Nuova Peugeot 208 2019: primo contatto con la piccola francese

La nuova generazione della citycar d’oltre alpe colpisce per il suo aspetto sportiveggiante e convince per i suoi contenuti tecnici e tecnologici.

Dopo averla ammirata in forma statica sotto i riflettori dell’ultimo Salone di Ginevra, finalmente abbiamo avuto la possibilità di testare con mano la nuova e attesissima Peugeot 208, pronta a dare battaglia alle numerose e agguerritissime concorrenti di segmento “B” che affollano il mercato italiano.

Design personale e sportivo

Realizzata sulla piattaforma modulare CMP – in grado di ospitare qualsiasi tipo di alimentazione, compresa quella elettrica, e utilizzata anche dalla cugina DS 3 Crossback e dalla 508 – la nuova 208 porta in dote il nuovo linguaggio stilistico della casa del Leone che si fa apprezzare per il suo carattere distintivo e sportiveggiante.

Il frontale che ricorda il muso di un felino pronto all’attacco e si distingue per un cofano motore bombato e muscoloso delimitato dai proiettori che richiamano tre artigli, separati dalla grande mascherina che ospita al centro il logo del marchio d’oltre alpe. Anche le fiancate sfoggiano una forte presenza scenica per merito della presenza di una decisa rientranza esaltata dai passaruota e dalle minigonne accentuate. La parte posteriore risulta molto personale grazie ai proiettori LED dotati anch’essi di tre elementi verticali e uniti in un unico elemento da una fascia che si sviluppa in senso orizzontale.

La vettura può essere personalizzata con una collezione di cerchi in lega da 16 o 17 pollici e con le nuove livree esterne denominate Giallo Faro, Blue Vertigo e Rosso Elixir che vanno ad aggiungersi a quelle già disponibili nell’offerta.

Interni hi-tech

Come da tradizione Peugeot, anche la 208 riceve l’ormai famoso e apprezzato i-Cockpit declinato nella sua ultima versione, capace di offrire ancora più ergonomia e tecnologia. La strumentazione è disponibile anche nella variante digitale e in versione 3D in grado di offrire le informazioni di guida su due differenti livelli.

La console centrale è invece dominata da un display “touch” dedicato al sistema di infotainment e che a seconda della versione scelta può variare da 5,7 a 10 pollici. L’impianto multimediale mette a disposizione la navigazione satellitare, permette di controllare l’impianto audio e offre la connettività per smartphone grazie alla compatibilità con MirrorLink, Apple CarPlay e Android Auto. Non mancano inoltre 4 prese USB e la ricarica wireless per smartphone.

La vettura risulta comoda per 4 persone e per il loro bagagli, anche se il vano da 265 litri è leggermente inferiore alla media della concorrenza. Si nota un certo salto di qualità nella scelta dei materiali, piacevoli da toccare e caratterizzati da un ottimo assemblaggio.

Allestimenti e motori per tutti i gusti

Disponibile negli allestimenti Like, Active, Allure, GT Line e GT, mentre tra i propulsori troviamo un’ampia offerta di motori diesel e benzina e anche una tecnologica variante 100% elettrica.

La gamma dei motori benzina PureTech a 3 cilindri da 1.2 litri viene declinata negli step di potenza da 75, 100 o 130 CV, mentre l’offerta dei propulsori diesel è rappresentata dal quattro cilindri diesel BlueHDi da 1.5 litri e 100 CV di potenza. Le trasmissioni disponibili sono i manuali a cinque e sei rapporti e il cambio automatico a 8 marce EAT8.

Un discorso a parte merita la versione elettrica denominata Peugeot e-208 che risulta disponibile da subito. La 208 elettrica è spinta da un propulsore a zero emissioni in grado di sviluppare 136 CV e una coppia istantanea di 260 Nm. Le modalità di ricarica della vettura sono numerose e comprendono quella domestica che permette di ricaricare 100 km di autonomia in 7 ore, la wall box offre un pieno di energia in 15 ore con monofase da 3,7 kW o in 8 ore in monofase da 7,4 kW. Quella più efficiente sono invece le colonnine di ricarica FAST CHARGE in corrente continua che permettono di utilizzare dei caricatori da 50 o 100 kW e di raggiungere l’80% della ricarica in 1 ora o 30 minuti.

Al volante della nuova Peugeot 208

Nel nostro test drive abbiamo avuto subito la possibilità di metterci al volante della 208 elettrica, decisamente divertente da guidare perché caratterizzata da un’ottima risposta del motore, sempre pronto a dare una spinta vigorosa e ben coadiuvato dall’assetto della vettura che può contare su una ripartizione delle masse ideale (50:50) e su un baricentro basso, entrambi offerti dalla posizione del pacco batterie installato sotto il pianale. Queste ultime hanno una capacità di 50 kWh e offrono un’autonomia di ben 340 km (WLTP), oltre a essere garantite per 8 anni o 160mila km.

Al volante della 208 equipaggiata con il benzina 1.2 PureTech da 131 CV, abbinato al cambio automatico ad 8 rapporti, abbiamo scoperto una compatta dal carattere sportivo, capace di emozionare senza però risultare troppo estrema, specie nella guida di tutti i giorni. L’assetto risulta piuttosto rigido quando si affrontano le asperità del terreno, ma si fa perdonare nel misto stretto dove asseconda le velleità sportive del generoso propulsore sovralimentato, il tutto condito da una trasmissione automatica decisamente rapida nelle cambiate. La ciliegina sulla torta arriva dall’introduzione di 3 differenti modalità di guida chiamate Eco, Normal e Sport in grado di assecondare i gusti e le esigenze del guidatore.

Prezzi Peugeot 208

Il listino della nuova Peugeot 208 si apre con la motorizzazione PureTech 1.2 da 75 CV abbinata all’allestimento Like e proposta da 14.950 euro, la variante diesel 1.5 BlueHDi parte invece da quota 18.150 euro, mentre la e-208 raggiunge i 33.400 euro, ma beneficia degli ecobonus dello stato (fino a 6.000 euro in caso di rottamazione).

L’allestimento entry-level mette a disposizione i cerchi in acciaio da 15 pollici, lo schermo dell’infotainment da 5 pollici, il climatizzatore manuale, gli alzacristalli elettrici anteriori, fari con sensore crepuscolare e alcuni sistemi ADAS tra cui: frenata automatica d’emergenza, avviso colpo di sonno e mantenimento della carreggiata.

La Casa del Leone propone per tutte le varianti della nuova 208 la formula noleggio appartenete all’offerta Free2Move che include tra le altre cose bollo, assicurazione, manutenzione ordinaria e straordinaria. Si tratta di una formula che tiene conto del diverso costo del carburante tra diesel e benzina ed energia per la versione elettrica.

Ad esempio, considerando un periodo di tre anni e una percorrenza annua di 15.000 km (45.000 km nel triennio), si paga un anticipo di 3.500 euro per tutte e tre le alimentazioni (PureTech 100 CV, BlueHdi 100 CV e elettrica 136 CV) in allestimento Allure. La differenza è nel canone mensile: per la benzina è pari a 288 euro mensili, per la diesel è 299 euro, mentre per la elettrica è 359 euro. C’è da notare, però, che il differente costo di carburante o energia (calcolato sulla base del prezzo fornito dal Ministero dello Sviluppo Economico), sommato al canone, porta ad un costo di gestione complessivo mensile pari a 399 euro, uguale per tutte e tre le versioni.

Nuova Peugeot 208: nuove immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti