Lexus RX 2020, primo contatto con il rinnovato SUV

L’aggiornamento di metà carriera dedicato al SUV ibrido targato Lexus offre migliorie nel design, nuovi contenuti tecnologici e un piacere di guida più coinvolgente.

La Lexus RX, apprezzato SUV ibrido dal carattere premium, è il modello più rappresentativo, nonché il più venduto al mondo della nota Casa giapponese appartenente all’orbita Toyota. Lanciata per la prima volta sul mercato nell’ormai lontano 1998, la Lexus RX ha raggiunto nel corso degli anni la piena maturità, diventando un vero e proprio punto di riferimento nel suo segmento. Con queste premesse, l’attuale aggiornamento del SUV giapponese si prepara a conquistare nuove fette di mercato grazie ad un design rivisto, arricchito da inediti e più sofisticati contenuti tecnici e tecnologici.

Design aggiornato per la RX 2020

Questo restyling di metà carriera dedicato alla quarta generazione della RX lanciata nel 2015 lascia invariate le dimensioni di questo SUV che risultano decisamente importanti, grazie ad una lunghezza di 4,89 metri, una larghezza di 1,89 metri e un’altezza di 1,68 metri. La vista frontale sfoggia una inedita mascherina “a clessidra”, abbinata ad un fascione paraurti di inedita concezione che nell’allestimento “F-Sport” vanta prese d’aria di maggiori dimensioni. Non manca una nuova collezione di cerchi in lega, ma la novità più interessante è l’introduzione dei proiettori Full-LED, sia davanti che dietro. Quelli anteriori sfoggiano un design rivisto e più sottile, inoltre portano in dote la nuova tecnologia Bladescan: parliamo di un’evoluzione dei proiettori LED dotati di due specchi rotanti che mantengono in costante movimento i fasci di luce (il movimento risulta impercettibile dall’occhio umano) che permettono di offrire un fascio luminoso decisamente più efficace.

Interni al top

Anche l’abitacolo ha subito ritocchi e migliorie, a partire dalla presenza del nuovo dispositivo di infotainment, implementato con i sistemi di connettività per smartphone, Apple CarPlay e Android Auto. L’impianto multimediale abbinato ad un ampio display posizionato all’estremità superiore della console centrale (da 8 o da 12,3 pollici) permette di visualizzare inoltre le funzionalità dell’impianto audio, le informazioni della navigazione satellitare e tante altre informazioni utili alla guida, al confort e all’intrattenimento degli occupanti. Tutte queste funzioni possono essere controllate tramite i comandi tattili dello schermo o in alternativa utilizzando touchpad posizionato sull’imponente tunnel centrale, subito dietro la leva del cambio automatico.

Materiali e assemblaggi sono ai massimi livelli, mentre lo spazio risulta abbondante sia davanti che dietro infine il vano bagagli mette a disposizione una capacità di carico che varia da 453 a 924 litri.

Meccanica ibrida, handling ottimizzato e prezzi

A Ibiza abbiamo avuto modo di testare la nuova RX, che se fuori non sembra poi così tanto diversa, sotto sotto è cambiata, in meglio, e alla guida è molto percettibile. Il gruppo propulsivo resta invariato, quindi il cofano ospita un motore V6 di 3,5 litri abbinato a due motori elettrici, uno montato sull’asse anteriore e uno su quello posteriore, per una potenza complessiva di 313 CV, valore che garantisce uno scatto da 0 a 100 km/h in 7,7 secondi e il raggiungimento di una velocità massima di 200 km/h. Lato powertrain nulla da dire, i motori fanno il loro lavoro in modo egregio, soprattutto se il guidatore è preparato ad una guida ibrida, fatta di pazienza e ascolto: non che si debbano abbandonare propositi di una guida più dinamica, ma i 313 CV della RX vanno condotti dolcemente, senza tentare richiami bruschi di potenza, piuttosto bisogna apprezzare i tempi con cui il sistema ibrido mette insieme il lavoro del motore termico e dei due elettrici, per guadagnare qualcosa in consumi. Siamo poi estremamente convinti che un cambio migliore del presente CVT possa assecondare molto di più le qualità dinamiche della RX, senza dover ogni volta assistere a rumorosi trascinamenti di potenza durante i cambi di marcia che tanto disturbano l’elevato comfort di questo lussuoso SUV giapponese. Per il resto, il tanto lavoro svolto su telaio e sospensioni ha reso migliore la guida della RX: nuovi punti di saldatura hanno dato maggior rigidità alla scocca, mentre la nuova taratura delle sospensioni aiuta la RX ad annullare il rollio in curva, altresì evidente per massa (circa 2,2 tonnellate) e altezza; il risultato è un miglioramento in termini di guidabilità nei tratti misti, con un comportamento molto più neutro rispetto al passato, senza mai danneggiare il comfort, seppur oggi la RX risulta un po’ più dura su buche e dossi rispetto alla precedente. Tra le novità tecniche più interessanti troviamo l’Active Cornering Assist che agisce sulla ruota interna della vettura trasferendo potenza a quella esterna e riducendo di conseguenza il sottosterzo. Lexus non ha ancora comunicato il listino ufficiale della nuova RX 2020, infatti per conoscere l’offerta di questo rinnovato modello bisognerà attendere fino al prossimo 18 ottobre, anche se i primi esemplari arriveranno in concessionaria verso la metà di novembre, con il primo porte aperte per il pubblico previsto per il weekend del 23 e 24 novembre.

Lexus RX 2020: foto ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti