L’avvento di nuove tecnologie ha permesso di dotare le automobili di dispositivi atti a migliorare enormemente la sicurezza di conducenti e passeggero, fra i principali annoveriamo:

  • Cinture di sicurezza;
  • Air bag;
  • Telai in grado di assorbire maggiormente gli urti;
  • ABS, per evitare l’arresto delle ruote;
  • ESP, destinato al controllo della stabilita;
  • TCS, per la riduzione del pattinamento delle ruote.

Fra le tecnologie di più recente introduzione troviamo, invece, l’ISA e la dash cam.

Tuttavia, ad oggi, gli incidenti automobilistici rimangono una delle prime cause di morte e invalidità al mondo e le ragioni dietro questi sinistri spesso è da ricollegare alla negligenza dei conducenti.

Oltre alla rigida applicazione da parte dello Stato di tutte le norme che riguardano la minimizzazione dei fattori di rischio legati alla progettazione delle strade in ogni loro aspetto – dall’illuminazione alla rimozione di ostacoli, fino alla corretta gestione dei flussi di traffico- è cruciale, perciò, che vi sia una scrupolosa osservanza del Codice della Strada da parte degli automobilisti.

I divieti imposti dalla Legge sono orientati a limitare al massimo qualsiasi comportamento pericoloso legato a eccessi di velocità, distrazioni (esempio tipico, l’utilizzo del cellulare durante la guida), infrazioni di segnaletica o comportamenti incoscienti (quali non allacciare le cinture di sicurezza, il trasporto a bordo di bambini senza dotarsi di un seggiolino omologato o guidare un motociclo senza casco).
L’insieme delle norme disciplinanti e delle sanzioni previste sono finalizzate a garantire la sicurezza non solo degli automobilisti, ma anche di pedoni e dei ciclisti, spesso vittime della sventatezza altrui.

Su Motori.it troverai tutte le ultime novità e circa la sicurezza stradale, con guide dedicate e aggiornamenti costanti sulle proposte di legge e le sanzioni previste in caso di violazione.