Guida autonoma: una Range Rover Sport ha guidato da sola intorno a Coventry

Un esemplare si è destreggiato nel traffico della Ring Road di Coventry, come parte del progetto “self driving” Jaguar Land Rover nel piano triennale UK Autodrive di connettività fra veicoli ed infrastrutture.

La guida autonoma secondo il programma in fase di sviluppo da parte dei tecnici Jaguar Land Rover inizia a delinearsi: a due anni dall’annuncio relativo alla creazione di un “percorso-laboratorio” fra Solihull e Coventry da destinare alla sperimentazione delle tecnologie CAV-Connected and Autonomous Vehicle (qui un nostro approfondimento a tema), in queste ore Land Rover rende noto un ulteriore step al progetto di definizione delle funzionalità “self-driving”: un esemplare di Range Rover Sport ha completato un test su strada, aperta al traffico. Obiettivo centrale della prova era l’immissione del veicolo nella complessa Ring Road di Coventry, una circonvallazione esterna al centro della città, dalla conformazione a doppia carreggiata e che si caratterizza per la presenza di un gran numero di incroci e raccordi.

La Range Rover Sport scelta per il test drive di guida autonoma è stata appositamente allestita con una serie di sensori di navigazione, radar e LiDAR, a supporto dei dispositivi di ausilio al conducente e sicurezza attiva installati di serie. In questo modo, il veicolo è in grado di controllare in autonomia il proprio avvicinarsi e l’effettuazione delle manovre nelle rotatorie, l’attenzione al traffico, i semafori, la presenza di ciclisti e pedoni, nonché parcheggiare da solo. “La Ring Road a Coventry è nota per la complessità dei raccordi e degli svincoli. Presenta condizioni molto impegnative, specialmente nelle ore di punta – osserva Mark Cund, responsabile dei programmi Autonomous Vehicle Research per Jaguar Land Rover – Il nostro veicolo autonomo non risente della pressione, della frustrazione o della stanchezza che possono far parte dell’esperienza di chi guida, e perciò è in grado di trasformare una situazione potenzialmente stressante in una condizione completamente rilassata.”

Il test portato a termine da Range Rover Sport a guida autonoma lungo la Ring Road di Coventry fa parte del progetto triennale di sviluppo delle nuove tecnologie di veicolo connesso previste da UK Autodrive, finanziato dal Governo britannico per 20 milioni di sterline, e che termina questo mese: il consorzio UK Autodrive – considerato il principale relativamente all’introduzione nel Regno Unito di veicoli a guida autonoma – rappresenta un’associazione fra industrie all’avanguardia nel comparto automotive, istituzioni accademiche ed autorità locali, che hanno preso parte ad un programma di test sulle tecnologie dei veicoli connessi ed autonomi, che si svolge a Milton Keynes e Coventry, della durata di tre anni. Principale mission del progetto è la definizione delle linee guida hi-tech finalizzate ad un ruolo di primo piano delle Midland quale “hub” in materia di nuova mobilità.

Dal canto loro, i tecnici Jaguar Land Rover hanno portato avanti lo sviluppo di varie tecnologie di connessione, fra le quali un programma di interconnettività fra veicoli e fra veicoli ed infrastrutture, per offrire in un’ottica a breve-medio termine la possibilità di scegliere fra un tipo di tecnologia a guida autonoma, oppure “Più coinvolgente”: vision di Jaguar land Rover, indica il comunicato di queste ore, e di “Rendere possibile la guida autonoma nel maggior numero di situazioni reali del terreno e in ogni condizione atmosferica, lasciando il cliente costantemente al comando del veicolo con l’opzione di riprenderne il controllo quando lo si desidera”.

Range Rover Sport PHEV HSE Dynamic: la prova su strada Vedi tutte le immagini
Altri contenuti