort di conducenti e passeggeri. Ma andiamo con ordine.

La gamma degli allestimenti

L’assortimento di modelli di Espace 2021 sul mercato si articola su tre linee:

  • Business: le versioni di ingresso
  • Executive: le varianti più ricche di accessori
  • Initiale Paris: la configurazione high-end.

Ecco quanto costa

Di seguito il dettaglio dei prezzi di vendita “chiavi in mano”.

  • Renault Espace TCe 225 EDC Fap Business: 43.700 euro
  • Renault Espace Blue dCi 160 EDC Business: 44.600 euro
  • Renault Espace Blue dCi 200 EDC Business: 46.600 euro
  • Renault Espace TCe 225 EDCFAP Executive: 46.800 euro
  • Renault Espace Blue dCi 160 EDC Executive: 47.700 euro
  • Renault Espace Blue dCi 200 EDC Executive: 49.700 euro
  • Renault Espace TCe 225 EDC Fap Initiale Paris: 52.500 euro
  • Renault Espace Blue dCi 200 EDC Initiale Paris: 55.400 euro.

Corpo vettura e abitacolo: le novità

Via via evolutasi verso un’impostazione “crossover” (i tempi cambiano, ed i segmenti preferiti dai mercati anche), l’impostazione esteriore di Renault Espace 2021 sottolinea la presenza di diversi elementi-novità: dai gruppi ottici Led Matrix Vision adattivi (che debuttano nella gamma Renault) al nuovo disegno che definisce calandra, frontale e paraurti; alla fanaleria posteriore Full Led al doppio terminale di scarico; alle modanature dedicate che sottolineano la configurazione Initiale Paris; al tetto panoramico in cristallo (che a seconda delle versioni può essere apribile ed estendersi fino ai posti posteriori). Altrettanto inedita per Espace l’esclusiva finitura Rosso Granato, che si accosta alla nuance Nero Ametista specifica delle varianti Initiale Paris.

All’interno, l’aggiornamento riguarda il disegno di plancia e consolle centrale, l’adozione di nuove tipologie di rivestimento (tessuto, misto, pelle Riviera), la presenza di un nuovo vano portaoggetti chiuso che comprende porta bicchieri, due prese USB e presa jack a destra della leva del cambio “e-shifter” a comando elettrico; una “nicchia” con sistema di ricarica a induzione per smartphone. Il modulo infotainment Renault Easy Link (compatibile con gli standard Android Auto ed Apple CarPlay e provvisto di navigatore con ricerca di indirizzi su Google, prezzo del carburante ed informazioni sul traffico in tempo reale), con display verticale “tablet-style” da 9.3” si abbina, nella variante Initiale Paris, alla strumentazione digitale con schermo da 10.2” configurabile a seconda della modalità Multi-Sense selezionata, e ad un Head-up Display.

Comfort come sempre elevato

Uno degli atout sui quali da trentasei anni fa leva l’impostazione progettuale del monovolume-simbolo di Renault viene rappresentato dalle elevate doti di abitabilità e di comfort a bordo. Nelle due versioni cinque posti e sette posti, Renault Espace 2021 viene provvista di portellone a comando motorizzato, i sedili con funzione massaggio, riscaldabili e ventilabili e provvisti di dieci vie di regolazione elettrica; tre sedili posteriori singoli, ripiegabili con il sistema modulare “One Touch”, la finestratura laterale e posteriore oscurata, l’impianto audio premium Bose a dodici altoparlanti;   La capacità utile del vano bagagli raggiunge 2.101 litri a sedili posteriori completamente abbattuti.

Multi-Sense e 4Control

Attraverso lo schermo del modulo multimediale Renault Easy Link così come attraverso il pulsante dedicato che trova posto nella consolle centrale, la dotazione di Renault Espace 2021 si avvale delle modalità di controllo Multi-Sense: quattro differenti programmi di guida (Eco, Comfort, Sport, My Sense) che intervengono sulle performance dinamiche del veicolo (risposta del motore e della trasmissione, controllo sospensioni, dello sterzo e del fascio luminoso prodotto dai gruppi ottici Led Matrix; ma anche atmosfera dell’abitacolo, con otto cromatismi di illuminazione “ambient”, informazioni visualizzate sul Driver Display, suono del motore, intensità e frequenza dei massaggi dispensati dai sedili anteriori) che permettono di modificare il comportamento di Renault Espace in relazione alle esigenze del guidatore. Al sistema Multi-Sense si abbinano anche la tecnologia 4Control, che controlla in autonomia le variazioni di angolatura del retrotreno (che ruota in senso opposto all’avantreno fino a 50 km/h; e ruota nella medesima direzione oltre i 50 km/h), ed il dispositivo di controllo sospensioni che tiene conto delle condizioni istantanee del fondo stradale (fino a cento azioni di adattamento al secondo) e della modalità di guida selezionata.

Dispositivi ADAS: verso la guida semi-autonoma

In piena corrispondenza con le più recenti tecnologie di ausilio attivo alla guida introdotte da Renault nella propria gamma “new gen”, ed in aggiunta alle nuove dinamiche telaio, anche a bordo di Espace 2021 i contenuti tecnologici vengono aggiornati ed arricchiti con la presenza di sistemi ADAS di ultima generazione, rivolti ad assicurare al conducente un’assistenza semi-automatizzata di Livello 2.

  • Highway and Traffic Jam Companion: in abbinamento al Cruise Control adattivo con Stop&Go ed al sistema di assistenza al mantenimento di corsia (attivo anche in curva) che regola la velocità dell’auto da 0 a 160 km/h e mantiene le distanze di sicurezza con i veicoli che precedono. Nella fattispecie, l’ L’Highway and Traffic Jam Companion (guida autonoma Livello 2), studiato per migliorare ulteriormente il comfort durante la marcia, richiede soltanto il mantenimento delle mani sul volante e dello sguardo sulla strada
  • Easy Park Assist: funzionale all’esecuzione di manovre di parcheggio (in parallelo, perpendicolari e “a spina di pesce”) completamente automatiche, richiede al conducente soltanto l’innesto della “marcia” ed un primo impulso al veicolo; le fasi successive vengono prese in carico interamente dal sistema di controllo autonomo
  • Sistema di rilevamento attivo dei veicoli che sopraggiungono: segnala, mediante una serie di radar a centottanta gradi, al guidatore la presenza di veicoli che transitano nella sua traiettoria in uscita da un parcheggio
  • Sistema AEBS di frenata di emergenza attiva con dispositivo di riconoscimento pedoni
  • Lane Departure Warning: fa vibrare il volante per avvertire il conducente, è completato dal sistema di assistenza al mantenimento della corsia (Lane Keeping Assist), che effettua una correzione della direzione per riportare il veicolo in carreggiata
  • Rilevamento stanchezza conducente: si attiva in modo automatico in funzione dei piccoli movimenti del volante, e produce un segnale visivo e sonoro per invitare il guidatore ad effettuare una sosta
  • Sensore angoli ciechi: si avvale, nella nuova edizione 2021, di due radar collocati nella zona posteriore del veicolo, in maniera da rilevare con maggiore precisione i veicoli vicini, indipendentemente dalle condizioni meteorologiche.

Le motorizzazioni diesel e benzina

Sotto il cofano di Renault Espace 2021, la gamma delle unità motrici si articola sulle versioni benzina e turbodiesel di più recente re-engineering da parte dei tecnici della “Marque à Losanges” e tutte orientate all’attenzione delle emissioni.

Benzina

A partire dal primo “step” di gamma (Business) è presente l’unità turbo benzina TCe 225 EDC Fap (ovvero la versione già utilizzata, fra le altre, da Alpine A110), da 1,8 litri di cilindrata, provvisto di alimentazione ad iniezione diretta, sovralimentazione mediante turbocompressore a tecnologia twin-scroll, distribuzione a fasatura variabile delle valvole in tre posizioni. La trasmissione viene affidata al cambio automatico EDC sette rapporti con comando a doppia frizione. Questi i valori relativi a consumi ed emissioni annunciati (ciclo Nedc correlato): 7,6-7,9 litri di benzina per 100 km; 174-180 g/km di CO2.

Gasolio

Le unità turbodiesel di Espace 2021 sono due, entrambe provviste del dispositivo di riduzione catalitica selettiva Scr con AdBlue per la riduzione delle emissioni degli ossidi di azoto ed equipaggiate, indica Renault, di “Ulteriori innovazioni volte ad ottimizzare la loro efficienza e tenere sotto controllo le emissioni di diossido di carbonio”: Blue dCi 160 EDC (160 CV di potenza massima e 360 Nm di coppia massima disponibili già a 1.500 giri/min), i cui valori di consumi ed emissioni di CO2 annunciati (ciclo Nedc correlato) sono, nell’ordine, di 5,1-5,5 litri di gasolio per 100 km a ciclo misto e 135-145 g/km di CO2; e Blue dCi 200 EDC (200 CV-400 Nm già a 1.750 giri/min), dichiarato per 5,3-5,5 l/100 km e 139-145 g/km di CO2.

Renault Espace Initiale Paris 2020: nuove immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Renault: debutta la gamma ibrida E-Tech

Altri contenuti