Audi A8 L 60 TFSI e quattro: l’ammiraglia sposa l’ibrido plug-in

La berlina tedesca offre un’autonomia a zero emissioni che raggiunge i 47 km con una carica di energia.

La Casa dei Quattro anelli arricchisce la gamma della sua ammiraglia lanciando sul mercato la nuova Audi A8 L 60 TFSI e quattro, già ordinabile in Germania ad un prezzo di listino che parte da 109.000 euro, mentre le prime consegne della vettura sono state fissate per la fine di quest’anno.

La novità più importante di questa nuova versione della berlina teutonica di rappresentanza è l’adozione di un sofisticato powertrain ibrido plug-in (una novità assoluta per questo modello) capace di offrire prestazioni di assoluto rilievo, ma soprattutto un impatto sull’ambiente decisamente limitato che può diventare addirittura nullo se si sfrutta la modalità 100% elettrica.

Dal punto di vista estetico, questa speciale A8 dall’animo “green” si riconosce per la particolare firma luminosa che richiama quella del SUV e-tron e che si distingue per la posizione delle luci LED diurne istallate ai lati del fascione paraurti. Non mancano inoltre nuove cromature dedicate alle maniglie e ai paraurti e l’adozione di un nuovo diffusore d’aria al posteriore. L’effetto scenico viene completato dai cerchi in lega da 19 pollici dal design specifico capace di ottimizzare l’aerodinamica.

Per quanto riguarda la parte meccanica, l’ammiraglia adotta uno schema ibrido che abbia il V6 3.0 TFSI da 340 CV e 500 Nm con una unità elettrica da 136 CV e 350 Nm, per un totale di 449 CV e 700 Nm di coppia gestiti da un cambio automatico otto marce. L’unità elettrica è alimentata da un pacco batterie agli ioni di litio da 14,1 kWh che consente un’autonomia di 46 km (ciclo Wltp) sfruttando la modalità 100% elettrica (velocità massima limitata a 135 km/h). Secondo le prestazioni dichiarate, la vettura scatta da 0 a 100 km/h in soli 4,9 secondi, vanta una velocità massima autolimitata di 250 km/h, mentre consumi ed emissioni inquinanti risultano rispettivamente pari a 2,5-2,7 l/100 km e 57-61 g/km di CO2.

Per ricaricare le batterie a litio, istallate sotto il vano bagagli per non sprecare spazio utile, possono essere ricaricare in 2,5 ore sfruttando i sistemi a 7,4 kW, mentre se si utilizza una classica presa domestica da 230 volt si impiegano circa 6,5 ore per un pieno di energia. Sfruttando la connettività offerta dall’app MyAudi scaricabile sullo smartphone è possibile controllare da remoto il livello di carica della vettura, ma anche gestire la climatizzazione e altre interessanti funzioni.

L’ultima novità riguarda il sistema Audi Drive Select che aggiunge ai classici settaggi di guida denominati comfort, efficiency, auto e dynamic, anche le nuove modalità chiamate Auto e Hold: il primo permette di ottenere la massima efficienza dalla vettura a seconda del tracciato impostato sul navigatore, mentre la seconda funzione attiva solo motore endotermico con l’obiettivo di mantenere inalterata la carica della batteria.

Audi A8 L 60 TFSI e quattro: foto ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Nuova Audi Q3 2.0 TDI quattro: la prova su strada

Altri contenuti