Ssangyong Korando 2.2 diesel AWD 178 CV: la prova su strada

Abbiamo provato il SUV di Ssangyong nella variante più potente spinta dal 2.2 turbodiesel da 178 CV, accoppiato alla trazione integrale per andare oltre l’asfalto.

Recentemente rivista nel frontale e con nuovi interni, la Ssangyong Korando si rilancia nel segmento dei SUV compatti dove può dire la sua grazie a dei prezzi competitivi ed alla possibilità di avere la trazione integrale come l’esemplare 2.2 diesel da 178 CV che abbiamo avuto in prova.

Esterni: originale ed equilibrata

La Korando ha una linea originale, la riconosci subito, a partire dal frontale che mette in bella mostra la calandra incastonata in maniera precisa ai gruppi ottici con luci diurne a LED che si estendono sui passaruota. Particolare anche il taglio delle luci nella parte bassa tra cui si apre un’ampia presa d’aria. La fiancata è sottolineata dall’andamento dei passaruota, mentre la vista posteriore mette in evidenza i fari a sviluppo verticale ed i due terminali di scarico. Non mancano le protezioni che vanno ad interessare la parte bassa della vettura.

Interni: un abitacolo ben fatto

Gli interni della Korando sono realizzati con materiali di buona qualità, vantano una strumentazione di stampo classico ma rivisitata in maniera originale ed al centro della plancia troviamo l’immancabile schermo dell’infotainment. Le superfici silver vanno ad impreziosire alcune zone dell’abitacolo che offre sempre tanta accoglienza sia a chi siede davanti che ai passeggeri posteriori. Ampio il bagagliaio che offre una capacità di 486 litri e che può arrivare fino a 1.312 litri abbattendo il divano posteriore. Forse non ha quelle soluzioni ad effetto di alcune concorrenti, ma tutto quello che c’è è costruito per durare e con una qualità che si percepisce non appena si sale a bordo.

Al volante: comoda su strada, efficace in off-road

La Korando è una vettura che si lascia gestire facilmente anche se s’intuisce da subito che predilige un’andatura turistica. D’altra parte, la massa si avverte e lo sterzo non brilla per la precisione, oltre ad essere molto leggero alle basse andature; le sospensioni invece presentano un’ampia escursione, aspetto che non abbiamo disdegnato nelle uscite in off-road, dove la questa Ssangyong se la cava davvero bene. In questo contesto vengono fuori le qualità nascoste come gli angoli d’attacco e d’uscita, rispettivamente, di 22,6° e di 28,3°, le sospensioni multilink ed una trazione integrale capace di inviare la coppia al 50% sull’asse anteriore ed al 50% su quello posteriore fino ad una velocità di 35 km/h. Il turbodiesel 2.2 da 178 CV spinge molto bene, coadiuvato da una coppia di 400 Nm, al punto che nel misto si è tentati di forzare l’andatura, anche perché la tenuta di strada non è niente male nonostante il baricentro alto, le sospensioni morbide e lo sterzo poco diretto. Andando a ritmi più blandi però, oltre a godere dell’ottimo comfort di marcia e se si guida in modo tranquillo, a beneficiarne sono i consumi che si attestano intorno agli 8,7 litri/100 km.

Prezzo: da 26.200 euro

Parliamoci chiaro: 26.200 euro per un SUV ben dotato e con tanto di trazione integrale sono un prezzo adeguato, per cui possiamo dire senza ombra di dubbio che la Korando è un’auto decisamente interessante e da prendere seriamente in considerazione, anche per via delle sue qualità in fuoristrada e della qualità generale. Volendo, le versioni a benzina 2WD partono da 20.550 euro, ma non stiamo parlando di un’auto low cost.

Ssangyong Korando 2.2 AWD: la prova su strada Vedi tutte le immagini
7.5
7
7.5
7.5
7
8.5

Pro

I Video di Motori.it

SsangYong Korando: video e scheda tecnica

Altri contenuti