Emissioni: i nuovi diesel sono quasi tutti pronti per i limiti del 2020

Su 270 modelli diesel introdotti sul mercato nell’ultimo anno sono state registrate emissioni nocive molto inferiori rispetto al limite imposto dall’Ue.

L’Acea, l’associazione europea dei Costruttori di automobili, ha diffuso i risultati relativi ai test condotti sulle emissioni N0x di 270 nuovi modelli diesel lanciati sul mercato nell’ultimo anno. I risultati hanno evidenziato che le auto analizzate vantano emissioni nocive nettamente inferiori rispetto alla soglia imposta dall’Unione Europea, inoltre nella maggior parte dei casi queste vetture rispettano già da ora i limiti anti inquinamento che diventeranno obbligatori a partire dal gennaio del 2020.

I veicoli che omologati secondo l’ultimo standard denominato Euro 6d-Temp, sono stati oggetto dei test Rde (real driving emissions), molto più accurati dei precedenti perché si svolgono su strada con i dispositivi portatili “Pems” sviluppato appositamente per la misurazione delle emissioni.

Le prove che risultano effettuate dalle varie autorità nazionali affiancano a partire dal 1° settembre 2017 il protocollo Wltp (Worldwide harmonized light vehicles test procedure), con l’obiettivo di garantire che i valori rilevati in laboratorio siano avvalorati anche nell’uso reale.

I Video di Motori.it

MIMO 2021: intervista a Andrea Levy

Altri contenuti
Suzuki: le novità al MIMO 2021
Auto Ibride

Suzuki: le novità al MIMO 2021

La presenza del marchio di Hamamatsu al Milano Monza Motor Show 2021 si incentra sulle proposte ad alimentazione ibrida e su moto (ci sarà anche Marco Lucchinelli) e Marine: spazio anche al motorsport con Swift Sport R1 ed alle concept con il prototipo Suzuki Misano dello IED.