MotoGP: in Austria trionfa Lorenzo

Per il pilota Ducati è il terzo successo in MotoGP nel 2018 una vittoria ottenuta dopo un duello pazzesco con Marquez.

Il gran premio d’Austria di MotoGP ci ha regalato grandi emozioni, ma soprattutto ne ha regalate ai tifosi Ducati che hanno visto la “loro” moto crescere in maniera esagerata, al punto da essere l’unica antagonista alla Honda di Marquez. Già, perché Valentino, sesto, dopo una grandissima rimonta, e primo delle Yamaha, è indice che la strada per recuperare il gap dalle due moto di testa è ancora lunga.

Ma torniamo alla gara, una corsa che ha visto i tre protagonisti delle qualifiche salutare la compagnia dalle prime battute per poi giocarsela fino in fondo. All’inizio Marquez ha provato a distanziare gli altri e ad imprimere un passo irresistibile, ma da metà gara ha capito che queste Ducati sarebbero arrivate fino in fondo.

Infatti, giro dopo giro, Lorenzo ha recuperato il gap dallo spagnolo, e Dovizioso, che inizialmente aveva provato ad insidiare il compagno di squadra, lo ha seguito arrivando anche lui nel codino di Marquez. Il forlivese però, a causa di una frenata tiratissima in cui ha dovuto alzare la moto per non tamponare, ha preso un distacco dagli altri due proprio nel momento finale della gara, e così negli ultimi giri sono stati Lorenzo e Marquez a giocarsi la vittoria.

I due non si sono risparmiati e il campione del mondo ha capito che l’anno prossimo non sarà facile stare davanti a Lorenzo con la stessa moto. Visto che il pilota Ducati lo ha superato in più di un’occasione rispondendo ai suoi sorpassi con manovre altrettanto importanti.

Alla fine, Lorenzo è riuscito a mettersi davanti e a resistere nelle ultime curve, sfoggiando uno stato di forma impressionante e dimostrando che ha imparato a vincere anche duellando, non solo salutando la compagnia dalle fasi iniziali come faceva quando guidava la Yamaha.

Una gara bellissima, che ha visto Lorenzo raggiungere il terzo successo stagionale con la Ducati accrescendo il dispiacere di una separazione affrettata. Una corsa in cui Marquez (secondo), come sempre, è stato protagonista e dove ci si aspettava qualcosa di più da Dovizioso (terzo), forse rallentato sul finale anche dalla sua scelta di gomme.

Mancano ancora 8 gare alla fine del mondiale e le Ducati sono più in forma che mai, ma Marquez sembra aver preso il largo nella graduatoria piloti.

Altri contenuti
Suzuki: le novità al MIMO 2021
Auto Ibride

Suzuki: le novità al MIMO 2021

La presenza del marchio di Hamamatsu al Milano Monza Motor Show 2021 si incentra sulle proposte ad alimentazione ibrida e su moto (ci sarà anche Marco Lucchinelli) e Marine: spazio anche al motorsport con Swift Sport R1 ed alle concept con il prototipo Suzuki Misano dello IED.