Opel Combo Life 1.5 CDTI 100: la prova su strada

Abbiamo guidato il nuovo multispazio Opel, che nella versione convenzionale strizza l’occhio alle famiglie.

Opel Combo Life 1.5 CDTI 100: la prova su strada

Opel Combo Life 1.5 CDTI 100

Design

6

Comfort

8

Prestazioni

7

Consumi

8

Prezzo

7.5

VOTO Motori.it: 7.3

Pro

Spazio interno, motore, consumi.

Contro

Rollio evidente e alcune plastiche interne migliorabili.

di Valerio Verdone

04 Aprile 2019

Spazio, tanto spazio, è questo che vogliono gli automobilisti da qualche anno a questa parte, lo dimostra la crescita costante dei SUV, ma anche quella delle multispazio che sono sempre più auto e sempre meno mezzi di derivazione commerciale. La Opel affila le armi in questo segmento con il Combo Life, variante dedicata alle famiglie del Combo Van, che è stato lanciato con una campagna pubblicitaria frizzante con Mara Maionchi testimonial. L’abbiamo guidato nella variante a gasolio, che strizza l’occhio ai guidatori dal chilometraggio importante.

Esterni: funzionale ma elegante

L’estetica di un multispazio è sempre figlia delle esigenze, per cui non aspettatevi il design delle ultime nate sotto l’emblema del Fulmine, ma bisogna dire che lo sforzo per rendere il Combo Life il più vicino possibile ad una comune autovettura è apprezzabile. Infatti il frontale riprende quello delle ultime Opel soprattutto per quanto riguarda il taglio dei fari e la calandra. A tradire la sua natura ci pensa il cofano alto e corto, ma soprattutto una fiancata imponente dove dominano la scena le porte scorrevoli. Per snellire il tutto i passaruota sono stati enfatizzati e c’è persino un gioco di luce all’altezza delle protezioni laterali, oltre al taglio originale dei finestrini. Dietro invece, il portellone e i gruppi ottici verticali consentono di avere il miglior accesso possibile al vano di carico e sono stati realizzati a scopo funzionale.

Interni: c’è spazio per tutti

A seconda della versione il Combo Life può ospitare 5 o 7 passeggeri, noi abbiamo provato la variante per 5 persone, ma la sensazione di spazio rimane sempre elevata. Infatti, il divano posteriore è formato da 3 singole poltrone, e ci sono centimetri in abbondanza sia per la testa che per le gambe. Il guidatore è su un trono da cui domina la strada e per gestire l’infotainment può sfruttare il grande schermo da 8 pollici che si erge sopra la plancia. Ovviamente, ci sono i collegamenti del caso allo smartphone, sia che sia un device “androidiano” che con la Mela morsicata; e non mancano i vani portaoggetti: ben 28 disseminati nell’abitacolo! Completa il tutto il bagagliaio che parte da 597 litri ma che può trasportare, all’occorrenza, oggetti lunghi fino a 3,05 metri.

Al volante: parco e silenzioso

Il Combo Life della nostra prova su strada poteva contare su un propulsore turbodiesel da 100 CV, unità che, secondo i calcoli di Opel Italia, sarà la più richiesta nel nostro Paese. Considerando la potenza moderata, si potrebbe pensare che questo motore possa soffrire la massa del Combo Life. Invece, dopo una prova durata più di 2.000 Km, possiamo effettivamente ritenerci soddisfatti delle sue performance: il 1.5 si è dimostrato convincente sin dai bassi regimi, erogando la potenza con regolarità, divenendo persino brioso oltre i 2.000 giri/min. Oltretutto, è risultato ben insonorizzato, a dispetto delle prestazioni dignitose: scatta da 0 a 100 km/h in 12,3 secondi e raggiunge i 175 km/h di velocità massima. Non male anche sul fronte consumi: il nostro test lo ha visto affrontare tratti urbani, autostradali e strade statali di montagna con il computer di bordo che ha stimato una media che oscillava tra i 16 e i 18 km/l.

Intuitivo il comportamento del Combo Life durante la guida: lo sterzo è abbastanza preciso, la frenata è pronta, ottima la stabilità e la tenuta di strada, anche se in curva si avvisa un fastidioso rollio. Il cambio manuale a cinque marce penalizza più i consumi che il piacere di guida mentre sotto il punto di vista della sicurezza, la nostra versione poteva contare, di serie, su sistemi di aiuto alla guida quali la frenata automatica d’emergenza, il riconoscimento dei cartelli stradali e l’avviso di involontario cambio di corsia.

Prezzo: da 22.400 euro

Il prezzo del Combo Life varia a seconda dell’allestimento e della motorizzazione, ma per quanto riguarda la variante spinta dal 1.5 da 100 CV il costo di partenza è di 22.400 euro della versione Advance e può arrivare fino ai 24.900 euro dell’allestimento Innovation. Chi vuole più potenza può puntare sul 1.5 diesel da 130 CV che ha un prezzo base di 23.400 euro ed arriva fino ai 27.400 euro della Innovation con cambio automatico ad 8 rapporti.

Tutto su: Opel Combo Life