Opel: arriva l’integrazione con Google Maps e Waze

Con il nuovo aggiornamento iOS12 e con Android Auto si possono utilizzare le utili app di navigazione sugli ampi schermi delle vetture Opel.

Opel: arriva l’integrazione con Google Maps e Waze

di Valerio Verdone

13 Novembre 2018

La Opel ha colto al volo l’opportunità di far dialogare l’auto con lo smartphone, così ha integrato da tempo le interfacce deputate a connettere le vetture agli smartphone come Apple CarPlay e Android Auto, migliorando nel contempo l’esperienza di guida dei propri modelli. Ma adesso è andata oltre; infatti, Apple CarPlay, grazie al nuovo aggiornamento iOS12, permette di utilizzare i sistemi di navigazione Google Maps e Waze sugli ampi schermi touch delle vetture Opel che possono arrivare ad un’ampiezza di 8 pollici.

In questo modo le due app consentono di usufruire di mappe aggiornate al minuto, avvisando in tempo gli automobilisti su eventuali chiusure per lavori in corso, allagamenti, incidenti o code per traffico. Il risultato è una diminuzione importante dei tempi di percorrenza oltre che un risparmio di carburante da non sottovalutare.

Ad oggi, su tutti i modelli Opel equipaggiati con Apple CarPlay si può utilizzare l’assistente virtuale Siri per gestire messaggi Whatsapp, ascoltare la musica presente sull’iPhone o con Spotify, usare i Podcast, gli audiolibri e naturalmente telefonare in tutta sicurezza senza mai togliere gli occhi dalla stradae le mani dal volante. Sia Apple CarPlay che Android Auto sono attualmente disponibili su Karl Rocks, Adam, Corsa, Astra, sui SUV Crossland X, Mokka X e Grandland X, sulla Zafira e sull’Insignia. Tutto ciò rientra nella filosofia del costruttore tedesco di democratizzare la tecnologia, consentendone l’utilizzo anche su modelli accessibili a tutti e a prezzi contenuti.

Tutto su: Opel