Skoda Kodiaq 2.0 TDI 190 CV Style: la prova su strada

Al volante del nuovo SUV Skoda che offre concretezza e stile nello stesso tempo

La Skoda amplia la sua famiglia a ruote alte con la Kodiaq, una vettura che offre tanto spazio all’interno, una linea gradevole e tanta concretezza. L’abbiamo provata con il motore 2 litri da 190 CV abbinato al cambio DSG a 7 rapporti ed alla trazione integrale.

Esterni: stile tagliente

La linea della Kodiaq riprende quella delle Skoda di ultima generazione, quindi è fatta di superfici nette, che si raccordano in maniera armoniosa nei punti chiave e manifesta la sua espressività stilistica attraverso i gruppi ottici che esaltano la vista anteriore e posteriore. Non mancano la grande calandra con i contorni cromati, le protezioni dei passaruota e dei grandi cerchi in lega che li riempiono a dovere. Con i giochi di luce la fiancata appare più snella e tende a dissimulare una lunghezza complessiva di 4,70 metri.

Interni: comodità per tutti

L’abitacolo della Kodiaq è grandissimo e sfrutta al meglio le grandi dimensioni esterne, volendo, consente di trasportare anche 7 persone, anche se questo va ad influire sulla capacità di carico. Comunque, in configurazione 5 posti il bagagliaio è decisamente spazioso: 650 litri, che possono diventare 2.065 litri abbattendo il divano. La plancia è ben fatta, e anche se non c’è la strumentazione virtuale, l’auto è fornita di un sistema di infotainment eccellente con schermo da 9,2 pollici (optional), radio DAB, e sistema di ricarica wireless per lo smartphone. Utilizzarlo è molto semplice e anche i comandi vocali funzionano senza tentennamenti. Per il resto, troviamo una posizione di guida che può essere definita panoramica, l’ombrello inserito nel pannello porta del guidatore e persino il comando d’apertura hands-free del portellone posteriore.

Al volante: sempre sicura

La Skoda Kodiaq, nonostante un rollio dovuto ad un assetto stabile ma confortevole allo stesso tempo, si comporta in maniera impeccabile anche nelle manovre d’emergenza. Il 2 litri turbodiesel da 190 CV riesce a spostare con una certa disinvoltura una massa importante, anche grazie alla presenza della trazione integrale, che aiuta quando l’aderenza diventa precaria e quando si abbandona l’asfalto. Fluido il cambio DSG a doppia frizione a 7 rapporti che diventa rapido nell’utilizzo deciso. Inoltre, con i sistemi di sicurezza attiva come l’assistenza alla frenata, il cruise control adattivo ed il rilevamento dei veicoli negli angoli morti, la Kodiaq riesce a fornire un aiuto concreto al guidatore durante i viaggi. Se a tutto ciò aggiungiamo consumi nell’ordine dei 14-15 km/l, si capisce che è una vettura nata per fare tanti chilometri e di qualità.

Prezzo: 40.920 euro

La Kodiaq del nostro test è la più accessoriata, non le manca nulla, e, volendo si può rendere ancora più ricca con alcuni pacchetti, ma il prezzo di 40.920 euro è giustificato dalla sua tecnologia e dal fatto che riesce ad essere una reale alternativa anche a concorrenti blasonate. Infatti, già se si sceglie la variante Active, con il 2 litri turbodiesel da 150 CV e la trazione integrale, il prezzo scende a 31.590 al netto dei 7 posti.

Skoda Kodiaq 2.0 TDI 190 CV Style: la prova su strada Vedi tutte le immagini
7.5
7
8.5
7.5
7.5
7

Pro

Altri contenuti