Mercedes CLS 2018: i nuovi accessori firmati Brabus

Appena presentata, per la terza generazione della berlina-coupé alto di gamma di Stoccarda è già pronto un kit, sviluppato dalla factory di Bottrop, che ne enfatizza l’immagine di elegante sportività.

Mercedes CLS 2018: i nuovi accessori firmati Brabus

Tutto su: Mercedes-Benz Classe CLS

di Francesco Giorgi

14 maggio 2018

A due mesi esatti dall’annuncio dell’imminente debutto sul mercato, per la terza generazione di Mercedes CLS arriva il momento di assumere un’identità ulteriormente marcata, a sottolineare gli atout di ammiraglia sportiva in grado di offrire elevata abitabilità e adeguato comfort a bordo che da quindici anni accompagnano le peculiarità della berlina-coupé sportiva alto di gamma di Stoccarda.

A mettere la firma sulla nuova serie di Mercedes CLS – anticipata lo scorso novembre al Salone di Los Angeles 2017 – è Brabus, partner privilegiato della Stella a Tre Punte e non nuovo alla “reinterpretazione” di CLS, che in queste ore presenta un “kit” dedicato a Mercedes CLS 2018. Il “pacchetto”, illustrato attraverso una serie di immagini che ne mettono in risalto le caratteristiche di ciascun elemento, comprende un ampio ventaglio di cerchi e diversi accessori per l’abitacolo.

Interessante, nella nuova offerta di cerchi per CLS realizzati dalla factory di Bottrop, la possibilità di allestire il corpo vettura con due tipologie di ruota dal disegno “old style” che sembra ispirato ai cerchi monoblock anni 80, come messo in evidenza dall’ampio disco “pieno” centrale collegato al canale del cerchio attraverso corte razze. Gli altri tre cerchi, che portano a cinque le proposte di ruota Brabus per la nuova generazione di Mercedes CLS, sono al contrario più “moderni” e complessivamente sportivi nell’impostazione: due varianti con razze sdoppiate a cinque o nove gruppi, il terzo con razze ad “Y”.

Per gli appassionati “incontentabili”, Brabus offre la possibilità di personalizzare ulteriormente l’abitacolo di Mercedes CLS attraverso un nutrito portfolio di pedaliere sportive, tappetini dedicati, dettagli in alluminio e “minuteria”, compresi i pulsanti di sicurezza con impresso il monogramma Brabus.

La nuova generazione (terza serie) di Mercedes CLS debutta, in Europa con prezzi di listino a partire da 83.500 euro, su una gamma di nuove motorizzazioni sviluppate nella classica architettura a sei cilindri in linea tuttavia oggetto di un nuovo engineering: CLS450 4Matic a benzina (nuova unità motrice “mild-hybrid” da 367 CV con EQ Boost a 48V che per brevi tratti aggiunge 22 ulteriori CV) e due varianti turbodiesel: CLS350d 4Matic da 286 CV e CLS400d 4Matic da 340 CV, potenza che regala al nuovo modello il titolo di declinazione a gasolio più potente nella storia Mercedes.

Fra le novità di stile messe in evidenza da Mercedes CLS 2018, un generale aggiornamento alle linee esterne finalizzato ad una più efficace penetrazione aerodinamica (il Cx è di appena 0,26), l’adozione della fanaleria a Led High Performance, nuovi gruppi ottici posteriori e, nell’abitacolo che per la prima volta può ospitare cinque persone in virtù di un più ampio divanetto posteriore, inedite bocchette di aerazione illuminate e due display da 12.3” rivolti, rispettivamente, alla strumentazione digitale (personalizzabile) e al modulo infotainment le cui regolazioni (sistemi di connettività che si avvalgono degli standard LTE e servizi Mercedes Me Connect, funzioni di navigazione satellitare, impianto audio) avvengono ad azione vocale – comprese le regolazioni di climatizzatore, riscaldamento e ventilazione sedili, illuminazione abitacolo, profumazione e ionizzazione ambiente – e anche mediante la manopola collocata sul tunnel centrale, attraverso il touchpad o dai comandi del volante multifunzione.