Alex Zanardi torna a stupire nel DTM

Tommaso Giacomelli
24 Agosto 2018
header_zanardi-orginal.jpg.asset.1533804367343

A Misano Adriatico Zanardi tornerà a correre con una BMW M4 DTM, in una categoria molto competitiva che assaggerà per la prima volta il sapore delle gare in notturna. Vi raccontiamo i dettagli della M4 del pilota bolognese.

Il DTM, il campionato turismo tedesco, torna dopo moltissimi anni ad essere disputato in Italia e nel weekend del 25-26 agosto sarà di scena presso il Misano World Circuit. La novità di questo appuntamento, il sesto stagionale, sarà la disputa di un doppio appuntamento in notturna per la prima volta in questa categoria. La seconda grande notizia è il ritorno alle corse di Alex Zanardi, il quale sarà a bordo di una BMW M4 DTM gestita dal team BMW M Tek, indossando sulle fiancate il numero 12, omaggio all’amico e pilota Jimmy Vasser.

La rincorsa di Zanardi a questo appuntamento parte da lontano: il pilota italiano ha cominciato due settimane fa a prendere confidenza con la BMW M4 DTM portando a termine 294 giri sul circuito di Vallelunga. Questo gli è servito per conoscere al meglio la macchina, il nuovo regolamento e i tanti nuovi comandi del volante. Per Zanardi questa prova rappresenterà la sua prima volta nel campionato DTM e soprattutto la sua prima gara senza protesi. Questa circostanza gli dà un certo vantaggio, come da lui stesso spiegato: “gli attacchi delle protesi usano una sorta di sottovuoto e questo, ovviamente, non consente alcun tipo di traspirazione. Quando indosso le protesi, sono come un motore senza un sistema di raffreddamento e questo non aiuta di certo a stare nell’abitacolo di un’auto da corsa, dove le temperature spesso superano limiti accettabili. Dal punto di vista fisico, non potete immaginare quanta differenza c’è: posso notare i vantaggi giro dopo giro. Nel complesso, correre senza protesi è un’opzione migliore per me”.

La BMW M4 DTM con cui correrà Alex Zanardi sarà speciale, poiché è una versione tecnologicamente avanzata, sottoposta a importanti modifiche per agevolare il pilota. Alex avrà a disposizione un sistema frenante manuale di nuovissima concezione. Gli ingegneri della BMW hanno stimato che nelle staccate in cui i piloti eserciteranno una pressione di 100-120 Kg, Alex ne dovrà usare al massimo 70, grazie all’ampio cilindro leggermente regolato. Zanardi come sempre è ottimista e il suo allenamento lo conforta in vista di questa sfida: “quando freni a quelle velocità, le forze longitudinali ti spingono in avanti verso la leva, perciò è un’operazione più difficile da fare in garage che in pista. Grazie agli allenamenti con la hand bike, le mie condizioni fisiche non mi preoccupano”.

Anche gli altri comandi della vettura saranno manuali, infatti Zanardi potrà cambiare marcia tramite i paddle sul volante, ma la particolarità è nella possibilità di scalata usando la leva del cambio posta sull’estremità della leva del freno. Tutto sarà a portata della sua mano destra. Per accelerare, Zanardi potrà utilizzare una leva posta sul retro dello sterzo, come ha già fatto in passato, che può essere azionata con una o con entrambe le mani, a discrezione del pilota. Per quanto riguarda il tema sicurezza ci sono degli standard da rispettare, in caso di pericolo ogni pilota dovrà essere in grado di uscire dalla vettura entro 5 secondi dal lato guida, 9 dal lato passeggero. Queste tempistiche non spaventano l’italiano, che senza le protesi si sente più libero di muoversi: “ci sono diversi appoggi all’interno dell’abitacolo che posso usare per uscire. Non oso dire di essere più veloce degli altri piloti, ma sicuramente non sono neanche il più lento. Senza le protesi, mi posso muovere più facilmente e non rischio di incastrarmi da qualche parte”.

L’obiettivo di Zanardi non è di certo la vittoria, specialmente in una categoria in cui i piloti sono di altissimo livello e le vetture per lo più si equivalgono. La vera sfida sarà contro sé stesso, sempre alla ricerca di nuovi limiti nella vita di atleta e uomo.

Seguici anche sui canali social

Annunci Usato

  • nissan-qashqai-1-5-dci-n-connecta-67
    21.900 €
    NISSAN Qashqai 1.5 dCi N-Connecta
    Diesel
    65.000 km
    09/2018
  • fiat-freemont-2-0-mjt-170cv-4x4-lounge-auto-navi-7posti-cruise
    12.700 €
    FIAT Freemont 2.0 Mjt 170cv 4x4 Lounge auto Navi 7posti Cruise
    Diesel
    140.000 km
    08/2013
  • maserati-ghibli-v6-diesel-11
    36.000 €
    MASERATI Ghibli V6 Diesel
    Diesel
    143.192 km
    12/2015
  • jeep-renegade-2-0-mjt-140cv-4wd-active-drive-limited-57
    23.500 €
    JEEP Renegade 2.0 Mjt 140CV 4WD Active Drive Limited
    Diesel
    76.760 km
    07/2018
  • porsche-cayenne-coupe-2-9-v6-s
    116.000 €
    PORSCHE Cayenne Coupé 2.9 V6 S
    Benzina
    94.485 km
    08/2020
  • land-rover-range-rover-evoque-2-0d-i4-180-cv-awd-auto-se
    52.000 €
    LAND ROVER Range Rover Evoque 2.0D I4 180 CV AWD Auto SE
    Elettrica/Diesel
    39.850 km
    02/2019
  • fiat-500-1-2-lounge-462
    5.300 €
    FIAT 500 1.2 Lounge
    Benzina
    149.000 km
    06/2008
  • lancia-ypsilon-1-3-mjt-90-cv-momodesign-3
    4.299 €
    LANCIA Ypsilon 1.3 MJT 90 CV MomoDesign
    Diesel
    150.000 km
    10/2009
  • fiat-panda-0-9-twinair-turbo-natural-power-lounge-47
    5.999 €
    FIAT Panda 0.9 TwinAir Turbo Natural Power Lounge
    Benzina/Metano
    148.000 km
    10/2013

Ti potrebbe interessare anche

page-background