La legge prevede che, all’entrata in vigore di un nuovo standard, le case produttrici debbano cessare la vendita e la produzione dei veicoli a essa appartenenti e adeguarsi ai nuovi parametri vigenti.
La commercializzazione delle auto dotate di standard aggiornato avviene in modo graduale già prima dell’entrata ufficiale in vigore dei nuovi vincoli.

Blocchi del traffico

Sono molte le città italiane che indicono giornate ecologiche e blocchi della circolazione, impedendo il transito nelle aree cittadine a tutti i veicoli con alimentazione a benzina o diesel, oppure alle auto appartenenti a classe obsolete o non dotate di filtro antiparticolato.
Contrariamente -in genere- le automobili elettriche, a GPL e a metano possono circolare liberamente.

Ecotassa 2019

A partire da marzo 2019 è prevista l’introduzione di un nuovo sistema di incentivi e tassazioni, stilato in proporzione al quantitativo di CO2 emessa.
L’ecotassa prevede i seguenti scaglioni, da versare all’atto dell’immatricolazione:

  • 161 – 175 g/km CO2 – 1.100 €
  • 176 – 200 g/km CO2 – 1.600 €
  • 201 – 250 g/km CO2 – 2.000 €
  • + 250 g/km CO2 – 2.500 €

Gli incentivi, invece, prevedono un bonus di 6.000 € (4.000 € senza rottamazione) per i veicoli con emissioni fino a 20 g/km e 2.500€ (1.500 € senza rottamazione) per le auto con emissioni comprese fra i 21 e 70 g/km.