Skoda Superb iV: caratteristiche, allestimenti, dotazioni e prezzi

La novità ibrida plug-in si prepara al debutto sul mercato: quattro allestimenti, fino a 56 km in elettrico, ampio volume di carico, prezzi da 39.400 euro.

In piena corrispondenza con la “tabella di marcia” anticipata alla fine dello scorso maggio e nelle settimane successive – ovvero, rispettivamente, in occasione della presentazione ufficiale avvenuta in occasione del Campionati mondiali di hockey su ghiaccio e al “vernissage” del Salone di Torino Parco Valentino -, Skoda annuncia in queste ore il debutto in Italia di Superb iV, attesa novità ad alimentazione ibrida plug-in che rappresenta il primo modello per il marchio boemo a portare in dote un sistema di propulsione benzina-elettrico ricaricabile e, quindi, chiamata ad arricchire la quarta generazione della “ammiraglia” di Mlada Boleslav. All’atto pratico, si tratta di un ulteriore passo in avanti verso l’attuazione del maxi programma di sviluppo “green hi-tech” di Skoda, per il quale i vertici del “brand” boemo che fa capo al Gruppo VAG mettono sul tavolo un monte-investimenti nell’ordine di 2 miliardi di euro, finalizzati all’esecuzione di nuove soluzioni su mobilità alternativa ed elettrificazione. L’obiettivo è di poter contare, entro il 2022, su “Oltre 10 modelli elettrificati” nella propria gamma.

Configurazioni e listino

Skoda Superb 2019, ricordiamo brevemente, si caratterizza per un ampio intervento di aggiornamento, che riguarda tanto il corpo vettura, “ovviamente” più vicino agli ultimi (in ordine di tempo) dettami stilistici intrapresi da Skoda, quanto le dotazioni hi-tech, gli allestimenti e chiaramente la lineup delle motorizzazioni, ora declinata anche nella configurazione ibrida plug-in che viene adesso dettagliata negli equipaggiamenti e negli importi di vendita.

Per Skoda Superb iV, proposta in Italia nelle due versioni berlina tre volumi e station wagon ed in quattro linee di gamma “Executive”, “Style”, “SportLine” e “Laurin&Klement” (quest’ultima destinata ad occupare il ruolo “top” di allestimenti: la denominazione riprende l’identità dell’azienda “antenata” di quella che, nei primi anni del 900, divenne Skoda e che, agli albori dell’automobilismo, si segnalava per accuratezza di finiture), i prezzi – riferiti alla versione Executive – partono da 39.400 euro (berlina) e da 40.500 euro (station wagon). Da segnalare, quale ulteriore motivo di interesse per i potenziali acquirenti, il rapporto prezzo di vendita/emissioni (35 g/km di CO2), che consente a Skoda Superb iV di avere accesso all’Ecobonus statale fino a 2.500 euro (con rottamazione di un usato Euro 1, Euro 2, Euro 3 od Euro 4), oltre alla disponibilità degli eventuali incentivi regionali. Le prime consegne, informa Skoda, sono previste per l’inizio del 2020.

I dettagli tecnici dell’unità ibrida plug-in

Considerata la notevole importanza, l’analisi di Skoda Superb iV pronta ad entrare sul nostro mercato inizia con lo studio del modulo di propulsione, che prende come “base di partenza” un collaudato motore a combustione. Sotto il cofano trova posto la ben conosciuta unità motrice 1.4 TSI da 156 CV, abbinata in questo caso ad un motore elettrico da 85 kW (115 CV), integrato all’interno del cambio DSG sei rapporti con comando doppia frizione: uno schema che permette una più rapida risposta del gruppo di propulsione in materia di emissioni, senza per questo rinunciare alle prestazioni. L’alimentazione dell’unità “zero emission” viene assicurata da una batteria agli ioni di litio da 13 kWh e 37Ah. Sebbene non sia da considerare come un modello prettamente sportivo – per quanto le linee esterne non sono disgiunte da un certo dinamismo e al momento il management Skoda preferisca mantenere un personale riserbo sul fronte velocistico -, Skoda Superb iV eroga una potenza complessiva relativamente notevole: 218 CV e 400 Nm di coppia massima. I “piani alti” Skoda sembrano preferire, anche per evidenti ragioni, puntare i propri riflettori sui valori “di uso”: Skoda Superb iV viene dichiarata per un’autonomia massima, in modalità di marcia 100% elettrica, nell’ordine di 56 km e fino ad una velocità di 140 km/h, e di una percorrenza totale di 930 km, con emissioni di CO2 (determinate secondo il ciclo WLTP) di 35 g/km.

Tre impostazioni di guida

A sua volta, il motore elettrico in dotazione a Skoda Superb iV può, oltre a garantire la propulsione a zero emissioni allo scarico, operare insieme al 1.4 TSI, per migliorare ulteriormente l’efficienza complessiva del gruppo motopropulsore, anche facendo ricorso ai tre programmi di guida presenti nel modulo di commutazioni “Driving Mode Select”, ovvero “Elettrica” (i 56 km massimi di percorrenza in elettrico), “Ibrida” (in cui è l’elettronica a controllare l’azione combinata dei due sistemi di propulsione) e “Sport”, che sfrutta per intero i 218 CV e 400 Nm del modulo elettrificato. Per restare in tema di alimentazione, Skoda ricorda che, nella dotazione di serie per la nuova Superb iV, sono presenti un cavo per la ricarica domestica da 2,3 kW, ed un cavo per la ricarica rapida (Wallbox o colonnina): in questo caso, con una potenza di carica da 3,6 kW, un ciclo di “pieno” di energia richiede circa 3 ore e mezza.

Volume di carico e principali dotazioni

Skoda Superb iV, la cui produzione ha preso il via nei giorni scorsi a Kvasiny (impianto a sua volta sottoposto ad un sostanziale adeguamento strutturale per consentire l’assemblaggio sulle medesime linee di montaggio dei modelli “tradizionali”) dispone di una elevata capacità al vano bagagli: da 485 litri nel normale assetto di marcia oppure 1.610 litri a sedili posteriori completamente abbattuti (berlina) a 510 litri e fino a 1.800 litri (station wagon): valori che dimostrano la potenziale versatilità della nuova “ammiraglia low emission” di Skoda.

Sulla stessa linea si presenta l’assortimento di accessori, che già nella configurazione-base “Executive” è decisamente ampio: la dotazione di serie comprende, fra gli altri, gruppi ottici Full Led, climatizzatore automatico, modulo infotainment con navigatore Amundsen ed eSim nativa che consente l’aggiornamento di mappe e sistema operativo “over-the-air” e permette il controllo del traffico on-line e funzionalità avanzate quali per esempio previsioni meteo o newsfeed, sistema di interfaccia smartphone senza fili Wireless SmartLink compatibile con gli standard Apple CarPlay Wireless e permette di programmare “da remoto”, tramite la App Skoda Connect, i momenti di ricarica così come la pre-climatizzazione. Riguardo ai dispositivi ADAS di ausilio attivo alla guida, l’equipaggiamento comprende il controllo elettronico adattativo dell’assetto, i sistemi di sicurezza attiva Front Assistant, il radar ACC, il Lane Assistant, il Side Assistant con Rear Traffic Alert ed i sensori per il parcheggio anteriori e posteriori.

Per lo step successivo “Style”, la dotazione aggiunge la nuova funzione predittiva all’Adaptive Cruise Control che permette la regolazione attiva della velocità dell’auto in base alla lettura dei cartelli stradali, la strumentazione digitale Virtual Cockpit da 10,2” e il portellone elettrico.

L’allestimento “SportLine”, caratterizzato da un appeal estetico ad hoc e da un corrispondente layout abitacolo (nel quale spiccano i sedili semi-anatomici), offre in più anche un set di cerchi in lega da 18” a disegno specifico ed i gruppi ottici anteriori a tecnologia Matrix Led.

Il modello alto di gamma “Laurin&Klement” propone, in più, i sedili in pelle riscaldabili, il sistema di navigazione “Columbus” con display da 9.2”, il climatizzatore automatico tri-zona ed un sofisticato impianto audio “Spund System canton” con undici altoparlanti ed amplificatore digitale dedicato.

Nuova Skoda Superb 2019 Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

I 125 anni di Skoda

Altri contenuti