Salone di Parigi: la Renault Megane R.S. diventa Trophy

Più potente più affilata ma adatta anche ad utilizzo stradale sarà velocissima ma meno estrema del modello precedente.

Anche la Renault Megane R.S Trophy ha preso parte al ballo delle debuttanti andato in scena al Salone di Parigi 2018 e abbiamo avuto l’onore di conoscerla attraverso una tavola rotonda con il Responsabile di Renault Sport Patrice Ratti.

Ce l’aspettavamo ancora più arrabbiata, con un’ala esasperata al posteriore, mentre abbiamo riscontrato dei nuovi cerchi, un impianto frenante potenziato, ma, sostanzialmente, uno stile molto simile a quello della Megane R.S. che conosciamo.

Questo perché, ha sottolineato nel nostro incontro Ratti, l’auto è pensata anche per un utilizzo stradale nonostante possa contare su elementi tecnici che la rendono più affilata della R.S. “convenzionale”. Ma di cosa si si tratta nello specifico? A parte i freni, che sono più prestanti, come abbiamo già detto, il motore da 1,8 litri guadagna 20 CV, arrivando a 300 CV dopo che i tecnici sono intervenuti sulla testata; cifra tonda insomma, anche se Ratti sorride quando gli facciamo notare di aver lasciato il primato della potenza nella categoria alla Honda Civic Type-R, e promette che la Casa della Losanga è seriamente intenzionata a riprendersi il record al “Ring”.

Inoltre, c’è un differenziale autobloccante meccanico, per una guida più precisa, un cambio più veloce, uno scarico dal sound più coinvolgente e le masse vengono alleggerite tramite cerchi più leggeri di 2 kg. All’interno spiccano sedili più sportivi che, insieme al telaio Cup, aiuteranno i proprietari a comprendere ogni reazione della vettura nei trackday.

A proposito di guida pura, Ratti ha voluto spiegare che le quattro ruote sterzanti sono un elemento che va compreso nel comportamento prima di essere sfruttato al meglio, e che questa soluzione è stata studiata da Renault per essere un passo avanti alla concorrenza cresciuta in maniera importante negli ultimi anni. Quindi più agilità nelle curve strette e più stabilità alle alte velocità dove le ruote posteriori ruotano in fase.

La Megane R.S. Trophy arriverà nel 2019 ma forse non sarà l’ultima Megane sportiva del modello attuale, visto che è un’auto relativamente giovane. In attesa di conoscerne il prezzo, sappiamo che non prenderà parte alle competizioni in maniera ufficiale, magari qualche privato la utilizzerà nelle gare turismo ma senza il coinvolgimento diretto della Casa madre. Inoltre, non ci sarà nemmeno un campionato monomarca, perché già ne esiste uno che vede protagonista la Clio R.S.

Infine, Ratti svela una novità interessante per il futuro: l’arrivo di altri modelli che potranno fregiarsi della sigla R.S. tra cui uno elettrico!

Renault al Salone di Parigi 2018 Vedi tutte le immagini
Altri contenuti su Salone di Parigi