Citroën, a Torino il raduno per i 100 anni del marchio

La Casa del Double Chevron ha iniziato i festeggiamenti dei 100 anni del Marchio con un suggestivo raduno battezzato “100 Citroën per 100 anni”.

Pende il nome di “100 Citroën per 100 anni” il suggestivo Raduno Nazionale dei Club storici Citroën Italiani dedicato alle celebrazioni del centenario del marchio del Double Chevron. i Club Citroën italiani hanno scelto la quinta edizione del Parco Valentino che si svolge nella città di Torino per radunare una selezione di 100 veicoli targati Citroen per simboleggiare altrettanti anni di vita dello storico brand francese. L’evento – organizzato dal R.I.A.S.C., il Registro Auto Storiche Citroën, in collaborazione con il Centro Documentazione Storica Citroën – anticipa il raduno Internazionale “Rassemblement du siècle” che si svolgerà dal 19 al 21 luglio a La Ferté Vidame, nei dintorni della città di Parigi.

Le 100 vetture rappresentative della storia di Citroen si sono radunate ai Murazzi, lungo la sponda del fiume Po, per poi spostarsi verso il centro di Torino, fino a raggiungere la storica Palazzina di caccia di Stupinigi ed infine, ritornare sulle rive del Po. La parata presidenziale che ha visto inaugurare le celebrazioni del centenario della Casa d’oltre alpe hanno visto tra le protagoniste una vettura decisamente particolare: una Type A 10HP del 1919. Si tratta di uno dei primi 2.000 esemplari costruiti nella fabbrica di Quai de Javel a Parigi, caratterizzata da 4 posti e da un corpo vettura cabriolet con capote in tela, del tutto simile a quella che nel luglio 1919 André Citroën consegnò al suo primo cliente.

Modelli ormai storici ma per l’epoca all’avanguardia

Al raduno erano presenti anche una Traction Avant, ammiraglia presentata nel ’34 e prima auto di grande serie dotata di trazione anteriore. Non sono mancati i furgoni HY, prodotti dal 1947 al 1981, affiancati da una folta presenza di 2CV e delle sue derivate, come la Dyane, la AMI6 e la Méhari, senza dimenticare i furgoncini Acadiane ed AK, su base 2CV.

Degni di nota anche le ID, D e DS, costruite tra il 1955 ed il 1975, declinate in versione berlina e cabriolet accanto a dieci coupé SM. Presente anche la GS, in versione berlina e break, accompagnata dall’evoluzione della GSA. Il pubblico non si è fatto sfuggire le CX, comode berline prodotte dal ’74 all’89, tra cui spiccavano quattro versioni Prestige a passo lungo ed una TRD Turbo 2, quest’ultima considerata per molto tempo l’auto più veloce del mondo. La folta schiera di auto presenti è stata completata da alcuni esemplari della C3 Pluriel, geniale vettura prodotta negli anni ‘2000 capace di trasformarsi in poco tempo da berlina a cabrio, oltra ad una C6, berlina lussuosa e tecnologica che ha debutto nel non lontano 2005.

Citroen Ami: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Citroen C5 Aircross

Altri contenuti