Vacanze sicure: viaggi in auto sempre più a rischio

Le vetture controllate dalla Polizia Stradale offrono dati in costante peggioramento complessivo nonostante lo stato degli pneumatici sia fondamentale per la sicurezza dei viaggi in auto.

Si è svolta nella città di Roma la presentazione dei risultati relativi all’indagine annuale svolta dalla Polizia Stradale su un campione di quasi 10.000 veicoli che sono stati oggetto di controlli particolarmente scrupolosi. Questa iniziativa – sostenuta da Assogomma e Federpneus – viene svolta ­dalla Polizia Stradale da ben 15 anni e si pone come obiettivo la valutazione dello stato dei pneumatici delle vetture che circolano in tutta la nostra penisola tramite, appunto, controlli effettuati sul territorio.

Il risultato dei dati raccolti è purtroppo poco incoraggiante e denuncia un netto peggioramento della situazione rispetto al recente passato. Ad esempio, lo scorso anno le non conformità complessive delle auto fermate si attestavano ad un già pericoloso 17,93%, ora però questo dato risulta ulteriormente peggiorato fino a raggiungere quota 24,72%. In un periodo di appena 12 mesi i veicoli equipaggiati con pneumatici non conformi sono passati dal 15,26% al 18,32%. L’importanza di utilizzare pneumatici efficienti ed in perfetta salute è fondamentale se si vuole affrontare un viaggio in auto nella massima sicurezza e nel rispetto della legge.

“Ogni aspetto che influisca sulla sicurezza stradale non va trascurato: guidare con pneumatici lisci, danneggiati, non conformi a quanto previsto dalla normativa, espone i conducenti ad un elevato rischio di incidente stradale e costituisce un gesto di irresponsabilità che si ripercuote negativamente su tutto il sistema della circolazione, di cui tutti siamo parte integrante” ha dichiarato il Primo Dirigente della Polizia di Stato, Santo Puccia, che ha aggiunto: “purtroppo risultati di quest’anno ci indicano una vettura su quattro di quelle controllate presenta una non conformità, e se si prendono in considerazione le sole non conformità legate allo pneumatico, il numero delle vetture fermate che presentano irregolarità è una su cinque.   Gli strumenti che abbiamo a disposizione per contrastare questa tendenza passano attraverso un impegno a 360 gradi nella prevenzione, nei controlli, nell’informazione, per promuovere un nuovo approccio culturale di legalità sulle strade.”

Questi allarmanti dati vanno di pari passo con il costante invecchiamento del parco auto italiano, passato dal 2010 al 2017 da 9 anni e sette mesi fino a 11 anni e sette mesi. I dati raccolti sottolineano inoltre il fatto che un veicolo, più è vecchio, più è carente di manutenzione, a partire dallo stato degli pneumatici. Il 50% delle vetture controllate dalle Forze dell’Ordine sono risultate di un’età superiore ai 10 anni e su questi veicoli le non conformità sono quasi il doppio se confrontate ai veicoli con un’età inferiore ai due lustri.

Gli pneumatici lisci rilevati sono in fortissima crescita con un valore complessivo dell’8,95% ma con alcune regioni che presentano medie più che raddoppiate.  Le vetture con pneumatici non omogenei, ovvero quei veicoli che montano pneumatici di marche o modelli diversi sullo stesso asse oppure con 2 pneumatici invernali e 2 estivi, sono il 4,67% del campione. Ben il 35% delle vetture controllate montano ancora il pneumatico invernale a giugno: questo campione si risulta equamente suddiviso tra gomme M+S e gomme M+S con pittogramma alpino, mentre lo scorso anno il rapporto tra M+S ed M+S con pittogramma alpino era di 2 a 1.

A fronte dei suddetti dati, Assogomma e Federpneus hanno elargito preziosi consigli per l’uso e la manutenzione dei pneumatici. Per prima cosa è meglio affidarsi a professionisti del settore per il montaggio, lo smontaggio e il controllo dello pneumatico. E’ inoltre necessario verificare con regolarità la pressione ed il gonfiaggio, controllare lo stato di usura e le conseguenze di eventi accidentali ed infine scegliere pneumatici idonei in fase di sostituzione.

I Video di Motori.it

Nuovo Renault Master e nuovo Renault Trafic

Altri contenuti