Audi Q2 2.0 TDI S tronic Quattro: la prova su strada

Abbiamo provato la nuova vettura a ruote alte della Casa di Ingolstadt

Audi Q2 2.0 TDI S tronic Quattro: la prova su strada

Audi Q2 2.0 TDI S tronic Quattro

Design

7.5

Comfort

8

Prestazioni

8.5

Consumi

8

Prezzo

6.5

VOTO Motori.it: 7.7

Pro

Guidabilità, finiture, accessori hi-tech

Contro

Prezzo elevato

di Valerio Verdone

21 Giugno 2017

E’ un’auto che rompe con la tradizione, che è difficile da classificare, ma può fregiarsi di tutte le qualità dei prodotti dei Quattro Anelli, stiamo parlando della nuova Q2, che abbiamo provato nella variante 2.0 TDI più potente, in abbinamento al cambio automatico S tronic ed alla trazione integrale.

Esterni: originale come poche

Il passo è lo stesso di quello della Q3, ma la lunghezza e l’altezza sono inferiori, mentre la larghezza è molto simile, così la Q2 appare intraprendente come un SUV, grazie anche all’altezza da terra di 15 cm, ma le forme la fanno assomigliare di più ad un crossover. Forse è per questo che l’Audi ha lanciato l’hastag #untaggable per il suo nuovo modello capace di rompere gli schemi dettati dal mercato. Il frontale si distingue per via della grande calandra, mentre il tetto spiovente ed i montanti posteriori a contrasto la rendono unica. Difficile rimanere indifferenti di fronte a questa vettura, perché intriga lo sguardo da ogni prospettiva. Chiaramente, non mancano gli elementi che la rendono sportiva come le grandi prese d’aria anteriori e lo spoiler posteriore.

Interni: abitacolo moderno e hi-tech

Entrare nella nuova Q2 equivale a mettersi in viaggio nel futuro, grazie al display da 12,3 pollici del Virtual Cockpit compreso nel sistema di navigazione MMI Plus, a questo si associa lo schermo da 8,3 pollici del sistema multimediale e l’head-up display. Insomma, un nuovo modo di viaggiare e rimanere connessi grazie anche alla funzione hot spot che consente di navigare in 4G. Il tutto è associato ad uno spazio interno più ampio di quanto si possa pensare, per via del passo di 2,60 metri, amplificato nei posti anteriori dalla plancia che si estende in orizzontale. Completa il quadro un bagagliaio da 405 litri che può essere ampliato fino a 1.050 litri, nel quale entra praticamente di tutto.

Al volante: sportiva e sicura

Con un motore 2.0 TDI da 190 CV e 400 Nm che ha una pressione di sovralimentazione di 2.000 bar, associato al cambio a doppia frizione a 7 rapporti, ed alla trazione integrale Quattro, la Q2 della nostra prova ci ha impressionato per la sua reattività ai comandi. Infatti, il tempo dichiarato per lo scatto da 0-100 km/h di soli 7,3 secondi è decisamente veritiero, così come la velocità massima di 218 km/h, ma sono la rapidità d’azione dello sterzo e la risposta del cambio ad impressionare, così come la velocità con cui la trazione integrale interviene non appena cambiano le condizioni d’aderenza attraverso la frizione a lamelle ad azionamento idraulico. Insomma, la Q2 con questo motore riesce ad essere sportiva e concreta, garantendo anche un consumo nell’ordine dei 18 km/l nell’utilizzo quotidiano: davvero niente male. Inoltre, in città, volendo, si può contare persino su una sorta di guida autonoma, che sarebbe improprio definire tale, ma che dalle parti di Ingolstadt hanno denominato assistente alla guida virtuale, che riesce a gestire l’auto nel traffico cittadino fino ad una velocità di 65 km/h.

Prezzo: a partire da 37.300 euro

L’Audi Q2 con la motorizzazione 2.0 TDI, il cambio S tronic a 7 rapporti e la trazione integrale ha un prezzo d’accesso di 37.300 euro e, a seconda dell’allestimento, può arrivare fino alle soglie dei 40.000 euro, ma è la scelta degli optional a fare la differenza, perché non ci vuole molto ad arrivare anche oltre i 50.000 euro. Ma si tratta di un’Audi e, volendo, può essere equipaggiata come un’ammiraglia anche se è lunga solo 4,19 metri.

Tutto su: Audi Q2