Ford S-Max 2.0 TDCi ST-Line AWD: la prova su strada

Abbiamo guidato la variante a trazione integrale della monovolume sportiva Ford con l’allestimento ST-Line.

La Ford S-Max è stata rinnovata nel 2015 ma adesso è ancora più sportiveggiante con l’allestimento ST-Line. L’abbiamo guidata in abbinamento al motore 2.0 TDCi da 190 CV accoppiato al cambio automatico ed alla trazione integrale. Così, la sua praticità garantita dai 7 posti aumenta sensibilmente.

Esterni: particolari dal DNA sportivo

L’estetica della S-Max è decisamente accattivante per essere quella di una monovolume, infatti, nonostante le dimensioni ed un disegno realizzato per offrire il maggiore spazio interno possibile, ha una sua originalità. Con l’allestimento S-Line inoltre, ci sono tanti particolari che la rendono più sportiva e la caratterizzano da ogni prospettiva. Si va dalla calandra, passando per l’elemento aerodinamico posizionato al di sotto del paraurti anteriore che si sposa perfettamente con le minigonne. Non mancano i cerchi in lega specifici, mentre dietro spiccano gli scarichi e l’estrattore di stampo racing. Completa il quadro lo spoiler sul portellone.

Interni: dettagli che denotano sportività

Anche l’abitacolo del monovolume di Ford ha degli elementi che sottolineano il carattere sportivo dell’auto. Tra questi troviamo la pedaliera in metallo con inserti in gomma, i sedili sportivi e le cuciture rosse che interessano diverse componenti. Per il resto, la plancia non è cambiata e sfoggia la strumentazione digitale oltre allo schermo da 8 pollici per il sistema d’infotainment. Lo spazio è abbondante sia davanti che dietro ma la terza fila di sedili con la seduta bassa è più adatta a due bambini. Ampio il bagagliaio che va da 285 litri fino ad oltre 2.000 litri a seconda di quanti posti vengono utilizzati.

Al volante: monovolume dinamica

Precisa nell’inserimento e stabile nella percorrenza delle curve, la S-Max si avvicina più ad una berlina che ad una monovolume a livello dinamico, ma è chiaro che bisogna comunque tenere a mente le sue dimensioni per gli eventuali trasferimenti di carico. Comunque, se il motore 2 litri turbodiesel da 190 CV e 400 Nm di coppia massima assicura accelerazioni brillanti, lo scatto da 0 a 100 km/h è coperto in meno di 10 secondi, 9,9 secondi per la precisione; il cambio automatico ad 8 rapporti fornisce un valido apporto in ripresa. Completa il quadro la trazione integrale intelligente che trasferisce la coppia ideale tra i due assi al momento giusto per evitare perdite d’aderenza. Non mancano gli ausili alla guida, come il cruise control adattivo capace di fermare la vettura e addirittura il sistema che consente al guidatore di dimenticare volante e pedali durante la delicata fase di parcheggio. Considerando le dimensioni e l’altezza dell’auto i consumi risultano apprezzabili: circa 13 km/l.

Prezzo adeguato ai contenuti

Per entrare in possesso della S-Max più sportiveggiante con l’allestimento ST-Line, in abbinamento con la trazione integrale e la prestante motorizzazione 2 litri turbodiesel da 190 CV accoppiata al cambio automatico ad 8 rapporti sono necessari 47.200 euro. Una cifra giustificata dai contenuti e dal fatto che la S-Max è una vettura sui generis, difficile trovarne un’altra come lei sul mercato: è pratica come un SUV, è più spaziosa di una wagon e si guida quasi come una berlina.

Ford S-Max 2.0 TDCi ST-Line AWD: la prova su strada Vedi tutte le immagini
7.7
8
8.5
7.5
7
7.5

Pro

I Video di Motori.it

Nuova Ford Puma: intervista a Fabrizio Bambina

Altri contenuti