Volvo: arrivano i nuovi sistemi di sicurezza predittiva in cloud

L’avviso che segnala tratti di strada scivolosi e l’”alert” di veicoli in panne entrano a far parte della dotazione hi-tech di Volvo: tutti i dettagli.

La ricerca alla sicurezza su strada è da lungo tempo uno dei capitoli principali nella “vision” Volvo in materia di mobilità. Alle recenti indicazioni di Goteborg che hanno riguardato la futura volontà di limitare elettronicamente la velocità massima delle vetture a marchio Volvo a 180 km/h entro il 2020 (qui il nostro approfondimento delle scorse settimane), e dopo l’illustrazione dei progetti riferiti all’azzeramento degli incidenti mortali a bordo dei modelli del marchio svedese (qui il nostro servizio), in queste ore arriva, da parte di Volvo, l’annuncio che anticipa la prossima adozione, per l’intera gamma europea prodotta sui pianali SPA-Scalable Product Architecture e CMA-Compact Modular Architecture prodotti dal 2016 (ovvero, nel dettaglio, S60, V60 ed XC60, SX40, S90, V90 ed XC90), dei dispositivi Hazard Light Alert (ovvero segnalazione di veicolo con lampeggiatori di emergenza in funzione) e Slippery Road Alert (cioè avviso di fondo stradale scivoloso), sistemi di sicurezza predittiva che vennero adottati nel 2016 sui modelli di Serie 90 destinati a Svezia e Norvegia.

Elemento in comune di entrambe le tecnologie è la condivisione delle informazioni provenienti dall’esterno attraverso il Cloud: in questo modo, indica una nota tecnica, i veicoli che ne saranno equipaggiati avranno la possibilità di “dialogare” fra loro in tempo reale, per indicare la presenza di eventuali situazioni di potenziale rischio. Nello specifico, il compito del sistema Slippery Road Alert consiste nell’avvisare i conducenti che lungo il tratto stradale impegnato al momento della rilevazione, così come su quelli successivi, presenta un fondo stradale scivoloso: tutto questo, come accennato, avviene in virtù della raccolta di informazioni anonime dai veicoli che precedono. L’Hazard Light Alert, dal canto suo, si attiva in automatico nel caso in cui una Volvo equipaggiata con questo sistema accenda i lampeggiatori di emergenza.

È chiaro l’intento dei tecnici Volvo: maggiore celerità di invio delle informazioni “uguale” più sicurezza sulle strade: “La condivisione dei dati di sicurezza in tempo reale fra veicoli può concretamente essere d’aiuto per evitare incidenti – sottolinea il responsabile del Volvo Cars Safety Centre, Malin Ekholm – I proprietari di modelli Volvo contribuiscono direttamente a far sì che le strade siano più sicure per gli altri conducenti che abbiano tali funzioni abilitate, e nello stesso tempo beneficiano di informazioni che li mettono in guardia su situazioni potenzialmente a rischio”. “Più veicoli condividiamo dati di sicurezza in tempo reale, più le nostre strade diventano sicure. Speriamo di stabilire più collaborazioni con i partner che condividono il nostro impegno per la sicurezza”, prosegue il dirigente tecnico del marchio di Goteborg, a conferma dell’importanza che i sistemi di auto connessa rivestono nelle questioni di sicurezza stradale: accanto alle nuove soluzioni recentemente indicate, c’è proprio l’ideazione di una vasta banca-dati centralizzata digitale, attraverso cui Volvo metterà a disposizione di terzi il proprio ampio expertise.

Volvo, nuovi sistemi Hazard Light Alert e Slippery Road Alert: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini
Altri contenuti