WRC Spagna, Citroën: il ritorno di Sébastien Loeb e Daniel Elena

La Citroën C3 WRC richiama alle armi Sebastién Loeb e Daniel Elena per affrontare la tappa spagnola. Breen e Al Qassimi sono gli altri piloti che affronteranno la prova iberica con la vettura francese.

La Spagna è una tappa del calendario WRC estremamente complessa e complicata, bisogna essere un pilota completo per avere l’ambizione di issarsi sul gradino più alto del podio. Perché sia così difficile è presto detto, essendo una prova mista, l’unica della stagione del Mondiale, questa gara si gioca sulla versatilità: bisogna sapersi muovere sulla terra il primo giorno e sull’asfalto nei due giorni successivi, e soprattutto sapersi adattare immediatamente al passaggio tra l’uno e l’altro.

In casa Citroën, anche per i motivi appena elencati, è stato richiamato al dovere Sébastien Loeb, nove volte Campione del Mondo della specialità e qui alla sua terza e ultima corsa dell’anno. Il team Citroën Total Abu Dhabi WRT si candida così al ruolo di protagonista. Loeb ha ottenuto otto vittorie consecutive in questa prova, di cui tre dal 2010, anno in cui è diventata mista. Leader di tre speciali e autore di tre migliori tempi alla sua prima apparizione in Messico e di altri tre alla seconda in Corsica, Loeb vuole confermare con un bel risultato di aver conservato il suo smalto, anche se non corre in Catalogna dal 2012. Inoltre, sa di guidare la C3 WRC, la vincitrice della scorsa edizione.

Queste le parole del pilota alsaziano: “Dopo i buoni risultati di Messico e Corsica, vorrei riuscire a disputare un rally intero senza fare errori. I due giorni di test sono andati bene, ora devo mettere tutto insieme. Il livello è talmente alto che sarei presuntuoso se dicessi che mi batterò per il podio, spero però di giocarmela bene. Se il primo giorno non pioverà, dovremo riuscire a sfruttare al massimo la posizione di partenza, perché in questa tappa succede sempre di tutto, con quelle rocce nascoste praticamente ovunque”.

Il team francese schiererà anche Craig Breen, che vuole dare il massimo dopo l’ottima prova effettuata in Gran Bretagna. L’irlandese si trova a proprio agio sull’asfalto gli e può contare su alcune modifiche del percorso su terra per compensare la relativa inesperienza nel rally. Detto questo, partendo in 8ª e 11ª posizione, Craig e Sébastien rischiano di dover fare i conti con il meteo, che li avvantaggerebbe se il fondo fosse asciutto e le strade pulite, come spesso accade qui, ma li penalizzerebbe in caso di pioggia.

Il talento irlandese si è espresso così in vista della Spagna: “Non vedo l’ora di tornare sull’asfalto, la mia superficie preferita, soprattutto perché tra il pubblico di Catalogna ci sono sempre molti irlandesi. Sono contento che ci siano stati un po’ di cambiamenti nella parte su terra, visto che non corro qui da due anni. Per l’asfalto, conto sulla mia esperienza con i kart per trovare subito le note giuste ed essere il più preciso ed efficace possibile. Perché il mio obiettivo è quello di proseguire sulla scia della Gran Bretagna e battermi per il podio”.

La terza Citroën C3 WRC sarà quella di Khalid Al Qassimi, che correrà senza troppi vincoli da obiettivo ma solo per il piacere di dare il massimo su delle strade a lui congeniali. Queste le sue parole: “Sono felicissimo di partecipare di nuovo a questo rally! Mi è sempre piaciuto moltissimo, in particolare la parte su terra, anche se è complicata. Passare da una superficie all’altra nello stesso week-end richiede un’ottima capacità di adattamento ed è ciò che rende questa gara estremamente difficile ma anche particolarmente interessante”.

I Video di Motori.it

Alfa Romeo Giulia: video e scheda tecnica

Altri contenuti