McLaren 720S: con il Track Pack diventa ancora più estrema

Il nuovo allestimento dedicato a chi desidera utilizzare la 720S in pista ottimizza aerodinamica e peso della supercar britannica.

McLaren 720S: con il Track Pack diventa ancora più estrema

Tutto su: McLaren 720S

di Francesco Donnici

09 ottobre 2018

La gamma della potentissima McLaren 720S si arricchisce con l’introduzione del nuovo Track Pack dedicato a quella clientela che desidera utilizzare il bolide della Casa di Woking soprattutto tra i cordoli di una pista, anche se in questo caso la vettura non perde l’omologazione per circolare liberamente su strade aperte al pubblico. Già disponibile per la sorella minore 570S, il Track Pack potrà essere scelto come opzione per la 720S ad un prezzo che in Gran Bretagna risulta pari a 28.360 sterline, circa 32.600 euro al cambio attuale, facendo così lievitare il prezzo finale della 720S Performance a 224.700 sterline, ovvero circa 254.600 euro secondo il cambio attuale.

La McLaren 720S Track Pack e la variante da competizione 720S GT3, sono state oggetto di uno sviluppo parallelo effettuato sulla celebre pista di Brno, in Repubblica Ceca, dove i tecnici e gli ingegneri del reparto McLaren Automotive Customer Racing hanno potuto affinare le caratteristiche dinamiche dei due modelli. Il pacchetto speciale impreziosisce la 720S di dettagli aerodinamici in fibra di carbonio capaci di ottimizzare l’aerodinamica della vettura e il suo peso: il kit comprende tra le altre cose, nuovi fascioni paraurti con prese d’aria di maggiori dimensioni, minigonne e specchietti laterali di nuova concezione, uno splitter e un’ala posteriore – entrambi attivi – senza dimenticare l’adozione di un set di cerchi di lega forgiati a 10 razze e di un sistema di scarico sportivo. Anche l’abitacolo ha subito migliorie grazie all’introduzione di una coppia di sedili ad alto contenimento con guscio in carbonio, paddle del cambio maggiorate e realizzate in fibra di carbonio, volante sportivo con fondo piatto e rivestito in Alcantara ed infine un semigabbia di protezione in titanio posizionata a ridosso dei sedili utilizzata anche per agganciare le cinture di sicurezza a sei punti durante le sessioni in pista.

Queste modifiche hanno inoltre permesso di ottimizzare la massa della vettura, ottenendo in questo modo un risparmio di peso nell’ordine di 24 kg. Durante la guida tra i cordoli di una pista sarà inoltre possibile sfruttare il McLaren Track Telemetry (MTT), ovvero un sofisticato sistema di telemetria per la raccolta di video e dati per l’analisi delle prestazioni che permette anche di visualizzare sul display dell’auto i tempi parziali e quelli sul giro. Non risulta invece prevista nessuna modifica per il potentissimo propulsore V8 4.0 litri sovralimentato con doppio turbocompressore e capace di sprigionare 720 CV di potenza e una coppia massima di 770 Nm a 5.500 giri/min.