In Russia trovate auto radioattive provenienti dal Giappone

Le autorità russe hanno bloccato alcune auto di seconda mano importate dal Giappone per radioattività 1,5 volte oltre la norma.

Le autorità russe hanno bloccato alcune auto di seconda mano importate dal Giappone per radioattività 1,5 volte oltre la norma.

Un gruppo di 300 fra auto e veicoli commerciali importati dal Giappone sono stati trattenuti nel porto russo di Vladivostok a bordo della nave che li trasportava perché su 49 di essi è stato riscontrato un livello di radioattività 1,5 volte più alto del normale.

I veicoli in questione sono tutti di seconda mano (e quindi meno controllati rispetto alle auto nuove) e alcuni di essi provengono dalle zone più o meno interessate dal sisma.

Per questo motivo, quelli che non rispettano le norme di sicurezza per la salute pubblica saranno rispedite al mittente. Le autorità non hanno specificato né i modelli di auto né la loro precisa provenienza.

Il sisma in Giappone ferma la produzione di auto Vedi tutte le immagini
Altri contenuti
Pneumatici invernali, torna l’obbligo: Assogomma chiede incentivi per i prodotti più performanti
News

Pneumatici invernali, torna l’obbligo: Assogomma chiede incentivi per i prodotti più performanti

La sicurezza è fuori discussione, e mentre l’Italia entra nella “stagione invernale” (che, per gli pneumatici, resterà in vigore fino al 15 aprile), Fabio Bertolotti osserva che i prezzi sono in continuo aumento ed è necessario, ai fini della sicurezza, un intervento del Governo per incentivare l’acquisto di gomme di classe A e B per resistenza al rotolamento e aderenza sul bagnato.