Wrapping spray: cos’è, pro, contro del dipping

Cerchiamo di fare chiarezza sui pregi e i limiti del wrapping spray utilizzato per personalizzare il proprio veicolo a costi ragionevoli.

Wrapping spray: cos'è, pro, contro del dipping

di Francesco Donnici

20 Febbraio 2019

Il car wrapping è un nuovo ed efficace metodo che permette di personalizzare il proprio veicolo in maniera veloce e con costi ragionevoli, offrendo una serie quasi infinita di colori ed effetti per la carrozzeria. Questa operazione viene realizzata tramite l’uso di speciali pellicole o di spray specifici che permettono di creare soluzioni di sicuro effetto e nello stesso tempo garantiscono la protezione da eventuali graffi o piccoli danneggiamenti. In una prima guida avevamo trattato le pellicole per il wrapping, mentre ora approfondiremo la tecnica del wrapping spray, più propriamente noto come dipping, analizzandone pregi e difetti.

Cos’è e come funziona il wrapping spray

Il wrapping spray è una rivoluzionaria tecnica di copertura per l’auto che risulta in grado di offrire – come accennato in precedenza – una completa protezione della superficie della carrozzeria e una gamma praticamente infinita di colori e di effetti di luce, mentre i livelli di finitura sono di solito suddivisi in un massimo di quattro tipi (Opaco, satinato, lucido, Lucido high gloss ad alta brillantezza).

Questo tipo di spray si presenta come un rivestimento liquido che può essere definito come una vera e propria vernice rimovibile che viene applicata tramite l’uso di un aerografo, sfruttando le medesime tecniche che si utilizzano per una tradizionale verniciatura. Quando entra in contatto con le superfici, questo speciale spray si solidifica creando un film altamente coprente e resistente. Uno dei punti di forza è che può essere usato su superfici di qualsiasi genere, compresi i componenti in plastica che risultano molto deteriorabili, come ad esempio mascherine, prese d’aria, griglie e stemmi. Questo sistema risulta inoltre particolarmente indicato in per proteggere il veicolo da danni provocati da sassi e detriti che mettono in pericolo l’estetica della vettura, inoltre è possibile optare per una protezione parziale dei soli elementi più sottoposti a rischio.

Appena lo spray applicato sulla superficie risulta asciutto può essere tranquillamente lavorato, magari tramite l’uso della nanotecnologia oppure applicando una semplice carteggiatura o lucidatura. Se si desidera è possibile riprodurre le stesse colorazioni proposte dai Costruttori automobilistici, o in alternativa scegliere tinte impreziosite da effetti speciali come ad esempio sfumature di colore cangiante a secondo dell’angolo di rifrazione della luce. Al termine del lavoro, il wrapping spray garantisce un risultato perfetto, privo di sbavature, giunture o tracce di adesivi. Grazie a questa tecnica è inoltre possibile seguire le ultime tendenze del settore automotive, tra cui quella di realizzare una livrea bicolore, con tetto e calotte degli specchietti in contrasto con il resto della carrozzeria.

Limiti del dipping

Esistono determinati casi in cui non risulta possibile avvalersi della tecnica del wrapping spray. Ad esempio, non è possibile realizzare texture, composizioni grafiche o immagini utilizzando lo spray, infatti in questi casi la soluzione è utilizzare un’apposita stampa come alternativa.

E’ possibile ritornare allo stato originale della vettura?

Nel momento in cui si volesse riportare il veicolo al colore originale, sia perché ci siamo stancati o semplicemente perché abbiamo deciso di vendere la vettura con la livrea di fabbrica, è possibile effettuare la spellicolatura in totale autonomia, questo perché a differenza delle pellicole per auto tradizionali. Il wrapping spray non contiene colle e non si strappa.

Posso effettuare da solo lo spray wrapping?

Esistono in commercio prodotti “fai da te” dedicati allo wrapping spray, ma essendo un prodotto con caratteristiche specifiche che richiede un processo di applicazione molto articolato che sfrutta strumentazioni professionali tipiche di una carrozzeria consigliamo assolutamente di rivolgersi presso un professionista del settore affidabile e dotato di comprovata esperienza nel settore.

Costi e tempi di lavorazione del dipping

I tempi e costi di lavorazione per effettuare un’operazione di wrapping spray possono variare di molto: se ci si affida a professionisti del settore e si utilizzano spray di alta qualità il fermo tecnico previsto per il veicolo varia da un minimo di 3 giorni ad un massimo di 5.

Per quanto riguarda i costi è necessario calcolare una serie di variabili che incidono sul prezzo totale dell’intervento. Il costo dell’operazione viene infatti determinato dalle dimensioni della carrozzeria su cui si interviene, dal tipo di soluzione scelta, dallo stato della vettura, etc. Per questo motivo consigliamo di chiedere un preventivo accurato dopo aver fatto visionare il veicolo ad un professionista. Detto questo, la scelta dello wrapping spray risulterà certamente molto più economica rispetto ad una verniciatura di tipo tradizionale.