Honda Jazz 1.3 i-VTEC: la prova su strada

La tutto spazio di segmento B di Casa Honda si rinnova nell’aspetto e mantiene le sue prerogative a livello di abitabilità e poliedricità di utilizzo.

Honda Jazz 1.3 i-VTEC: la prova su strada

Honda Jazz 1.3 i-VTEC

Design

7.5

Comfort

7.5

Prestazioni

7.5

Consumi

8

Prezzo

7.5

VOTO Motori.it: 7.6

Pro

Spazio a bordo, cambio, consumi.

Contro

Grafica del computer di bordo, rigida sullo sconnesso.

di Valerio Verdone

05 dicembre 2018

Non è un’utilitaria come le altre, non è una station wagon di piccola taglia e neanche un monovolume in senso stretto, è semplicemente la Honda Jazz, un’auto dalle mille risorse adatta sia alla famiglia che al tempo libero. L’abbiamo provata con il 1.3 da 102 CV abbinato al cambio manuale a 6 marce.

Esterni: ha uno sguardo più intrigante

La Honda Jazz è lunga poco più di 4 metri, come la maggior parte delle vetture di segmento B, ma la sua altezza di 1,69 metri la rende più simile ad una monovolume. Con l’ultimo restyling il frontale diventa più grintoso ed elegante grazie alla mascherina nera con inserti cromati che si prolunga fino ai gruppi ottici. La fiancata è resa dinamica da una linea che l’attraversa quasi completamente e s’interrompe all’inizio della portiera anteriore, mentre la vista posteriore è dominata dai grandi gruppi ottici e presenta un piccolo spoiler. A completare il quadro pensano l’antenna a forma di pinna ed i cerchi in lega. Nel complesso l’auto vanta una certa eleganza che ben si combina alla sua natura pratica.

Interni: tanto spazio da condividere

L’abitacolo della Honda Jazz si caratterizza per il grande spazio a bordo sia davanti che dietro, dove anche il quinto passeggero viaggia comodamente. La plancia vede la parte centrale rivolta verso il guidatore che ha sempre tutto sotto controllo. Infatti, la strumentazione è semplice e chiara con i tre quadranti circolari che ospitano, partendo da sinistra verso destra, rispettivamente, il contagiri, il tachimetro ed il computer di bordo. Quest’ ultimo ha una grafica poco moderna ma è sempre prodigo d’informazioni. Più in linea con i tempi lo schermo da 7 pollici del sistema multimediale che annovera anche il navigatore e la retrocamera. Facile da utilizzare, consente di dialogare con gli smartphone per accedere alle app. Apprezzabile la scelta di lasciare separati i comandi della climatizzazione automatica in modo da ridurre le distrazioni durante il viaggio. Così come quella di posizionare al di sotto di quest’ultimi le prese da 12V, HDMI ed USB. Non mancano nemmeno i sedili riscaldabili per le fredde giornate invernali. La praticità della Jazz è data dalla possibilità di ripiegare anche il sedile del passeggero per caricare oggetti lunghi fino a 2,48 metri. Normalmente lo spazio dedicato ai bagagli è di 354 litri ma può arrivare fino a 1.314 litri.

Al volante: brio e comfort con un occhio ai consumi

La Jazz ha un motore a benzina che suona bene in accelerazione, viaggia silenzioso a velocità costante ed ha l’unica pecca nell’attestarsi ben oltre i 3.000 giri a 130 km/h. Nonostante ciò i consumi sono nell’ordine dei 6,5l/100 km, mentre le prestazioni disegnano un sorriso sul volto del guidatore visto che la velocità massima dichiarata è di 190 km/h, e che il 1.3 da 102 CV lavora in maniera simbiotica con il cambio manuale a 6 rapporti dalla manovrabilità da sportivetta. Ne deriva un certo coinvolgimento nel misto dove bisogna tenere conto solamente di un sano rollio che indica l’approssimarsi dei limiti d’appoggio. Nel complesso l’auto è pratica in città, si difende bene anche in autostrada e coinvolge in maniera inaspettata nelle strade ricche di curve. Sul fronte sicurezza può contare sul city brake active system e gli abbaglianti automatici che aiutano nella guida notturna.

Prezzo: da 15.700 euro

La famiglia della Honda Jazz ha un prezzo che parte da 15.700 euro, tanto occorre per mettere in garage la 1.3 Trend con cambio manuale, ma chiaramente il costo cresce con le altre varianti fino ad arrivare ai 20.700 euro della versione Elegance Navi con cambio automatico CVT. Le 1.5 partono dai 18.700 euro della Dynamic Connect, e possono contare su 28 CV in più.

Tutto su: Honda Jazz