Motore con combustione a microonde: la soluzione per ridurre le emissioni?

Una innovativa tecnologia punta a sostituite il sistema di accensione tradizionale con uno a microonde: sarà questo il futuro dei motori a combustione?

Motore con combustione a microonde: la soluzione per ridurre le emissioni?

di Andrea Tomelleri

13 Febbraio 2019

E’ una delle più recenti innovazioni per i motori termici. Stiamo parlando della combustione a microonde, una tecnologia che potrebbe garantire un futuro ai motori a combustione – messo a rischio dai regolamenti sempre più restrittivi – grazie alla sua capacità di ridurre le emissioni. Inoltre, è applicabile anche a motori usati, quindi renderebbe più ecologico anche l’attuale parco circolante.

L’idea che sta alla base della combustione a microonde è quella di accendere la miscela aria-carburante con una pulsazione di microonde invece della tradizionale scintilla della candela. I test in laboratorio condotti su questa tecnologia hanno mostrato risultati interessanti, con una riduzione del consumo fino al 30%. Dato ancora più interessante quello che riguarda le emissioni, che verrebbero ridotte di ben l’80%.

La combustione a microonde è compatibile con tutti i tipi di carburante, dalla benzina al diesel, dal metano al gpl passando per i biocarburanti, il kerosene e i combustibili sintetici. Per adattare un motore basterebbe sostituire il sistema di accensione con i componenti del sistema a microonde, compatibili con la centralina elettronica originale. Se applicato su larga scala, sia ai motori di nuova concezione sia ai motori usati, questa tecnologia permetterebbe di ridurre fortemente l’impatto ambientale dei motori a combustione.

Il sistema è ancora in fase di sviluppo, ma le sue potenzialità hanno attirato diversi investitori, tra cui l’ex amministratore delegato di Porsche Wendelin Wiedeking. L’ex CEO della Casa di Zuffenhausen ha finanziato una start-up tedesca che farà dei test su pista con un team che gareggia nella Porsche Supercup. La strada per l’applicazione sulle auto di serie attualmente è ancora lunga, ma le potenzialità mostrate da questo sistema potrebbero davvero rivoluzionare il motore a combustione.

Tutto su: Emissioni auto